Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Cosa rischio se non pago le tasse?

Cosa rischio se non pago le tasse?

Cosa rischio se non pago le tasse? Questione spinosa e dannatamente attuale. Molti italiani sono nella situazione di dover scegliere: pago le tasse o pago il fitto? Pago le tasse o le bollette? Da queste domande viene poi inevitabile quella che apre questo articolo, ed è anche l’argomento del quale ci occuperemo, e quindi: cosa […]

di The Wam

Agosto 2021

Cosa rischio se non pago le tasse? Questione spinosa e dannatamente attuale. Molti italiani sono nella situazione di dover scegliere: pago le tasse o pago il fitto? Pago le tasse o le bollette?

Da queste domande viene poi inevitabile quella che apre questo articolo, ed è anche l’argomento del quale ci occuperemo, e quindi: cosa rischio se non pago le tasse?

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook

Cosa rischio se non pago le tasse: due conseguenze

Le conseguenze variano rispetto alle nostre azioni, come dire, preliminari.

I casi possono essere due:

Cosa rischio se non pago le tasse: omessa dichiarazione o versamento

Nel primo caso esiste la possibilità di non essere scoperti. Ma si rischia una doppia sanzione:

Se la dichiarazione dei redditi è stata regolarmente presentata, l’Agenzia delle Entrate scopre inevitabilmente che le tasse non sono state pagate (del resto il presunto evasore ha dichiarato tutto), ma la sanzione riguarda solo l’omesso versamento.

In entrambi i casi, come visto, si corre un pericolo. Ma vediamo nel dettaglio cosa si rischia e come. Partendo proprio dall’ipotesi più radicale: l’aspirante evasore non ha presentato la dichiarazione dei redditi.

Cosa rischio se non pago le tasse? Mancata dichiarazione dei redditi

C’è chi pensa di evitare del tutto il pagamento delle tasse non presentando la dichiarazione dei redditi. Il sistema potrebbe anche funzionare. Perché in questo modo si risulta nullatenenti e in genere l’Agenzia delle Entrate non verifiche queste posizioni.

Ma è anche vero che in caso di controlli l’illecito è piuttosto grave, perché tra l’altro si ammette di aver lavorato (anche saltuariamente), sempre in nero.

Si rischia ancora di più se i pagamenti sono avvenuti in modo tracciabile (bonifico o carta di credito). Grazie all’Anagrafe dei conti correnti al fisco non sfugge più nulla. Considerate sempre che c’è l’incrocio con i dati della Finanza.

Rischia anche chi ha aperto una partita Iva ed emette fatture. Basta un controllo dell’ente riscossore sul cliente che l’ha ricevuta per finire nei guai.

Cosa rischio se non pago le tasse: fattura elettronica

Il discorso è ancora più evidente se il contribuente che non presenta la dichiarazione dei redditi ha emesso una fattura elettronica. È come inviare una lettera all’Agenzia delle Entrate con la scritta: sono colpevole.

Cosa rischio se non pago le tasse: rischi della mancata dichiarazione

E dunque la dichiarazione dei redditi potrebbe non presentarla solo chi è davvero nullatenente. Potrebbe non compilarla (ma è contro la legge per svariati motivi), chi ha ricevuto solo pagamenti in nero (e in contanti) per dei lavori saltuari. O meglio, può non farla e avere qualche possibilità di non finire sotto la lente di ingrandimento del fisco.

Ma il rischio è grosso. Gli investigatori potrebbero ricostruire in modo presuntivo il reddito del contribuente. Si potrebbe pagare una cifra molto superiore rispetto a quella che si sarebbe potuta versare in modo regolare. Con in aggiunta pure le sanzioni.

A proposito di sanzioni. I tempi di prescrizione per l’omessa dichiarazione dei redditi sono più lunghi rispetto a quelli previsti per l’irregolare dichiarazione: 7 anni. Il che significa che l’Agenzia delle Entrate può chiedere gli arretrati di tutto quel periodo.

I 7 anni partono dal primo gennaio dell’anno successivo a quello durante il quale avrebbe dovuto essere presentata la dichiarazione.

Non si rischia comunque un reato penale se l’imposta evasa non è superiore a 50mila euro. In caso contrario si può incorrere in una condanna da 1 a 3 anni.

Cosa rischio se non pago le tasse: mancato versamento Iva

Se la questione riguarda il mancato versamento dell’Iva il reato penale scatta se si supera la soglia di 250mila euro.

Dunque cosa rischio se non pago le tasse, abbiamo visto quando si prova a non pagarle affatto, quindi non compilando neppure la dichiarazione dei redditi.

C’è la possibilità di non venire scoperti. Ma nel caso le sanzioni possono essere pesanti.

Cosa rischio se non pago le tasse: dichiarazione parziale

Cosa rischio se non pago le tasse, nel senso – in questo caso – se ometto di dichiarare tutto?

Se non si dichiara tutto nella dichiarazione del redditi l’illecito è chiaramente meno grave di quello sopra descritto. La sanzione si prescrive in 5 anni (e non 7).

C’è poi il terzo caso da valutare rispetto a cosa rischio se non pago le tasse. E riguarda chi ha presentato la dichiarazione dei redditi ma non ha versato le somme dovute allo Stato (tipo Irpef, Tari, Tasi).

Cosa si rischia?

Beh, anche in questo caso non si scherza. La pratica passa direttamente alla fase di riscossione. C’è prima un avviso di accertamento. Se ancora non si paga arriva la cartella di pagamento. 60 giorni dopo potrebbe scattare il fermo auto e se il debito supera i 20mila euro, un’ipoteca sulla casa o il pignoramento (mobiliare, immobiliare o presso terzi).

L’Agenzia delle Entrare può attivare il pignoramento (anche dei conto corrente) due mesi dopo l’arrivo della cartella.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

Ricevi su Whatsapp tutte le news su bonus e lavoro

Ricevi su Telegram gli ultimi aggiornamenti su pagamenti e bonus

Se hai dubbi su bonus e pagamenti, invia le tue domande su Instagram

Guarda subito tutte le video-guide sui bonus e i pagamenti sul Canale YouTube

Sul gruppo Facebook segui le ultime novità sui bonus e confrontati con migliaia di persone

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp