Il contagio nel mondo: Brasile, quasi 1 milione di contagi. Germania, scoppio epidemico in Westfalia

Le notizie principali dal mondo sul contagio da coronavirus.

3' di lettura

Oggi giovedì 18 giugno 2020: qual è la situazione nel resto del pianeta per l’emergenza coronavirus? Come ogni giorno siamo andati a spulciare sugli organi d’informazione più importanti (The Guardian, Washington Post, El Pais, El Mundo, Le Monde, Le Figaro, Clarin), per fornirvi un resoconto veloce sulla diffusione del contagio e su quello che sta accadendo.

Il bilancio delle vittime nel Regno Unito per casi confermati di coronavirus è salito a 42.288, con un aumento di 135, secondo gli ultimi dati giornalieri del governo giovedì.

Il bilancio delle vittime globale del coronavirus si avvicina a 450.000. Giovedì, il tracker della Johns Hopkins University sta registrando oltre 449.273 morti per Covid-19 in tutto il mondo. Più di un decesso su quattro è negli Stati Uniti, rendendolo di gran lunga il paese più colpito. Ci sono 8.349.950 casi in tutto il mondo.

I casi del Brasile sono vicini a 1 milione

Mercoledì il Brasile ha registrato 1.269 morti supplementari per Covid-19, portando il bilancio delle vittime dal romanzo coronavirus a 46.510, il più al mondo al di fuori degli Stati Uniti. Il Ministero della Sanità ha inoltre registrato 32.188 nuovi casi di virus dal suo aggiornamento di martedì, per un totale di 955.377 casi confermati, anch’essi secondi negli Stati Uniti a livello globale.

L’OMS condanna le celebrazioni calcistiche in Italia come “sconsiderate”

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha condannato le celebrazioni “spericolate” per le strade di Napoli in Italia dopo la vittoria per 4-2 del Napoli sulla Juventus in Coppa Italia. Grandi folle di fan si sono radunate in città, ignorando le regole di allontanamento sociale in atto per impedire la diffusione di Covid-19.

Un esperto medico cinese afferma che il coronavirus è sotto controllo a Pechino

“L’epidemia di Pechino è stata messa sotto controllo”, ha affermato Wu Zunyou, il principale epidemiologo del Centro cinese per la prevenzione e il controllo delle malattie, sebbene abbia affermato che la capitale può ancora aspettarsi nuovi casi sporadici. La città ha registrato 158 infezioni da quando ha confermato il primo l’11 giugno nel suo peggior focolaio dall’inizio di febbraio, che è stato rintracciato nel tentacolare centro alimentare all’ingrosso di Xinfadi nel sud-ovest della città.

Migliaia di persone sono stati messi in quarantena in Germania dopo lo scoppio in Westfalia

Nello stato occidentale della Germania del Nord Reno Westfalia, circa 7000 persone sono state messe in quarantena e scuole e asili sono stati chiusi dopo uno scoppio di coronavirus. Si ritiene che la diffusione provenga da Tönnies, un impianto di lavorazione della carne a Rheda-Wiedenbrück, dove sono stati registrati 657 casi confermati di virus. Altrove, Martin Hikel, sindaco nel distretto meridionale di Neukölln di Berlino, ha affermato che le autorità stanno cercando di rintracciare le origini di una nuova preoccupante diffusione del virus, che finora ha infettato circa 70 residenti locali.

Canada, ecco l’app per rintracciare il contagio

Il Canada sta introducendo un’app per smartphone per tracciare i contatti che avviserà i canadesi dell’esposizione al coronavirus.

Il primo ministro, Justin Trudeau, ha detto giovedì che l’app sarà volontaria e che se qualcuno risulta positivo, altri utenti che hanno l’app e sono stati in prossimità verranno avvisati di essere stati esposti a qualcuno che è risultato positivo. Trudeau ha dichiarato che la privacy sarà rispettata.

Le informazioni personali non verranno mai raccolte o condivise e non verranno utilizzati servizi di localizzazione, ha affermato Trudeau.

I governi di tutto il mondo si sono rivolti alla tecnologia degli smartphone per aiutare a combattere nuove fiammate virali mentre facilitano le restrizioni di blocco. Ma i problemi tecnici e le preoccupazioni sulla privacy hanno ostacolato lo sviluppo di app di tracciamento dei virus.

Iran, 87 nuovi decessi

L’Iran ha annunciato giovedì 87 nuovi decessi per coronavirus mentre le autorità si sono mosse per inasprire le misure per fermare la sua diffusione in alcune delle province più colpite del paese.

La portavoce del ministero della salute Sima Sadat Lari ha dichiarato in un’intervista televisiva che i decessi nelle ultime 24 ore hanno portato il bilancio complessivo dello scoppio dell’Iran a 9.272.

Ha detto che altre 2.596 persone erano risultate positive per Covid-19, portando a 197.647 il numero totale di casi confermati da quando l’epidemia è emersa quasi quattro mesi fa.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie