Cosa succede se non pago le rate del mutuo?

Cosa succede se non paga le rate del mutuo? Quando scatta il pignoramento dell'immobile da parte della banca e come posso evitarlo? In questo articolo spieghiamo nei dettagli cosa può accadere se le rate del mutuo non vengono versate e quali sono tutte le vie d'uscita per evitare che la vostra abitazione finisca all'asta.

7' di lettura

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Dopo quante rate non versate la banca fa scattare il pignoramento della casa? E cosa prevede la legge a tutela del debitore che attraversa un periodo di difficoltà economica? Domande piuttosto frequenti, anche perché in questa situazione ci sono molte famiglie italiane.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Basta una piccola difficoltà – e la pandemia non ha certo aiutato – e la rata del mutuo diventa un macigno.

In questo articolo risponderemo alla domanda cosa succede se non pago la rata del mutuo?, ma soprattutto vedremo insieme quali sono le possibili vie d’uscita. Ovvero come superare indenni un periodo di disagio senza che arrivi il pignoramento e la successiva vendita all’asta della vostra abitazione.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Una serie di conseguenze, a cascata, che possono avere come esito finale proprio il pignoramento dell’immobile. Ma non si arriva così velocemente a quella drastica soluzione. Ci sono strade alternative (e meno radicali), che possono salvare la vostra abitazione dalla vendita all’asta (e come abbiamo visto ce ne sono anche se l’atto esecutivo è già stato ottenuto dalla banca).

Ma andiamo con ordine.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Gli interessi di mora

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? La prima conseguenza sono gli interessi di mora. Un aumento dei tassi di interesse. Di quanto? ipende dalle condizioni del contratto di mutuo che avete sottoscritto.

Questi interessi vengono calcolati sull’importo delle rate che non sono state versate.

È chiaro che più tempo passa (senza pagarle) e più quegli interessi saliranno.

Ci troviamo qui alla prima vera difficoltà. Se non si riesce a superare questa fase la situazione rischia inevitabilmente di complicarsi.

Ma non tutto è perduto.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? La segnalazione

Se non si pagano le rate scatta l’inevitabile segnalazione. La banca avvisa il Crif e la Centrali Rischi della Banca d’Italia, che siete un cattivo pagatore.

E questo è un problema. Essere inseriti nella lista nera significa anche non avere accesso ad altri possibili prestiti.

Non accade però da un giorno all’altro. Ci sono dei tempi precisi e una procedura.

Ci spieghiamo: la segnalazione parte dalla banca solo se i ritardi nel pagamento superano i 120 giorni e quando le rate non pagate sono almeno 2.

La banca non può farlo “in silenzio”, la segnalazione viene preceduta da una comunicazione al cliente: caro utente se non rimborsi le rate scadute ti segnaliamo…

Quella segnalazione di ritardato o mancato pagamento resta nei registri per un determinato periodo, anche dopo che la rata è stata saldata.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? La lettera

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Beh, abbiamo visto le situazioni preliminari. Che già non sono piacevoli. Ma quando scatta il pignoramento della casa?

Come abbiamo accennato non è una questione immediata. Non basta cioè un ritardo o un mancato pagamento di due rate per innescare la richiesta dell’atto esecutivo e l’espropriazione forzata del bene.

Prima di avviare il procedimento (che termina con la vendita all’asta dell’immobile), la banca ha l’obbligo di inviare una lettera al debitore.

Nella missiva si specificano tre cose:

  • si segnala il mancato pagamento di due o più rate del mutuo;
  • si comunica che è stato deciso di non concedere più il pagamento rateizzato;
  • si chiede il saldo del debito.

Questo accade comunque quando viene dichiarato decaduto il beneficio del termine.

Accade quando non sono state pagate più di 6 rate.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Il pignoramento

Dunque cosa succede se non pago le rate del mutuo, o meglio: quante rate del mutuo posso non pagare prima che si avvi la procedura del pignoramento?

In questo caso la risposta è duplice.

Per chi ha stipulato il contratto di mutuo con la banca prima del 2016, sono sufficienti 7 rate non pagate per consentire alla banca di avviare la procedura.

Per chi invece ha stipulato un contratto dopo il 2016 il pignoramento può essere attivato per il mutuo non pagato solo dopo 18 rate di morosità.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Il precetto

Per agire la banca deve avere un titolo esecutivo (cambiali, decreti ingiuntivi). Subito dopo invia il precetto.

Cos’è il precetto? È in pratica l’ultimo avviso prima che si avvii la procedura di pignoramento. Viene intimato al debitore di rientrare degli arretrati entri 10 giorni.

Dopo il precetto la banca ha altri 90 giorni di tempo per chiedere il pignoramento.

Come abbiamo visto una procedura non così immediata, lascia il tempo al debitore di trovare una soluzione alternativa.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Soluzioni alternative

E quattro sono quelle più utilizzate ed efficaci:

  • fondo di solidarietà;
  • sospensione del mutuo;
  • rinegoziazione e ristrutturazione del mutuo;
  • surroga.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? Fondo di solidarietà

Una delle strade più accessibili (se si hanno i requisiti) per evitare il pignoramento della casa anche dopo non aver pagato le rate, è il Fondo di Solidarietà per i mutui acquisto della prima casa (finanziato dal Consap).

Il Fondo di Solidarietà consente di sospendere il pagamento delle rate per un massimo di due volte e 18 mesi complessivi.

E si sono verificati nei tre anni che hanno preceduto la richiesta una di queste due situazioni:

  • chi ha contratto il mutuo deve aver perso il lavoro (a tempo indeterminato o determinato), o deve essere andato in cassa integrazione:
  • chi ha contratto il mutuo deve aver subito una disabilità grave o non è più autosufficiente.

Ci sono anche altri limiti:

  • l’importo del mutuo non deve essere superiore a 250mila euro
  • bisogna aver pagato le rate del mutuo per almeno un anno e non aver accumulato più di 90 giorni di ritardi sui pagamenti.

La domanda per accedere al Fondo di Solidarietà può essere presentata alla banca. Chi ha contratto il mutuo dovrà continuare a pagare gli interessi (viene sospesa solo la quota capitale).

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? La sospensione

La sospensione del mutuo è un altro strumento utilizzabile per evitare di precipitare nell’inevitabile pignoramento.

Viene concessa a chi ha perso il lavoro o ha subito una consistente riduzione dell’orario.

La sospensione può durare al massimo 12 mesi (durante i quali si continueranno a pagare solo gli interessi).

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? La rinegoziazione

La terza strada per evitare il pignoramento: rinegoziazione o ristrutturazione del mutuo.

La trattativa si apre con la banca. Se la rata del mutuo è troppo alta si può chiedere all’istituto di credito di cambiare le clausole del contratto e ottenere una rata con importo meno consistente.

Per rinegoziare il mutuo è necessaria una scrittura privata tra le parti.

Cosa succede se non pago le rate del mutuo? La surroga

La quarta soluzione contro il pignoramento può essere quella della surroga.

In pratica se una banca vi offre condizioni più vantaggiose (un mutuo più diluito e una rata più bassa, ad esempio), si può abbattere completamente il debito precedente (con l’altra banca) e attivare il mutuo più conveniente.

Questa operazione è completamente gratuita.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie