Covid in Campania: ci sono altri 60 contagiati

Ancora alti i numeri dei contagi in Campania, sono 60 i positivi. 4 vengono dall'estero, altri 14 sono risultati positivi dopo un soggiorno in Sardegna. Sono quasi tutti giovani. Appello di de Luca ai ragazzi: quando tornate dalle vacanze evitate contatti diretti con parenti anziani. I guariti sono 4, non si è registrato nessun decesso.

Covid in Campania: ci sono altri 60 contagiati
Continua a essere alto il contagio in Campania: l'Unità di Crisi della Regione ha segnalato altri 60 positivi e molti di loro sono giovani di ritorno dalle vacanze.


2' di lettura

Sono 60 i contagiati segnalati dall’Unità centrale di Crisi in Campania. Un po’ meno di ieri, ma la conferma di una tendenza al rialzo. Negli ultimi quattro giorni i nuovi positivi sono più di 240. Numeri che non si registravano da mesi, bisogna tornare a inizio maggio.

Quattro di questi positivi sono stati contagiati dopo un soggiorno all’estero. La altri 14 sono rientrati dalla Sardegna, dove l’afflusso di turisti ha scatenato un maxi focolaio che ora si irradia in tutto il Paese (basta vedere quello che sta accadendo nel Lazio).

Ma questi i numeri.

Positivi del giorno: 60 (*)

Tamponi del giorno: 4.269

Totale positivi: 5.584

Totale tamponi: 379.352

Deceduti del giorno: 0

Totale deceduti: 440

Guariti del giorno: 4

Totale guariti: 4.352 (di cui 4.343 completamente guariti e 9 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

*4 sono persone che hanno soggiornato all’estero.

L’appello di de Luca ai giovani

Dopo aver verificato la netta maggioranza dei positivi di oggi è composta da giovani, il governatore De Luca ha lanciato un appello ai ragazzi.

«Rivolgo un appello pressante – ha dichiarato De Luca -, in particolare ai giovani e a quanti hanno frequentato destinazioni a rischio, a evitare, al loro rientro, contatti diretti con familiari anziani, e a segnalarsi all’Asl di appartenenza».

Controllo della febbre direttamente a scuola

«Stiamo verificando – ha aggiunto – con l’Unità di Crisi e con i responsabili della Pubblica Istruzione, di prevedere in vista della riapertura delle scuole, il controllo della temperatura corporea all’interno degli stessi istituti, ritenendo irrealistica la previsione nazionale del monitoraggio effettuato a casa. E’ in corso quindi un monitoraggio delle tipologie di classi e degli stessi istituti, sapendo che un alunno con febbre potrebbe avere un effetto a catena difficilmente gestibile. Inoltre questa mattina ho avuto un colloquio con il commissario Arcuri relativo all’obiettivo di poter arrivare a breve, con le dotazioni necessarie, fino a diecimila tamponi al giorno».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie