Coronavirus, Macron con febbre e tosse. Isolato a Versailles

Il presidente francese, positivo al coronavirus, sta accusando i primi sintomi. Una equipe medica è pronta a intervenire in caso di necessità. Intanto in Germania peggiora il contagio, mentre torna sopra i trentamila nuovi positivi in Gran Bretagna.

Coronavirus, Macron con febbre e tosse. Isolato a Versailles
Le ultime notizie sul contagio da coronavirus nel mondo con i dati sui positivi e le contromisure adottate dai governi più colpiti dall'epidemia.
3' di lettura

Il presidente francese, Emmanuel Macron, è positivo al coronavirus e comincia ad avere i classici sintomi della malattia: febbre, forte spossatezza, tosse e contratture.

L’Eliseo ha comunque provato a tranquillizzare i cittadini francesi, ma comunque ha annunciato che si manterrà una completa trasparenza sulle condizioni di salute del presidente.

Macron è stato trasferito nella residenza presidenziale di La Lanterne, a Versailles. Dovrà naturalmente stare in quarantena e da lì, secondo i piani, dovrebbe comunque continuare a lavorare facendo riunioni e progettando piani vaccinali e ripresa economica.

In caso di peggioramento delle sue condizioni una equipe medica di alta qualità è pronta a intervenire con tempestività. A guidarla è Jean-Cristophe Perrochon, e responsabile del pronto soccorso delle Forze armate e medico di lunga esperienza.

In Francia a fine ottobre c’è stato il picco di 60mila casi, poi lentamente si è arrivati a circa 12mila al giorno. Da una settimana però c’è una tendenza a risalire e questo preoccupa molto le autorità sanitarie.

Gli ospedali si stanno svuotando, ma una nuova possibile ondata, tra l’altro a ridosso delle festività, metterebbe a dura prova il Paese nel periodo invernale. Considerando anche che si avvicina il periodo più delicato per l’influenza stagionale.

Svezia

In Svezia il contagio da coronavirus continua ad aumentare. Rispetto ai Paesi nordici è quello messo peggio sia per numero di contagi che di decessi. Nelle ultime 24 ore se si contano 9654 nuove infezioni e 100 morti.

L’approccio light che in principio aveva adottato il governo è stato aspramente criticato anche da re Carlo XVI Gustavo nella TV di Stato. Adesso il premier Stefan Lofven cerca di correre ai ripari ed è notizia di oggi l’introduzione di nuove restrizioni: mascherine obbligatorie sui mezzi pubblici; coprifuoco alle 20:00 da venerdì prossimo; limite di 4 persone ai tavoli dei ristoranti.

coronavirus-mondo-gustavo-xvi
Il Re di Svezia, Carlo XVI Gustavo

Germania

Cominceranno presto le vaccinazioni contro il coronavirus anche in Germania. Il governo invita la popolazione a «essere paziente» e rispettare tutte le norme finché non arriverà il loro turno. La posizione, infatti, è uguale a quella degli altri stati membri dell’Unione: saranno vaccinati prima gli anziani e il personale sanitario.

A dimostrazione della necessità di occuparsi prima delle persone a rischio è il fatto che in Germania il 50% dei decessi da coronavirus ha riguardato persone con età superiore agli 80 anni.

Il contagio in Germania è cominciato ad aumentare significativamente negli ultimi giorni. Solo oggi si contano quasi 34mila nuove infezioni e 813 morti. Si tratta di un nuovo record nell’ultimo mese di contagi.

La cancelliera Angela Merkel, di concerto con i governatori dei vari Laender, ha assunto una posizione dura sulle restrizioni: ci sarà un lock-down rigido per tutto il periodo natalizio. La decisione è arrivata dopo ore di intense trattative, ma alla fine ha prevalso la strada delineata dalla comunità scientifica.

Gran Bretagna

Il Regno Unito torna a un Indice Rt compreso tra 1,1 e 1,2 e significa che è di nuovo in uno stato di epidemia da coronavirus. Le riaperture delle settimane scorse, decise dal premier Boris Johnson, nonostante le raccomandazioni degli scienziati, ha rinfocolato il contagio.

Ieri sono stati registrati altri 35300 contagi con un picco nella regione del Galles, dove sono stati circa 11mila. Il governo per questo non esclude un nuovo lock-down e di mantenere le restrizioni per tutto il mese di gennaio.

I vaccini sono in via di somministrazione, ma la strada è ancora lunga. Si è cominciato da nove gruppi prioritari e, al momento, ne sono stati inoculati solo 138mila.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie