Coronavirus. Gli italiani vogliono le restrizioni a Natale

Coronavirus. Il 67% degli italiani è favorevole alle restrizioni che potrebbero essere imposte nel nuovo decreto del governo, temono una terza ondata. In estate si era ridotta la percentuale di chi temeva il coronavirus, ora è risalita all'81%. Più favorevoli alle restrizioni al Sud che al Nord.

Coronavirus. Gli italiani vogliono le restrizioni a Natale
Coronavirus: Il 67% degli italiani è favorevole alle restrizioni che potrebbero essere imposte nel nuovo decreto del governo temono una terza ondata.
2' di lettura

A poche ore dal nuovo decreto del governo gli italiani sono in larghissima parte contrari ad allentare le restrizioni in vista delle imminenti feste di Natale. Lo rivela un sondaggio di Demopolis realizzato per Otto e Mezzo, la trasmissione in onda su La7.

Italiani contrari al 67% ad allentare le riprese

Il 67% degli intervistati – la netta maggioranza – ha dichiarato di essere contraria a un alleggerimento delle misure nel nuovo decreto. C’è il timore che si ripeta l’errore già commesso questa estate, quando il liberi tutti ha poi avuto come conseguenza la seconda e gravissima ondata di contagi, oltretutto ancora in corso. C’è il rischio di una terza ondata. Un rischio che gli italiani non vogliono correre: meglio un altro paio di mesi di sacrifici, in attesa che inizi la vaccinazione di massa contro il coronavirus.

L’81% ha paura del coronavirus

Per l’Istituto diretto da Pietro Vento, dopo la netta flessione estiva, quando solo il 46% degli italiani si dichiarava preoccupato per il coronavirus, siamo ora arrivati all’81%, che è un valore simile a quello che era stato registrato in aprile.

Apprezzato l’obbligo di quarantena per chi rientra dall’estero

Tra le misure già varate o allo studio nel nuovo decreto da parte del governo, quella che viene più apprezzata dagli italiani (86%) è l’obbligo di quarantena per chi rientra dall’estero. Il 75% condivide la scelta di imporre il coprifuoco con il divieto di spostamento dalle 22 alle 5 del mattino.

Due italiani su tre favorevoli alla chiusura dei ristoranti

Due italiani su tre ritengono sia necessario imporre anche a dicembre la chiusura di bar e ristoranti alle 18, mantenendo però la possibilità di asporto fuori orario anche durante la festività.

Tra le misure più discusse del nuovo decreto, il 78% degli italiani si schiera con l’ala rigorista del governo: è cioè contraria all’apertura degli impianti da sci. Le vacanze invernali sono considerate alla stessa stregua di quelle estive: un rischio che non possiamo permetterci. Per un anno niente neve.

Si preoccupano più al Sud che al Nord

Nonostante il nuovo decreto del governo sembra sia piuttosto rigido, il 70% del campione di italiani intervistato da Demopolis, teme molto che le riaperture di questi giorni e le feste di Natale possano portare a un nuovo aumento dei contagi nelle prossime settimane, aggravando una situazione sanitaria che è già precaria.

Si preoccupano molto più al Sud e nelle Isole, con un 76%. Al Nord a temere la terza ondata per questa voglia di vacanze invernali è il 67%. Comunque una maggioranza netta.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie