Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni » Previdenza e Invalidità / Cosa serve per l’assegno sociale: documenti e requisiti

Cosa serve per l’assegno sociale: documenti e requisiti

Cosa serve per l'assegno sociale? Ecco i requisiti da soddisfare e quali documenti vanno allegati alla domanda.

di Carmine Roca

Marzo 2023

Cosa serve per l’assegno sociale? Ecco quali documenti consegnare e quali requisiti possedere per avere diritto alla prestazione (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Cosa serve per l’assegno sociale? Requisiti

Cosa serve per l’assegno sociale? Per ricevere la prestazione economica erogata dall’INPS alle persone meno abbienti e con un’anzianità contributiva inferiore ai limiti indicati dalla legge per l’accesso alle pensioni, è necessario presentare domanda.

La domanda andrà a buon fine se il richiedente soddisfa i requisiti previsti e presenta tutta la documentazione necessaria.

Per richiedere e ottenere l’assegno sociale nel 2023 è necessario:

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali. Per qualsiasi dubbio o domanda sulle pensioni scrivici nel nostro gruppo Telegram.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Cosa serve per l’assegno sociale? Domanda e documenti da allegare

Cosa serve per l’assegno sociale? Se in possesso di tutti i requisiti richiesti, si potrà presentare domanda per l’assegno sociale 2023.

Basta accedere al sito dell’INPS, autenticarsi con una delle credenziali di cui si è in possesso (SPID, CIE o CNS), cliccare sulla voce “domanda di prestazioni pensionistiche”, inserire il codice fiscale e lo SPID (o i dati delle altre due credenziali) e quindi cliccare sulla voce “Nuova prestazione pensionistica – Assegno sociale”, per poi compilare i riquadri richiesti.

Alla domanda, che può essere inoltrata anche usufruendo dell’aiuto di un patronato, vanno allegati documenti fondamentali per il buon esito dell’operazione, quali:

I cittadini stranieri, invece, alla domanda per l’assegno sociale dovranno allegare questi documenti:

Cosa serve per l’assegno sociale? Limiti reddituali

Abbiamo visto che per ottenere l’assegno sociale bisogna rispettare, tra le altre cose, dei requisiti reddituali.

La prestazione in misura piena spetta ai disoccupati, non coniugati e senza reddito.

Con un reddito superiore a 0 euro e inferiore a 6.542,51 euro annui, si ha diritto all’assegno sociale in misura ridotta, il cui importo è calcolato sottraendo il valore del proprio reddito dal valore massimo di reddito (6.542,51 euro).

Ad esempio, se si possiede un reddito di 4.000 euro annui, si ha diritto a un assegno sociale di 2.542,51 euro annui, pari a 195,58 euro al mese.

Cosa serve per l'assegno sociale
Cosa serve per l’assegno sociale: in foto alcuni documenti su un tavolo.

Cosa serve per l’assegno sociale? Calcolo del reddito

Ai fini del calcolo del reddito si considerano:

Sono esclusi dal calcolo del reddito:

Per quanto riguarda la situazione reddituale per beni all’estero, l’articolo 49 della legge numero 289 del 2002 dichiara che “i redditi prodotti all’estero che, se prodotti in Italia, sarebbero considerati rilevanti per l’accertamento dei requisiti reddituali ai fini dell’accesso alle prestazioni pensionistiche, devono essere accertati sulla base di certificazioni rilasciate dalla competente Autorità estera“.

Il successivo decreto ministeriale del 12 maggio 2003 dispone che “per la rilevazione dei redditi prodotti all’estero è sempre necessaria la certificazione, anche negativa, rilasciata dall’Organismo estero che eroga le prestazioni previdenziali e assistenziali. Per quanto riguarda gli altri redditi deve essere prodotta dichiarazione presentata all’Autorità fiscale del Paese estero“.

Ricordiamo che, per effetto della rivalutazione del 7,3% applicata sulle prestazioni previdenziali e assistenziali dal 1° gennaio 2023, l’importo dell’assegno sociale è di 503,27 euro al mese, per 13 mensilità.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp