Campania, esplodono i casi. De Luca: non si arriva a settembre

Provvedimenti per arginare i contagi di chi rientra dall'estero e grande preoccupazione per Ferragosto. Zona rossa a Sant'Antonio Abate, dopo i casi registrati a La Sunrisa. Tensione a Teano: coppia torna dalle vacanze infetta e partecipa a diverse feste. De Luca: un piano per garantire il rispetto delle regole o la situazione è destinata a peggiorare.

Campania, esplodono i casi. De Luca: non si arriva a settembre
In Campania esplosione di casi di Covid un po' ovunque: i contagi sono alimentati soprattutto da persone che rientrano dopo vacanze all'estero.


4' di lettura

Troppi contagi per chi arriva o torna dall’estero. I presidenti di molte Regioni hanno detto basta: tamponi obbligatori, entro 24 ore dal rientro, per tutti. La Campania e la Sicilia non fanno distinzione: l’esame è necessario per tutti, non importa da dove stiano rientrando.

Più selettive Lazio, Emilia Romagna e Puglia, che hanno imposto il tampone a tutti i cittadini che rientrano da Spagna, Grecia e Malta. Mentre il governo nazionale ha imposto per chi arriva dall’estero test molecolari sulla saliva, quelli, per capirci, danno risultati in 15 minuti.

Si torna contagiati dalle vacanze

I provvedimenti sono stati adottati dopo il consistente ed omogeneo aumento dei casi in tutto il Paese, alimentato all’80 per cento da persone rientrate in Italia dopo un periodo di vacanza o permanenza all’estero. A dire il vero hanno inciso in alcune zone anche le vacanze fuori regione.

De Luca: tampone obbligatorio per chi torna dall’estero

In Campania l’ordinanza del presidente del consiglio regionale, Vincenzo De Luca, che l’aveva annunciata qualche giorno fa, è assai stringente, e impone l’obbligo tassativo per chi rientra dall’estero di sottoporsi a tamponi e test sierologici. Non è consigliabile aggirare i controlli: ci saranno verifiche incrociate sulle liste di prenotazione dei voli e dei viaggi. Le conseguenze per chi evita i tamponi sono penali e civili. In base all’esito dell’esame potrebbe scattare la quarantena per la persona contagiata e i suoi famigliari o la completa libertà di movimento.

Zona rossa a Sant’Antonio Abate

Come saprete ieri è stata imposta una nuova zona rossa in Campania, a Sant’Antonio Abate. Riguarda il complesso alberghiero de La Sonrisa (noto per essere il teatro della trasmissione “Il boss delle cerimonie”), dell’Hotel Villa Palmentiello. Entrambe le strutture saranno chiuse fino al 25 agosto. Chiuse anche alcune strade limitrofe ai due alberghi, qui il blocco durerà fino al 14 agosto.

Nel pomeriggio era stato il sindaco a chiudere La Sonrisa. Poi l’esito di tamponi positivi ha spinto l’Unità di Crisi della Regione ad estendere il provvedimento.

Chiuse anche le strade adiacenti alle strutture

“E’ indispensabile avere il massimo rigore e assumere decisioni immediate per spegnere da subito ogni focolaio di contagio – ha dichiarato De Luca -. Occorre chiamare a rispondere anche sul piano penale quegli operatori che subordinano la vita delle persone ai propri affari, ignorando le regole di sicurezza”.

Contagiati sempre più giovani e turisti campani

“Registriamo intanto due fenomeni gravi: l’abbassamento forte dell’età dei contagiati; e il dilagare di contagi importati da altri Paesi, anche da parte di nostri connazionali. Rivolgo al Governo una richiesta precisa: si organizzi ad horas un piano specifico di controlli capillari che mobiliti in maniera massiccia e quotidiana tutte le forze dell’ordine, per garantire il rispetto delle norme anti Covid”. “

Se continua così non arriviamo a settembre

E’ impensabile – ha concluso De Luca – che si possa gestire con efficacia questa fase transitoria senza questi interventi. L’assenza di un tale piano, unito a comportamenti irresponsabili di singoli cittadini e operatori, è destinato a produrre una nuova esplosione del contagio. Ho detto ripetutamente e ripeto: in queste condizioni c’è il rischio di non arrivare neanche a settembre, con il nuovo anno scolastico alle porte”.

Un nuovo positivo a Nocera Inferiore

A Salerno intanto si è registrato ieri sera un nuovo contagio da Covid. E’ un cittadino residente a Nocera Inferiore.

Il sindaco Manlio Torquato ha dichiarato: “Sebbene la situazione sia del tutto controllata e non desti alcun allarme ritengo nuovamente doveroso invitare come fatto di recente alla prudenza massima tutti. Per evitare chiusure che sarebbero devastanti ma ancor più il rischio della ripresa del contagio siamo prudenti: mascherina nei luoghi chiusi e distanziamento all’aperto. Igiene delle mani costante senza portale alla bocca o agli occhi.”

“Dobbiamo saper convivere e tenere sotto controllo la situazione – – ha concluso – . In questo senso, rammento a tutti le ordinanze regionali che limitano l’apertura dei locali tipo bar fino alle 01 di notte o alle 02 nei fine settimana. Abbiamo chiesto alle Forze dell’ordine e alla Prefettura di supportare i necessari controlli in città. Senza allarmismo inutile ma con un po’ di impegno e serietà da parte di tutti.” Ha concluso il primo cittadino.

Spenti i focolai a Salerno e nel Cilento

Sul fronte delle buone notizie sembrano arginati e domati i focolai di Covid che erano esplosi in qualche quartiere di Salerno, a Pisciotta e Agropoli. Non si registrano più casi legati a quei cluster.

I sindaci impongono nuove restrizioni

Ma l’attenzione resta molto alta. Non solo perché in tutto il Paese l’aumento dei casi è diffuso, omogeneo e costante. Ma anche perché si approssima Ferragosto, ed è necessario garantire la sicurezza a residenti e villeggianti. Fioccano le restrizioni. Il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, ha vietato i falò in spiaggia, mentre ad Acciaroli, il sindaco Pisani ha disposto l’uso delle mascherine anche all’aperto a partire dalle 21.

Coppia contagiata partecipa a feste

Un salto in provincia di Caserta, che conferma l’elevato numero di persone che sono state contagiate dopo una vacanza fuori regione. A Teano è risultata infatti positiva una coppia di coniugi di 30 anni. Il caso provoca una certa preoccupazione, anche perché i due dopo essere rientrati dalle ferie, hanno preso parte a diverse feste. Stavano bene, erano asintomatici: non immaginavano di essere contagiosi.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie