Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse » Pensioni » Previdenza e Invalidità / Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: quanto versare ogni mese per avere una pensione molto più vicina all'ultimo stipendio.

di The Wam

Febbraio 2022

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: è una questione sulla quale conviene riflettere e iniziare a fare dei calcoli. Per un motivo semplice: il passaggio al sistema contributivo ha comportato una drastica riduzione dell’assegno mensile tra l’ultimo stipendio e il trattamento pensionistico. Quello che gli esperti chiamano “tasso di sostituzione”. (aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Significa che dopo aver smesso di lavorare avremo tutti un bel po’ di soldi in meno. Cosa che non accadeva con il sistema retributivo.

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: integrazione

Per questo motivo l’integrazione della pensione pubblica con una previdenza alternativa (fondi di categoria, fondi di pensione aperti, piano individuali pensionistici), diventa quasi essenziali se si vuole mantenere lo stesso tenore di vita anche dopo l’uscita dal mondo del lavoro.

Ovviamente prima si parte e meglio è. Si potranno infatti avere diversi benefici. Uno tra tutti: la riduzione delle imposte da pagare sulla rendita (o sul capitale, eventualmente) che si riceve al momento della pensione. La tassazione che è del 15% verrà infatti ridotta dello 0,30% per ogni anno di permanenza nel fondo (a partire dal 15esimo).

Ora vediamo quanto è necessario versare mensilmente per riuscire a integrare in modo soddisfacente l’assegno pensionistico. È molto interessante una simulazione fatta da Smileconomy per il CorriereEconomia.

Leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: cosa cambia per età

L’obiettivo di questa simulazione è quella di raggiungere una integrazione pensionistica di 500 euro netti al mese. Una cifra sufficiente per integrare una pensione contributiva e renderla più vicina all’ultimo stipendio ricevuto (e quindi con un tasso di sostituzione favorevole).

I 500 euro netti al mese di integrazione alla pensione si possono raggiungere con cifre che variano, dipende dall’età.

Per dire:

Nello studio sono stati considerati lavoratori che hanno età diverse (30, 40 e 50 anni). Tutti hanno iniziati a lavorare dopo il 31 gennaio 1995, rientrando quindi per intero nel sistema contributivo, e con un reddito di 13 mensilità e con importi che sono, rispettivamente di 1.500, 2.000 e 2.500 euro.

Gli scenari presi in considerazione per il calcolo della pensione (dal quale dipende com’è ovvio il tasso di sostituzione) sono due:

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: basso o alto rischio

Due anche le stime dei versamenti che sono indispensabili per raggiungere l’integrazione da 500 euro al mese:

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: crescita

Vediamo cosa accade con una bassa crescita:

Nell’altro scenario: aumento del Pil e crescita dell’attesa di vita (con età pensionabile che evidentemente si alza), il tasso di sostituzione per i lavoratori dipendenti varia tra il 70 e il 79%, e tra il 54 e il 66% per gli autonomi.

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: 30, 40 e 50 anni

Come accennato i contributi da versare per una integrazione pensionistica da 500 euro variano e di molto con l’età anagrafica del lavoratore. Ma anche rispetto alla linea di investimento: se si sceglie quella a basso o ad alto rischio.

Vediamo:

Beh direte, dopo i 50 anni non conviene: versi 700, 800 euro al mese per anni e ne ricevi solo 500.

Non è proprio così se si considera l’attesa di vita media.

Smileeconomy prende in considerazione l’ipotesi a basso rischio di un 50enne:

versa 848 euro per 15 anni (che al lordo del beneficio fiscale diventano 697):

ne riceverebbe però 500 per oltre 22 anni.

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: efficienza finanziaria

Con un indice di efficienza finanziaria di 1,3 (il rendimento, a vita media, per ogni euro investito: non è male).

Per un 30enne che ha invece scelto la linea ad alto rischio, l’indice di efficienza finanziaria sale a 2,3.

Così puoi avere 500 euro in più di pensione al mese: risparmio

Ricordiamo che chi sceglie di attivare la pensione integrativa può dedurre i contributi versati fino a un massimo di 5.164,57 euro l’anno.

In un anno si può risparmiare sulle imposte tra 633 e 1.808 euro. In tutto il periodo di contribuzione integrativa il risparmio può oscillare tra 27.476 e i 40.360 di euro.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp