Covid-19 nel 2022: tutto più facile (nei Paesi ricchi)

Covid-19 nel 2022: la pandemia si eclisserà ma non scomparirà. Le prospettive dell'Economist.

3' di lettura

Covid-19 – Le previsioni sul destino del Covid-19 si sprecano, ma una delle più autorevoli delinea un quadro roseo per i Paesi più sviluppati e vaccinati: si parla di attenuazione del contagio, ma non definitiva scomparsa (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

L’articolo di cui vi parliamo oggi è stato pubblicato sull’Economist e rassicura i cittadini del ricco Occidente (Europa e Stati Uniti). Come la maggior parte degli scienziati sostengono, infatti, nel 2022 i paesi più vaccinati e attenti alle varianti torneranno alla normalità di questa estate, anche nei mesi più freddi.

Nelle prossime righe sintetizzeremo il contenuto dell’articolo, che vi invitiamo a leggere in versione originale o tradotta.

Covid-19 nel 2022, la pandemia si eclisserà

La pandemia di Covid-19 non morirà, ma continuerà a esistere in forme sempre diverse, più o meno contagiose.

La mortalità aumenterà solo in quelle zone dove le vaccinazioni sono scarse e la popolazione è principalmente composta da anziani.

Chi rischierà la vita, come d’altronde accade anche oggi, sono le persone con altre patologie pregresse.

Nelle zone più ricche e vaccinate invece, come l’Europa e gli Stati Uniti, ci saranno solo picchi di contagi in zone specifiche e in periodi dell’anno circoscritti.

Il fallimento dei Governi sarà dovuto non tanto al progresso scientifico, che ha fatto passi da gigante nel contrasto all’infezione, quanto piuttosto nella sfera dell’educazione sanitaria.

Chi infatti sarà infettato e subirà danni maggiori sarà chi rifiuterà il vaccino, per una ragione o per un’altra.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Covid-19 nel 2022, la vaccinazione come arma

Joe Biden, attuale presidente degli Stati Uniti, si è prefisso l’obbiettivo di vaccinare il 70 per cento della popolazione mondiale entro la fine del 2023.

Un obbiettivo ambizioso ma necessario, infatti più il virus circola e più è probabile che si formino delle varianti resistenti ai vaccini che ci siamo iniettati.

Le varianti, come la tanto temuta Omicron, si formano in zone con scarsa copertura vaccinale, come è successo proprio in Sud Africa.

Più persone saranno vaccinate e meno sarà probabile che si sviluppi una nuova variante del virus.

Queste premesse lasciano intendere il ritorno a una sorta di normalità, a patto che la comunità scientifica tenga sempre d’occhio l’evoluzione dell’infezione e ricalibri i vaccini in base alle nuove varianti.

Certo l’orizzonte temporale per debellare la malattia, sempre che sia possibile, è molto ampio, di certo ben oltre il 2023.

Covid-19 nel 2022: tutto più facile (nei Paesi ricchi)
Covid-19 nel 2022: tutto più facile (nei Paesi ricchi)

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie