Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022

Cosa cambia per i pensionati con l'Irpef 2022: quali sono i reali incrementi previsti il prossimo anno per gli assegni pensionistici, le tabelle. Gli aumenti più consistenti per i pensionati della classe media, come pesa l'assegno unico e la riduzione delle detrazioni. La rivalutazione è stata inferiore alla svalutazione reale e questo penalizzerà il potere di acquisto delle pensioni.

4' di lettura

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: è tempo di calcoli. E i calcoli parlano di aumenti fino a 500 euro per la classe media. Sulla crescita dell’assegno pensionistico ha pesato anche la rivalutazione. Ma c’è da dire che la svalutazione sta correndo più della rivalutazione (e dovrà essere adeguata il prossimo anno). Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati su diritti degli invalidi e legge 104

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: gli scaglioni

La riforma Irpef ha in pratica rimodulato gli scaglioni in base alle aliquote. Sono passate da 4 a 5.

Eccole:

  • redditi fino a 15.000 euro: 23%;
  • redditi fino a 28.000 euro: 25%;
  • redditi fino a 50.000 euro: 35%;
  • redditi oltre 50.000 euro: 43%.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: le detrazioni

La riforma fiscale ha anche modificato le detrazioni. La detrazione base è a 1.955 euro (era a 1.880), per i redditi fino a 8.500 euro (era 8.125).

In pratica è stata allargata la cosiddetta no tax area.

Dal prossimo anno saranno anche eliminate le detrazioni che sono previste per i figli minori e i disabili, che saranno sostituite dall’assegno unico universale.

La riforma delle misure di sostegno alla famiglia ha azzerato anche la detrazione per i figli con meno di tre anni, per i figli con disabilità e la detrazione per chi ha quattro o più figli a carico.

Le detrazioni sono rimaste solo per i figli che hanno più di 21 anni. In quel caso non si ha diritto ai sostegni previsti con l’assegno unico universale.

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: gli aumenti

La riforma del fisco con la rimodulazione delle aliquote Irpef (e la rivalutazione dell’1,7%), comportano insieme un discreto aumento su base annua dell’assegno pensionistico. Ma non vi aspettate nulla di così clamoroso. Anche se comunque si tratta di uno degli incrementi più consistenti degli ultimi dieci anni.

I pensionati privilegiati sono quelli della classe media, ovvero chi ha redditi superiori a 40mila euro. Come è possibile vedere anche in questa tabella.

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: la tabella

Pensione lorda annua 2021Netto 2021Pensione lorda annua 2022Netto 2021Variazione
8.0008.0008.1368.136136 euro
8.5008.3848.6448.602218 euro
9.0008.7269.1538.960234 euro
15.00012.84715.25513.2621414 euro
25.00019.82225.42520.284462 euro
30.00023.09030.50423.288198 euro
35.00026.02835.57726.424396 euro
40.00028.96640.64029.554588 euro
45.00031.90445.70432.684780 euro
50.00034.84250.76835.777935 euro
55.00037.78055.83138.664884 euro
75.00049.58076.08750.210630 euro
Gli aumenti delle pensioni

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: la protesta

I sindacati hanno contestato al governo proprio gli aumenti limitati per le pensioni basse e medio basse. È pur vero che gli incrementi sono in percentuale rispetto all’assegno che si percepisce. E quindi maggiore è l’assegno maggiore è l’incremento.

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: la svalutazione

Come detto resta da stabilire la questione della rivalutazione delle pensioni. È stato assegnato un aumento dell’1,7%, che di fatto è molto inferiore all’inflazione su base annua che si è registrata nel 2021 e che sfiora il 4%. Ovvero il 2,3% in più.

Ma non solo: l’inflazione dovrebbe continuare a crescere anche nel corso del 2022. Questo significa che nonostante gli aumenti per la rimodulazione dell’Irpef e la rivalutazione, il potere d’acquisto delle pensioni non è aumentato rispetto allo scorso anno.

Anzi, se possibile si è ridotto ancora.

Bisognerà aspettare il 2023 per avere delle pensioni rivalutate rispetto all’inflazione di questi ultimi mesi.

Cosa cambia per i pensionati con l’Irpef 2022: prezzi aumentati

Un problema che non si era mai posto negli anni scorsi quando, anche per la recessione dovuta alla crisi innescata dalla pandemia da covid l’inflazione era stata addirittura di segno negativo.

Come sapete a spingere sull’inflazione, tra l’altro, è la vorticosa crescita dei costi per l’energia, in particolare le bollette di luce e gas. Ma aumenti, anche importanti, sono segnalati un po’ in tutti i settori, a cominciare da quello alimentare.

Ci sono problemi di approvvigionamento, problemi di trasporti e logistica, anche questi strettamente legati alla crisi sanitaria del covid. Ma non solo: la produzione di molti prodotti (tecnologici o dell’agricoltura) hanno subito danni o ritardi proprio per le restrizioni che sono state imposte nel tentativo di arginare la diffusione del virus.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie