Coronavirus. “Vaccino distribuito entro fine anno”. L’annuncio di AstraZeneca

La società che studia la sperimentazione con l'Università di Oxford



1' di lettura

Vaccino per il coronavirus distribuito entro inizio anno. L’azienda svedese-britannica AstraZeneca ha raggiunto un accordo con la Inclusive Vaccinese Alliance europea, guidata da Germania, Francia, Italia e Paesi Bassi.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, aveva confermato la collaborazione per accelerare la fornitura del vaccino e renderlo disponibile ad altri Paesi europei che desiderano partecipare all’iniziativa.

AstraZeneca: vaccino sperimentato con Oxford

Il vaccino è in fase di sperimentazione, grazie alla collaborazione con l’Università di Oxford e l’azienda italiana IRBM.

Un lavoro aperto ad altre aziende per ampliare, nel più breve tempo possibile, la produzione del più vasto numero di dosi del vaccino.

Lorenzo Wittum, Presidente di AstraZeneca Italia, ha commentato all’Agi: “Desidero ringraziare il Ministro della Salute e il Governo italiano per l’impegno profuso nel raggiungere questo accordo velocemente. Aspettiamo fiduciosi i risultati della sperimentazione perché solo allora, se saranno positivi, questo accordo e l’impegno di tutti i partner coinvolti, avrà pieno significato e la speranza di ritornare alla normalità sarà concreta”.

L’annuncio sulla sperimentazione del vaccino

L’Università di Oxford ha annunciato l’inizio di una sperimentazione clinica di fase II/III con AZD1222 nel Regno Unito su una popolazione di circa 10.000 volontari adulti. Ulteriori studi clinici di fase avanzata dovrebbero iniziare in altri Paesi. AstraZeneca “riconosce che il vaccino potrebbe non funzionare, ma e’ comunque impegnata a far avanzare rapidamente il programma clinico e ad aumentare la produzione a rischio”.

Che azienda è AstraZeneca e che c’entra Oxford

AstraZeneca è una azienda bio-farmaceutica svedese e britannica che si occupa di ricerca, sviluppo e distribuzione di farmaci per varie patologie: cardiovascolari, respiratorie, infiammatorie. Nel 2011 ha chiuso l’anno con un fatturato di 33 miliardi.

Ad aprile AstraZeneca aveva annunciato la collaborazione con l’Oxford Vaccine Group dell’università ed era stato sviluppato un primo vaccino sperimentale, somministrato a mille volontari del Regno Unito.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!