Alternative al gas, la caldaia elettrica conviene davvero?

Con la crisi energetica e il rincaro bollette si pensa ai modi più convenienti per risparmiare sulle forniture. Vediamo i costi della caldaia elettrica e della caldaia a gas

7' di lettura

Caldaia elettrica o caldaia a gas? Vuoi scoprire se è più conveniente il riscaldamento a gas o elettrico? Per essere sicuro di risparmiare ancora di più, è necessario anche che tu scelga la caldaia che più si adatta alla tua abitazione: di seguito scoprirai qual è quella più conveniente tra i due modelli di caldaia ad oggi più diffusi, ovverosia quella a gas e quella elettrica. (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Prima di procedere con la lettura di questo approfondimento, leggi cosa si intende per “bonus pellet” e quali sono le agevolazioni attive legate al riscaldamento e all’utenze del gas.

INDICE

Caldaia elettrica o a gas? Le caratteristiche della caldaia a gas

La caldaia a gas è in grado di riscaldare l’ambiente circostante utilizzando un apposito meccanismo interno di combustione del gas.

Dal punto di vista strutturale esistono varie tipologie di caldaie a gas, come quelle a camera aperta, utilizzate per lo più in ambito domestico, e quelle a camera chiusa, che costituiscono il tipo di caldaia più ecologica esistente. La differenza principale tra queste caldaie consiste nel fatto che le prime utilizzano un sistema di tiraggio naturale, in quanto l’aria utilizzata per la combustione viene prelevata dallo stesso locale in cui è posizionata la caldaia, mentre le caldaie a camera chiusa sfruttano il sistema del tiraggio forzato, ovverosia prelevano l’aria dall’esterno mediante una apposita tubazione.

A seconda poi del tipo di gas utilizzato come combustibile, esistono le caldaie metano, le più utilizzate vista la loro economicità, e quelle a GPL, meno diffuse perché particolarmente ingombranti, poiché, per il loro funzionamento, necessitano di una grande bombola o di una cisterna per stoccare il gas.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Caldaia elettrica o a gas? Vantaggi e svantaggi della caldaia a gas

Il maggiore vantaggio di possedere una caldaia a gas consiste, nel fatto che, una volta sostenuta la spesa per il suo acquisto e la sua installazione, il costo verrà ammortizzato nel tempo, in quanto non occorreranno particolari manutenzioni e la caldaia funzionerà per molti anni.

Lo svantaggio di possedere una caldaia a gas, però, sono sicuramente i suoi consumi: sfruttando infatti il gas, sarà necessario conteggiare una spesa di almeno 1.000 euro all’anno in più sulla bolletta. Nel caso delle caldaie con funzionamento a GPL, inoltre, a ciò si aggiungerà anche la necessità di dover cambiare frequentemente le bombole.

Caldaia elettrica o a gas? Vantaggi e svantaggi della caldaia elettrica

vantaggi dell’utilizzare la caldaia elettrica sono sicuramente molti: anzitutto, può essere installata ovunque, senza che siano necessari tubi o condotti di scarico come per le caldaie a gas. In questo modo è possibile avere un importante risparmio di spesa, oltre al fatto di non dover effettuare ulteriori spese per controlli di manutenzione.

Inoltre, nonostante le dimensioni contenute, le caldaie elettriche possiedono un rendimento termico altissimo (pari a quasi il 99% nei modelli più avanzati), perché, a differenza delle caldaie a gas, non disperdono calore durante il processo di riscaldamento dell’acqua.

Tuttavia, anche le caldaie elettriche possiedono degli svantaggi, primo tra tutti il costo dell’elettricità che consumano, che è decisamente più elevato rispetto a quello del gas.

In secondo luogo, bisogna tenere in considerazione anche il loro prezzo, molto più elevato rispetto a quello delle caldaie a gas: il costo delle caldaie elettriche, infatti, oscilla tra i 500 euro per i modelli più basici a quasi 3000 euro per quelli più sofisticati.

Caldaia elettrica o a gas? Come funzionano i due tipi di caldaia

Alla base del funzionamento della caldaia a gas vi è la combustione del gas, che permette di riscaldare l’acqua che viene destinata a due diversi circuiti: quello idraulico destinato ai sanitari e quello per il riscaldamento. Bruciando il gas libera dei fumi che vengono espulsi attraverso la canna fumaria. Le caldaie a gas si differenziano in tradizionali e a condensazione: le prime utilizzano solo una parte del calore generato dalla combustione, le seconde recuperano e sfruttano anche il calore contenuto nei fumi di scarico e nel vapore acqueo. 

Nella caldaia elettrica, invece, non vi è combustione ma la produzione di calore avviene tramite l’effetto Joule, per il quale la corrente elettrica che passa in un circuito viene trasformata in energia termica.

Se vuoi sapere di più sulle energie alternative vi mostriamo quest’approfondimento.

Caldaia elettrica o a gas? Il montaggio dei due tipi di caldaia

La caldaia elettrica è più semplice da installare rispetto a quella a gas: basta infatti una semplice presa elettrica, mentre per quella a gas sono indispensabili anche i tubi di scarico.

Uno dei vantaggi della caldaia elettrica sono anche le sue dimensioni ridotte, che permettono di collocarla anche negli ambienti più piccoli. E se la caldaia a gas richiede locali areati, questo non vale per quella elettrica. Inoltre, la caldaia elettrica ha minori costi di manutenzione.

Caldaia elettrica o caldaia a gas?
Caldaia elettrica o caldaia a gas?

Caldaia elettrica o a gas? Le fonti energetiche a disposizione

Scegliere l’una o l’altra caldaia, ovviamente, non può prescindere dalle fonti energetiche a cui puoi accedere (potresti vivere in una delle località non raggiunte dal metano). Il costo della corrente è sensibilmente più elevato rispetto a quello del gas, quindi potresti pensare che la soluzione migliore sia il secondo tipo di caldaia. Questo è in parte vero, ma le cose cambiano notevolmente se la tua abitazione è già dotata di sistemi di produzione di energia (ad esempio i pannelli fotovoltaici) o se pensi di migliorare la sua classe energetica con la loro installazione. In questo caso, infatti, il riscaldamento della casa e dell’acqua per i sanitari potrebbe anche avere un costo nullo.

Vuoi sapere di più sulle fonti alternative? Leggi qui.

Caldaia elettrica o a gas? La grandezza della casa

Scaldare una casa piccola è sicuramente molto più semplice che gestire grandi metrature. In questo caso, anche se la tua abitazione non è autosufficiente, una caldaia elettrica risulta essere più conveniente perché, pur dovendo affrontare un costo maggiore per la fonte energetica (la corrente elettrica costa più del gas), essa ottiene più calore in meno tempo (16 kWh a fronte di 11kWh prodotti da quella a gas) e non vi sono dispersioni di calore in fase di riscaldamento dell’acqua. La caldaia elettrica è quindi consigliata per una casa piccola (50-60 mq), mentre quella a gas per ambienti più grandi.

Caldaia elettrica o a gas? Quale delle due?

Non è possibile dare una risposta univoca a questa domanda, in quanto la scelta tra la caldaia elettrica e quella a gas dipende, oltre che dal budget che si ha a disposizione, dalle proprie esigenze e dalle caratteristiche dell’ambiente in cui dovrà essere posizionata la caldaia. In generale possiamo affermare che, se la propria casa è piccola, sarà più adatta una caldaia elettrica, visti i costi minori e la maggiore velocità di riscaldamento. Se, invece, la propria abitazione è grande, risulterà a lungo andare più conveniente e più utile per il portafogli riscaldarsi con una caldaia a gas.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie