Coronavirus Italia oggi: il bollettino regione per regione

Coronavirus Italia oggi: il bollettino sulla diffusione regione per regione del coronavirus nel nostro Paese i dati aggiornati in tempo reale con flash da tutto il mondo.

15' di lettura

Sono 13.633 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia. Le vittime sono 472, dato che porta il totale dei decessi da inizio pandemia a 84.674. I tamponi effettuati sono stati 264.728, per un tasso positività del 5,14%. In terapia intensiva sono ricoverati 2.390 pazienti (-28 da ieri). Per quanto riguarda la distribuzione regionale, si contano 1.969 nuovi casi in Lombardia, 1.355 in Sicilia e 1.347 in Emilia Romagna.

«Per la prima volta dopo cinque settimane di ascesa – ha dichiarato il direttore generale della prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza – l’rt si fissa di poco al di sotto di 1 e cala anche l’incidenza che però rimane elevata, intorno a 340 casi di Covid-19 per 100.000 abitanti».

«Per quanto riguarda il tasso di occupazione di posti di terapia intensiva – ha aggiunto – c’è una tendenza ad una lieve diminuzione anche se si resta intorno alla soglia critica. Ciò vuol dire che le misure di contenimento hanno funzionato e bisogna continuare a mantenere dei comportamenti prudenti, tanto più che siamo nel corso di una campagna di vaccinazione ed è bene non sovraccaricare le strutture sanitarie».

Coronavirus Italia: i dati in sintesi

Il totale dei nuovi casi in Italia è di 13633. Di questi la maggior parte si sono verificati in Lombardia, con 1969 nuovi contagi.

A superare i 1000 nuovi infetti oggi sono: Sicilia 1355; Emilia-Romagna 1347; Veneto 1198; Lazio 1141; Puglia 1018.

Oggi ci sono stati 472 morti, si scende quindi di nuovo sotto soglia 500. Il totale dei decessi dall’inizio dell’epidemia è arrivato a 84674.

La buona notizia è che si alleggerisce ancora la pressione sul sistema sanitario, con -354 pazienti nei reparti Covid ordinari e -28 in quelli di terapia intensiva.

coronavirus italia bollettino tabella 22 gennaio 2021
Il numero dei positivi al coronavirus e dei posti letto occupati, regione per regione.

Anche le vaccinazioni procedono spedite, nonostante i rallentamenti dovuti ai mancati invii concordati con Pfizer. La zona più virtuosa da questo punto di vista è Bolzano, con il 99,5% delle somministrazioni. La Calabria è invece quella che fa peggio, con poco più del 50%.

In totale sono state somministrate 1308262 dosi su 1558635 consegnate, ossia il 83,9%. Il totale delle persone vaccinate (doppia iniezione) è invece di 36358.

coronavirus italia vaccini 22 gennaio 2021
L’elenco delle regioni ordinato per efficienza nella somministrazione dei vaccini.

Ora vediamo il dato Regione per Regione

Campania, 1.106 contagiati

Ore 17.54 – In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1.106 positivi al Coronavirus, di cui 91 casi identificati da test antigenico rapido, 10.105 guariti e 46 decessi, di cui 7 nelle ultime 48 ore e 39 deceduti in precedenza, ma registrati ieri. Gli asintomatici sono 951 e i sintomatici 64, riferiti ai soli positivi al tampone molecolare. A comunicarlo l’Unità di crisi regionale. Il totale dei contagi da Covid-19, da inizio pandemia, sale a 211.803 (di cui 445 antigenici), i morti sono 3.557 e le guarigioni 146.113. I tamponi processati complessivamente 2.299.650 (8.479 antigenici) di cui 13.834 eseguiti ieri, dei quali 1.580 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 104 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.438 occupati. (qui i dati di ieri)

Quasi 2000 contagi in Lombardia

Ore 17.53 – Sono 1.969 i nuovi casi di coronavirus emersi in Lombardia nelle ultime 24 ore e 58 i morti per un totale di 26.518 dall’inizio della pandemia. È quanto emerge dai dati del ministero della Salute

Sicilia, i contagiati sono 1355, 32 i morti

Ore 17.48 – Sono complessivamente 1.355 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime ore in Sicilia, dove il numero complessivo dei positivi sale a quota 47.289. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 32 (3.161 dall’inizio dell’emergenza sanitaria) e i guariti 932.  Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 289 a Palermo, 356 a Catania, 297 a Messina, 32 a Ragusa, 152 a Trapani, 106 a Siracusa, 51 a Caltanissetta, 56 ad Agrigento e 16 a Enna. 

Emilia Romagna, i contagiati sono 1.347

Ora 17.43 – Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 207.925 casi di positività, 1.347 in più rispetto a ieri, su un totale di 21.709 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,2%, in linea col dato di ieri.

Scende l’indice di trasmissibilità, l’Rt regionale, che questa settimana in Emilia-Romagna è di 0.97, rispetto all’1.13 di venerdì scorso. Va ricordato che le nuove soglie di rischio fissate dall’ultimo Dpcm del Governo prevedono la zona arancione con un Rt al di sopra di 1 e rossa al di sopra di 1,25, e che, per scendere alla fascia di rischio inferiore, bisogna avere per almeno due settimane consecutive un Rt inferiore al limite previsto.

L’Emilia-Romagna, quindi, dopo una sola settimana non può tornare a essere in zona gialla. L’Rt inferiore a 1 dovrà essere confermato anche nella settimana entrante e ci sono poi altri parametri che la Cabina di regia nazionale e il ministero della Sanità valutano per l’assegnazione delle fasce di rischio alle regioni, a partire da quelli sul sistema sanitario (occupazione posti letto nei reparti Covid, in terapia intensiva).

Purtroppo, si registrano 43 nuovi decessi: 8 a Piacenza (4 donne di cui una di 89, una di 92 e due di 90 anni- e 4 uomini, di 69, 78, 79, 83 anni); 1 in provincia di Parma (una donna di 87 anni); 5 a Reggio Emilia (due donne – di 85 e 94 anni – e tre uomini di 59,81,89 anni,); 9 in provincia di Modena (3 donne – due di 95 e una di 96 anni – e 6 uomini, di cui uno di 68, due di 74, uno di 86, uno di 90 e uno di 94 anni); 5 in provincia di Bologna (3 donne – di 76, 82 e 91 anni, le ultime due di Imola – e 2 uomini di 76 e 82 anni, entrambi di Imola); 3 nel ferrarese (due donne di 91 e 93 anni e un uomo di 82 anni); 8 in provincia di Ravenna (3 donne – di 87, 94 e 97 anni – e 5 uomini, rispettivamente di 70, 71, 80, 81 e 88 anni); 1 nella provincia di Forlì-Cesena (una donna di 84 anni di Forlì); 3 nel riminese (tre donne, di 68, 79 e 94 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 9.051.

Piemonte, 849 positivi al coronavirus

Ore 17.38 – Sono 849 i nuovi casi di persone risultate positive al coronavirus (di cui 143 dopo test antigenico), pari al 4% dei 21.060 tamponi eseguiti, di cui 13.908 antigenici. Degli 849 nuovi casi gli asintomatici sono 370 (43,6%). Si tratta di 208 screening, 434 contatti di caso, 207 con indagine in corso; per ambito: 84 in RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 74 scolastico, 691 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 220.155: 19.696 ad Alessandria, 11.407 Asti, 7618 Biella, 30.535 Cuneo, 17.200 Novara, 114.698 Torino, 8263 Vercelli, 7847 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1132 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1759 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 152 (-7 rispetto a ieri).

Calabria, 368 contagiati

Ore 17.30 – In Calabria le persone risultate positive al Coronavirus sono 30.459 (+368 rispetto a ieri), quelle negative 439.476. Ad oggi sono stati sottoposti a test 469.935 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 494.764 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

Cosenza: casi attivi 4.357 (59 in reparto AO di Cosenza; 14 in reparto al presidio di Rossano;14 al presidio ospedaliero di Acri; 14 al presidio ospedaliero di Cetraro; 13 all’Ospedale da Campo; 10 in terapia intensiva, 4.233 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.515 (4277 guariti, 238 deceduti).

– Catanzaro: casi attivi 2.022 (23 in reparto all’AO di Catanzaro; 6 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 21 in reparto all’AOU Mater Domini; 7 in terapia intensiva; 1.965 in isolamento domiciliare); casi chiusi 2.537 (2.452 guariti, 85 deceduti).

– Crotone: casi attivi 334 (18 in reparto; 316 in isolamento domiciliare); casi chiusi 2.204 (2.164 guariti, 40 deceduti).- Vibo Valentia: casi attivi 906 (17 ricoverati, 889 in isolamento domiciliare); casi chiusi 1669 (1634 guariti, 35 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 2.394 (77 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 2 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 7 in terapia intensiva; 2.308 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9.162 (9.002 guariti, 160 deceduti).

– Altra Regione o Stato estero: casi attivi 93 (93 in isolamento domiciliare); casi chiusi 266 (266 guariti).I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 134, Catanzaro 110, Crotone 1, Vibo Valentia 20, Reggio Calabria 103, Altra Regione o Stato estero 0. Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 226.. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile.

Lazio, 1.141 positivi

Ore 17.24 – Su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (-43) e oltre 14 mila antigenici per un totale di quasi 27 mila test, si registrano 1.141 casi positivi (-162), 53 i decessi (+17) e +2.327 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città sono a quota 600.

Il valore RT è a 0.93, il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva scende dal 35% al 32%, il tasso di occupazione dei posti letto di area medica scende dal 45% al 43%. Leggermente in aumento il numero dei nuovi focolai in ambito familiare e diminuisce l’incidenza per 100 mila abitanti.

Nella Asl Roma 1 sono 248 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventisei casi sono ricoveri. Si registrano nove decessi di 72, 79, 87, 87, 88, 89, 92, 95 e 97 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 245 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. 123 i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano undici decessi di 71, 75, 76, 83, 84, 86, 86, 88, 91, 96 e 99 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 120 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 73, 81, 83 e 86 anni con patologie.

Val d’Aosta, 19 casi

Ore 16.10 – Sono 19 i nuovi casi di coronavirus riscontrati in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore dopo aver analizzato 82 tamponi. Da ieri non si registrano altre vittime. I morti da inizio pandemia restano dunque 400. I guariti in totale sono 6.984 (+29). Questi i dati del bollettino giornaliero della regione

Friuli Venezia Giulia, 452 positivi

Ore 16.05 – In Friuli Venezia Giulia su 6.126 tamponi molecolari sono stati rilevati 356 nuovi contagi con una percentuale di positività del 5,81%. Sono inoltre 1.311 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 96 casi (7,32%). I decessi registrati sono 21 ai quali si aggiungono 2 decessi avvenuti il 12 e 13 gennaio 2021.

I ricoveri nelle terapie intensive sono 61 mentre quelli in altri reparti scendono a 669. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.206, con la seguente suddivisione territoriale: 517 a Trieste, 1.041 a Udine, 499 a Pordenone e 149 a Gorizia. I totalmente guariti sono 47.437, i clinicamente guariti salgono a 1.421, mentre diminuiscono le persone in isolamento che oggi risultano essere 11.360. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 63.154 persone con la seguente suddivisione territoriale: 12.886 a Trieste, 27.775 a Udine, 14.031 a Pordenone, 7.677 a Gorizia e 785 da fuori regione

Puglia, i positivi sono 1.018

Ore 15.59 – In Puglia sono stati effettuati 9.887 test per l’infezione da coronavirus e sono stati registrati 1.018 casi positivi: 370 in provincia di Bari, 51 in provincia di Brindisi, 148 nella provincia BAT, 148 in provincia di Foggia, 109 in provincia di Lecce, 190 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione.

Sono stati registrati 31 decessi: 9 in provincia di Bari, 7 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 7 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.230.116 test. 56.611 sono i pazienti guariti. 54.547 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 114.133, così suddivisi: 43.741 nella Provincia di Bari; 12.908 nella Provincia di Bat; 8.230 nella Provincia di Brindisi; 24.292 nella Provincia di Foggia; 9.300 nella Provincia di Lecce; 14.990 nella Provincia di Taranto; 569 attribuiti a residenti fuori regione; 103 provincia di residenza non nota.

In Abruzzo 462 casi

Ore 15.55 – Sono complessivamente 40343 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 318 nuovi casi mentre sono 17 nuovi i deceduti per un totale di 1.375. Del totale odierno, 8 casi sono riferiti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 28.469 dimessi (+462 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 10.499 (-161 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 587.203 tamponi molecolari (+4111 rispetto a ieri) e 27147 test antigenici (+5201 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari al 3.4 per cento. Sono 441 i pazienti ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 40 (-3 rispetto a ieri con 4 nuovi ricoveri) intensiva, mentre gli altri 10018 (-157 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Iss, cala l’Rt in Italia

Nel periodo 30 dicembre 2020 – 12 gennaio 2021, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (range 0,85-1,11), in diminuzione dopo cinque settimane di crescita. Lo evidenzia la bozza del monitoraggio settimanale Istituto superiore di sanità-ministero della Salute.

Marche, 337 positivi

Ore 15.50 – Marche, nelle ultime 24 ore sono stati testati 6698 tamponi: 4415 nel percorso nuove diagnosi (di cui 2663 nello screening con percorso Antigenico) e 2283 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 9,9%). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 437 (113 in provincia di Macerata, 131 in provincia di Ancona, 91 in provincia di Pesaro-Urbino, 53 in provincia di Fermo, 32 in provincia di Ascoli Piceno e 17 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (51 casi rilevati), contatti in setting domestico (94 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (148 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (24 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (9 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (8 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (11 casi rilevati), screening percorso sanitario (3 casi rilevati). Per altri 89 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 2663 test e sono stati riscontrati 103 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 4%.

Veneto, 1194 nuovi contagi

Ora – 15.45 – Il Veneto registra 1.194 contagi al coronavirus nelle ultime 24 ore e 75 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Gli infetti da inizio epidemia raggiungono quota 303.683, i morti sono 8.439. Continua a scendere la pressione sugli ospedali: i pazienti Covid ricoverati in area non critica sono 2.416 (-49), quelli nelle terapie intensive 321 (-12).

Basilicata, coronavirus 54 nuovi contagi

Ore 15.35 -Sono 54 i nuovi casi di contagio da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Basilicata, a fronte di 794 tamponi processati. Lo rende noto la task force della Regione Basilicata comunicando che dei nuovi positivi, 49 sono residenti nel territorio lucano.

i lucani attualmente positivi al coronavirusì sono 6.751 di cui 6.663 in isolamento domiciliare. Sono 5.303 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 298 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 88.

Toscana, coronavirus: 429 positivi

Ore 13.20 – In Toscana sono 429 i positivi al coronavirus in più rispetto a ieri (422 confermati con tampone molecolare e 7 da test rapido antigenico). L’età media dei 429 nuovi positivi odierni è di 50 anni circa (il 11% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 24% tra 60 e 79 anni, il 12% ha 80 anni o più). Da inizio epidemia, i casi positivi totali sono pari a 129.813 unità. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 117.543 (90,5% dei casi totali).

Oggi sono stati eseguiti 9.065 tamponi molecolari e 5.894 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,9% è risultato positivo al coronavirus. Sono invece 5.663 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,6% è risultato positivo. Gli attualmente positivi al coronavirus sono oggi 8.202, -1,2% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 752 (23 in meno rispetto a ieri, meno 3%), 110 in terapia intensiva (6 in meno rispetto a ieri, meno 5,2%). Oggi si registrano 16 nuovi decessi: 9 uomini e 7 donne con un’età media di 82,1 anni.

Vaccino contro il coronavirus Italia, i numeri

Ore 12.35 – Sono 1.293.941 le dosi di vaccino contro il Covid finora somministrate in Italia, l’83% del totale delle dosi disponibili (pari a 1.558.635) al momento. La somministrazione ha riguardato finora 814.678 donne e 479.263 uomini. Il dato è aggiornato alle 08.03 di oggi nel report online del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria.

Le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose, e quindi pienamente vaccinate, sono ora 29.742. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 783.640 operatori sanitari, 391.002 unita’ di personale non sanitario, 108.542 ospiti di strutture residenziali e 10.757 over 80. Nella sezione Distribuzione vaccini per fornitore si precisa che il totale dei vaccini distribuiti comprende 1.511.835 di Pfizer/BioNTech e 46.800 di Moderna.

Veneto: ci sono i vaccini per i richiami

«Per la prossima settimana abbiamo i vaccini contro il coronavirus per fare tutti i richiami previsti». Lo dice il presidente del Veneto Luca Zaia. «Sembra che dalla prossima settimana si riparta con la quota di vaccini prevista – aggiunge – quindi dovremmo ripartire in quota, partendo dagli over 75».

All’esterno della sede della Protezione Civile, dove è in corso la conferenza stampa del governatore, è in corso una manifestazione di genitori di ragazzi delle superiori per i quali non sarà previsto il rientro in aula prima di febbraio. «Noi non ce l’abbiamo con le scuole – ribadisce -. Siamo chiamati ad applicare piani di sanità pubblica».

Alto Adige, nuovi contagi coronavirus

Ore 12.10 – Tre decessi e 510 nuovi casi covid: sono i dati aggiornati dell’ultimo bollettino covid in Alto Adige. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno analizzato 2.508 tamponi pcr, registrando 276 casi di positivita’, a questo numero vanno aggiunti 234 test antigenici positivi. Nei normali reparti ospedalieri si trovano 227 pazienti covid, nelle cliniche private 160 e in terapia intensiva 24. Scende sotto soglia 12 mila il numero degli altoatesini in quarantena, che ora sono 11.762.

AstraZeneca, aspettare approvazione

Ore 11.51 – «Finché non arriva l’autorizzazione centrale (dell’Ema, ndr) del vaccino contro il coronavirus AstraZeneca, le dosi ordinate», tramite gli accordi siglati dal’Ue «non possono essere distribuite negli Stati membri» anche in caso di autorizzazioni d’emergenza da parte delle autorità nazionali. Lo ha detto il portavoce della Commissione europea, Stefan de Keersmaecker, nel corso della conferenza stampa quotidiana. Il riferimento va in particolare all’Ungheria, Stato membro dell’Ue, che oltre ad aver ordinato le dosi del vaccino russo Sputnik V ha anche autorizzato il vaccino di AstraZeneca

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie