Coronavirus mondo: principe belga multato di 10mila euro. Iran, 2000 nuovi contagi

Le notizie più importati dal mondo sul contagio da coronavirus.



8' di lettura

Oggi mercoledì 10 giugno 2020: qual è la situazione nel resto del pianeta per l’emergenza coronavirus? Come ogni giorno siamo andati a spulciare sugli organi d’informazione più importanti (The Guardian, Washington Post, El Pais, El Mundo, Le Monde, Le Figaro, Clarin), per fornirvi un resoconto veloce sulla diffusione del contagio e su quello che sta accadendo.

Il principe belga ha multato € 10.400 dalla Spagna dopo aver infranto le regole di blocco

Il principe Joachim del Belgio è stato multato di € 10.400 dalle autorità spagnole dopo essere andato a una festa a Cordova mentre il paese era sotto il suo rigoroso blocco del coronavirus.

Uno scandalo è scoppiato dopo che Joachim è volato da Bruxelles a Madrid, quindi si è recato a Cordoba per partecipare a una festa con altri 27 ospiti il ​​26 maggio, in un momento in cui le riunioni erano limitate a un massimo di 15 partecipanti.

Successivamente è risultato positivo per il coronavirus e tutti gli ospiti della festa sono stati costretti a mettersi in quarantena.

La presenza di Joachim alla festa, rivelata dal quotidiano spagnolo El Confidencial, ha causato un tumulto sia in Spagna, che ha uno dei pedaggi mortali più alti del mondo, sia in Belgio, che ha uno dei più alti pedaggi mortali pro capite.

Dopo le notizie della sua famiglia reale belga, Joachim aveva detto che aveva viaggiato in Spagna per uno stage. Dato che viaggiare per lavoro era considerato un viaggio essenziale, questo gli ha permesso di lasciare il paese in un momento in cui i confini erano chiusi.

Iran, 2mila nuove infezioni da coronavirus

L’Iran ha annunciato mercoledì oltre 2.000 nuove infezioni da coronavirus , in linea con una recente ondata di casi che il suo presidente, Hassan Rouhani, ha attribuito a maggiori test.

La portavoce del ministero della salute, Sima Sadat Lari, ha dichiarato che le 2.011 infezioni confermate nelle ultime 24 ore hanno portato il carico di lavoro complessivo dell’Iran a 177.938. Il bilancio delle vittime ha raggiunto 8.506, dopo 81 nuovi decessi nello stesso periodo.

Austria valuta riapertura confini con Italia

L’Austria dovrebbe riaprire il suo confine con l’Italia e consentire viaggi gratuiti dalla maggior parte degli altri paesi europei a partire dal 16 giugno , secondo il ministro degli Esteri, secondo l’ AFP .

La scorsa settimana, l’Austria ha allentato le restrizioni per i viaggi in alcuni stati limitrofi, ma aveva escluso l’Italia, uno dei paesi più colpiti dalla pandemia di coronavirus in Europa.

Mercoledì scorso, il ministro degli Esteri, Alexander Schallenberg, ha dichiarato a una conferenza stampa: “Sì, stiamo aprendo il confine. Sì, viaggiando in Italia, in Grecia, in Croazia, per esempio, sarà possibile. “

Tuttavia, i viaggi tra Austria e Svezia, Spagna, Portogallo e Regno Unito resteranno limitati. I viaggiatori di quei paesi dovranno comunque mostrare un test di coronavirus negativo o sottoporsi a una quarantena di casa di due settimane.

Zimbabwe, caccia alle persone fuggite dalla quarantena

Le autorità dello Zimbabwe hanno iniziato a nominare pubblicamente le persone che sono fuggite dai centri di quarantena e hanno esortato il pubblico a denunciarle per prevenire la diffusione del coronavirus, riferisce l’Associated Press.

Lo Zimbabwe ha visto un aumento dei casi confermati di coronavirus negli ultimi giorni, con la maggior parte registrata nei centri di quarantena.

Più di 3.700 persone sono detenute dopo essere entrate nel Paese, principalmente dal vicino Sudafrica e dal Botswana, ma dozzine stanno fuggendo dal confinamento lamentando condizioni sporche, antigieniche e diffondendo infezioni.

Russia, 57% di morti in più rispetto al dato del 2019

Mosca riferirà il 57% di morti in più per il mese di maggio rispetto ai tre anni precedenti , secondo una delle principali stazioni radio russe, indicando che il bilancio delle vittime del coronavirus della città per il mese potrebbe essere almeno due volte superiore ai conteggi ufficiali del mese , scrive Andrew Roth , nella capitale russa.

Secondo i dati diffusi mercoledì, Mosca ha avuto 5.799 “morti in eccesso” – il numero di morti superiore a quello che ci si aspetterebbe regolarmente – per il mese di maggio, mentre la città ha riferito di circa 2.750 morti mercoledì, dove il coronavirus è stata la causa principale del mese.

Il dipartimento sanitario di Mosca ha successivamente confermato il numero di morti in eccesso a 5.799 e ha rivisto il numero di persone che sono morte di coronavirus a maggio a 2.757.

Statistici e medici hanno precedentemente detto al Guardian che il 75% o più delle morti in eccesso è probabilmente legato all’epidemia di coronavirus.

La Francia vedrà 800.000 perdite di posti di lavoro nei prossimi mesi, afferma il ministro

È probabile che la Francia subirà 800.000 perdite di posti di lavoro nei prossimi mesi, ha avvertito il ministro delle finanze, poiché l’economia si reprime dagli effetti del blocco. Bruno Le Maire ha detto a una commissione finanziaria in parlamento:

“La nostra valutazione è che 800.000 posti di lavoro andranno persi nei prossimi mesi, ovvero il 2,8% dell’occupazione totale.”

Lo shock è notevole e richiede politiche pubbliche di massa per sostenere e accompagnare tutte le persone colpite. Tali misure includono lo schema di trasferimento, agevolazioni fiscali per le aziende e incentivi finanziari per assumere apprendisti, ha affermato.

La Banca di Francia ha dichiarato martedì che l’economia francese probabilmente si ridurrà di circa il 10%, a seguito del rigoroso blocco a livello nazionale imposto a marzo. L’economia non si riprenderà ai livelli pre-crisi fino alla metà del 2022.

La disoccupazione dovrebbe salire all’11,5% entro la metà del 2021, ben al di sopra dei picchi precedenti, secondo la banca.

L’economia francese si è ridotta del 5,3% nei primi tre mesi dell’anno e l’ufficio statistico Insee ha affermato che la contrazione potrebbe raggiungere il 20% nel secondo trimestre. Il paese si sta preparando per la peggiore recessione dalla seconda guerra mondiale.

La Polonia aprirà i suoi confini con gli altri Paesi dell’Unione Europea sabato

La Polonia consentirà voli internazionali a partire da martedì prossimo. I suoi confini sono stati chiusi agli stranieri a marzo per fermare la diffusione del coronavirus. Tuttavia, ha progressivamente allentato le restrizioni sulla vita pubblica, con centri commerciali, hotel e ristoranti tutti riaperti a maggio.

Mercoledì mattina la Polonia, un paese di circa 38 milioni di persone, aveva riportato 27.668 casi di coronavirus e 1.191 morti.

“In alcuni paesi … questa pandemia si sta ancora comportando in modo molto inquietante, quindi per ora limitiamo questa decisione (aprendo i confini) ai paesi dell’Unione europea” , ha affermato il primo ministro, Mateusz Morawiecki .

La Polonia ha visto un recente aumento delle infezioni, principalmente incentrato sulle miniere di carbone nel sud. Lunedì sono stati registrati 599 nuovi casi.

Niente Coachella nel 2020

Il festival musicale di Coachella nel deserto del sud della California è improbabile che si terrà quest’anno, notizie di intrattenimento sito Billboard ha riferito .

La mossa arriva quando Anschutz Entertainment Group, la società madre dell’organizzatore del festival musicale Goldenvoice, sta licenziando il 15% della forza lavoro, afferma il rapporto.

All’inizio di marzo, Goldenvoice ha affermato che il festival musicale era stato rinviato di sei mesi a ottobre a causa della pandemia di Covid-19.

Coachella, uno dei più grandi festival musicali del mondo, porta mezzo milione di fan in un sito all’aperto a Indio, a est di Los Angeles, per due weekend e inizialmente era previsto per il 10-12 e 17-19 aprile .

Niente restrizioni alle frontiere europee dal 1 luglio

Le restrizioni ai viaggi alle frontiere esterne dell’Unione Europea dovrebbero essere parzialmente revocate entro il 1 ° luglio , secondo quanto riferito dal Associate Press .

Josep Borrell ha dichiarato mercoledì che la Commissione europea discuterà un piano coordinato con i paesi membri e “avanzerà un approccio per la soppressione graduale e parziale di queste restrizioni a partire dal 1 ° luglio, con alcuni paesi terzi”.

Tutti i viaggi, tranne quelli essenziali, fuori dall’Europa sono limitati fino al 15 giugno. Molti ministri dell’UE a 27 nazioni hanno suggerito all’inizio di questo mese di voler prorogare questa scadenza fino all’inizio di luglio.

Per quanto riguarda le frontiere interne dell’UE, Borrell ha affermato che la commissione esecutiva ha preso atto del fatto che diversi paesi stanno revocando i controlli alle frontiere interne imposti per tenere fuori le persone dagli altri Stati membri.

Spagna, Zara annuncia di chiudere 1.200 negozi nel mondo

Il proprietario di Zara chiuderà fino a 1.200 negozi in tutto il mondo mentre il rivenditore di abbigliamento cerca di aumentare le vendite online durante il caos provocato dalla pandemia di Covid-19, riferisce Jasper Jolly per il business desk del Guardian.

Inditex ha affermato che avrebbe “assorbito” tra 1.000 e 1.200 negozi principalmente più piccoli, con perdite concentrate tra i negozi più vecchi di marchi diversi da Zara. Gli altri marchi dell’azienda spagnola includono Bershka, Pull & Bear e Massimo Dutti.

Le chiusure dovrebbero essere concentrate in Asia e in Europa. Resta inteso che i 107 negozi Inditex nel Regno Unito hanno meno probabilità di essere colpiti in modo significativo.

Inditex ha affermato che “il personale rimarrà stabile”, con il personale offerto ruoli in altri lavori come l’invio di acquisti online.

Il numero totale di negozi scenderà da 7.412 a tra 6.700 e 6.900 dopo la riorganizzazione, che includerà anche l’apertura di 450 nuovi negozi.

Inditex, uno dei maggiori rivenditori di abbigliamento al mondo, è stato duramente colpito durante la pandemia , con vendite in calo del 44% a € 3,3 miliardi (£ 2,9 miliardi) tra il 1 ° febbraio e il 30 aprile, il primo trimestre dell’anno finanziario.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!