Coronavirus, caos Regno Unito. Pioggia di soldi in USA

Paura per la variante inglese del coronavirus. In Europa si sono chiusi i collegamenti con il Regno Unito e si sta cercando di elaborare una strategia comune. Intanto negli Stati Uniti è stato approvato un piano di 900 miliardi per aiutare famiglie e imprese.

Coronavirus, caos Regno Unito. Pioggia di soldi in USA
Le ultime notizie sul contagio da coronavirus in Europa e nel mondo. Gli aggiornamenti sulla variante inglese del Covid e come i Paesi stanno reagendo all'emergenza.
3' di lettura

A scombussolare i già precari equilibri europei ci ha pensato la nuova variante del coronavirus, quella inglese. Gran parte dei principali paesi europei hanno chiuso il traffico aerei verso la Gran Bretagna fino a che non si avranno informazioni più dettagliate su questa nuova mutazione del virus.

Intanto a Bruxelles ci sono riunioni in corso da stamattina per concordare una strategia comune per fronteggiare questa nuova emergenza.

Nel frattempo in Gran Bretagna regna il caos. Il premier Boris Johnson ha convocato una riunione governativa straordinaria per capire come reagire a questo stop dei vari paesi europei. I traffici commerciali erano infatti molto intensi, vista la preoccupazione per un ritorno alle regole del WTO in seguito all’imminiente Brexit, probabilmente senza accordo, del 31 dicembre.

Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) ha spiegato che questa variante è in circolazione già da novembre. Crescono quindi i dubbi su quanto ne sapesse il governo inglese e sul perché non abbia condiviso questa informazione. Insomma, la stessa accusa mossa al governo cinese qualche mese fa.

Germania

Anche in Germania sono stati subito identificati dei passeggeri arrivati dalla Gran Bretagna e positivi al virus. Sono stati fermati all’aeroporto di Hannover. Altri 77 sono fermi invece a quello di Berlino (BER), avevano fatto scalo per poi ripartire verso la Polonia.

Francia

Clement Beaune, ministro dei trasporti francese, ha dichiarato lo stop di ogni movimento verso il Regno Unito, compreso quello navale. I controlli medici saranno rigorosissimi.

Nonostante la «grande cordialità» con la quale si sono confrontati Boris Johnson e il presidente Emmanuel Macron (attualmente positivo al coronavirus), la situazione non cambierà fino a che non si sarà trovato un accordo comune fra tutti i paesi europei su come agire.

Al momento Macron è isolato alla residenza presidenziale a Versailles. È sintomatico e positivo al Covid-19. Una equipe di medici è pronta a intervenire in caso di peggioramento dei sintomi.

coronavirus-mondo-boris-johnson-emmanuel-macron
Boris Johnson e Emmanuel Macron che discutono sulla Brexit.

Australia

In Australia l’amarezza da parte del governo è tanta. Si è infatti registrato un nuovo focolaio a Sydney: 83 persone positive nella regione di Northern Beaches.

Ieri, a Camberra, l primo ministro Scott Morrison ha dichiarato:

«Il 2020 non è ancora finito con noi. Gli eventi degli ultimi giorni sono incredibilmente frustranti e deludenti per le persone in tutto il Paese, che desideravano riunirsi per le feste e spostarsi tra gli Stati».

Il governo australiano si era infatti persuaso di poter allentare la morse dei controlli per poter permettere ai cittadini di passare il periodo festivo con una certa normalità.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti la nuova variante del coronavirus non fa ancora paura. Non si registrano ancora casi e si è optato per la strategia “wait and see”, ossia “aspettiamo e vediamo cosa succede”.

I protagonismi sono stati messi da parte, probabilmente perché i numeri del coronavirus si sono fatti davvero preoccupanti. Sia il neoeletto presidente Joe Biden, che quello ancora in carica, Donald Trump, stanno lasciando la parola alla comunità scientifica.

Intanto il Congresso ha trovato la quadra per approvare aiuti record. Verranno versati, sotto forma di finanziamenti e aiuti statali, circa 900 miliardi di fondi. Gli aiuti non saranno solo dati alel imprese, ma anche alle famiglie in difficoltà e a chi ha perso il lavoro a causa del coronavirus.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie