Cosa fare se non posso pagare le tasse?

Cosa fare se non posso pagare le tasse? Se devo scegliere tra l'affitto, le bollette e il versamento dei tributi? Cosa si rischia se non si paga? Come uscirne? Le possibilità previste dalla legge? Cosa succede se non presento la dichiarazione dei redditi? E se ometto dei redditi? E se non pago solo alcune tasse?

5' di lettura

Cosa fare se non posso pagare le tasse? Un bel problema, ma non sono pochi i cittadini costretti a scegliere tra l’affitto di casa o le bollette e le tasse. E che magari scelgono di saldare le prime due spese, perché impellenti e il mancato versamento rischia di avere conseguenze immediate: sfratto e stop all’erogazione di luce o gas.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Una scelta che impone appunto la domanda: cosa fare se non posso pagare le tasse?

Cosa fare se non posso pagare le tasse: la dilazione

Non versare i tributi o non presentare la dichiarazione dei debiti comporta comunque dei problemi. In alcuni casi seri, in particolare quando entra in gioco l’Agenzia delle Entrate e riscossione.

La cosa migliore, e sicuramente più indolore, è quella di chiedere la dilazione del pagamento.

La rateizzazione consente di non avere debiti fiscali e saldare il debito in modo più agevole.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Cosa fare se non posso pagare le tasse: ravvedimento operoso

Ma non solo. Questa possibilità offre anche una chance ulteriore. Nel caso infatti non si riuscisse a pagare nei termini una rata, si può poi percorrere la strada del ravvedimento operoso sulla singola rata non versata e nel frattempo continuare a rispettare le altre scadenze evitando altre sanzioni.

Si può rinviare un pagamento di 30 giorni con una maggiorazione dello 0,4%.

Cosa fare se non posso pagare le tasse: le sanzioni e i tempi

Soffermiamoci un attimo sul ravvedimento operoso. È uno strumento che serve per risanare gli omessi pagamenti (appunto), ma anche gli errori o le violazioni.

Il trattamento sarà più agevole quanto più sarà veloce la decisione del contribuente di mettere a posto la sua posizione.

Con questa gradualità di sanzioni:

  • ravvedimento sprint: entro i 14 giorni di ritardo, 0,1% giornaliero;
  • ravvedimento breve: tra il 14esimo e il 30esimo giorno di ritardo, sanzione 1,5%;
  • ravvedimento intermedio: tra il 30esimo e e il 90esimo giorno di ritardo, sanzione 1,67%:
  • ravvedimento lungo: il ritardo non supera l’anno, sanzione 3,75%;
  • ravvedimento biennale: entro la presentazione della dichiarazione successiva, 4,29%.

A queste sanzioni si deve aggiungere anche l’interesse legale, che per il 2021 è dello 0,01%.

Cosa fare se non posso pagare le tasse: ravvedimento frazionato

Cosa fare se non posso pagare le tasse? Dunque abbiamo parlato del ravvedimento operoso, ma chi non ha le somme sufficienti, può ricorrere a un altro strumento che consente di spalmare il debito, si chiama ravvedimento frazionato.

Il ravvedimento frazionato si può adottare se eventuali accertamenti fiscali non hanno portato alla contestazione di violazioni.

Cosa fare se non posso pagare le tasse: omessa dichiarazione dei redditi

Cosa fare se non posso pagare le tasse e non presento la dichiarazione fiscale?

Chi non presenta la dichiarazione fiscale commette il reato di omessa dichiarazione dei redditi. Ma potrebbe non essere scoperto perché di fatto è invisibile al Fisco. Cosa invece impossibile per chi dichiara i redditi ma non paga le imposte (in quel caso l’Agenzia delle Entrate interviene subito).

Ma per non essere scoperti bisognerebbe non ricevere pagamenti tracciati, non effettuare o incassare bonifici.

Ancora più complessa la situazione per i titolari di Partita Iva. Le loro fatture potrebbero essere registrate dai clienti nei documenti fiscali. Basterebbe un controllo incrociato.

Non è una soluzione praticabile. Oltretutto, è bene ricordarlo, l’omessa dichiarazione dei redditi è un reato che comporta fino a 3 anni di carcere. Il reato si prescrive in 7 anni.

Cosa fare se non posso pagare le tasse: se ometto dei redditi

Chi invece non dichiara tutti i redditi (per risparmiare sulle tasse), commette un reato meno grave e che si prescrive in 5 anni.

Cosa fare se non posso pagare le tasse? Partiamo dalla situazione più logica: i redditi vengono regolarmente dichiarati ma il contribuente non riesce a pagare le tasse.

Mettiamo non sia in grado di versare l’Irpef o l’Imu o la Tari.

Beh, quando si verifica questa situazione, lo potete immaginare: l’Agenzia delle Entrate accerta la violazione e avvia la riscossione del debito.

Al contribuente verrà inviata una raccomandata con un avviso di accertamento. Quel documento notifica il mancato pagamento delle tasse. Il debitore ha 60 giorni di tempo per pagare o contestare gli importi che sono stati richiesti.

Dopo quel periodo viene inviata la cartella esattoriale. Altri 60 giorni per sistemare la situazione.

Se scade anche quel termine, possono scattare fermi amministrativi o pignoramenti.

Cosa fare se non posso pagare le tasse: conclusione

In conclusione, cosa fare se non posso pagare le tasse? La strada migliore è la richiesta di ravvedimento operoso o il ravvedimento frazionato. Si diluisce nel tempo il pagamento delle imposte, si riduce al minimo il peso delle sanzioni e si evitano spiacevoli conseguenze.

Abbiamo visto che non presentare la dichiarazione dei redditi o omettere dei redditi dalla dichiarazione può avere sul breve degli effetti positivi, ma si commettono anche dei reati penali e con la digitalizzazione e la possibilità di tracciamento che ha ora l’Agenzia delle Entrate sottrarsi a eventuali accertamenti futuri sembra davvero difficile.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie