De Luca: 14 nuovi contagi in Campania. Responsabilità o corriamo rischi

Il governatore fa il punto sulla situazione nella regione: tolleranza zero sui mezzi di trasporto, chi non indossa la mascherina non sale su bus, treni o traghetti. Molti casi sono d'importazione: il governo ha aperto presto e troppo. “E' una fase di transizione, importante governarla bene, senza allarmismi, ma con prudenza”

De Luca: 14 nuovi contagi in Campania.
Il presidente De Luca fa il punto sulla situazione contagi in Campania: ci sono 14 nuovi casi molti sono d'importazione ra serve atto di responsabilità e tolleranza zero sui mezzi pubblici.
3' di lettura

Il governatore Vincenzo De Luca fa la conta dei nuovi contagi in Campania. “Oggi ne abbiamo 14”, ha dichiarato. Evita allarmismi, ma non nasconde la preoccupazione per una crescita costante di infetti, soprattutto in alcune aree. Nel mirino del governatore finiscono comunque gli “ingressi in Italia”: i casi di importazione, in particolare da quei Paesi che oggi rappresentano veri hot spot per il contagio da coronavirus.

I casi del Litorale Domizio e di Pisciotta

“Oggi abbiamo 14 contagi – ha dichiarato De Luca -: quattro sono relativi allo screening fatto sul Litorale Domizio presso un campo di extracomunitari, alcuni sono invece relativi a un focus che abbiamo a Pisciotta, nel Cilento di persone che erano proveniente da Capri e che avevano avuto contatti con il gruppo di ragazzi che venivano da Roma e sono risultati positivi”.

Non bisogna aprire a Paesi con alto contagio

«È chiaro – ha aggiunto il presidente della giunta regionale campana – che noi abbiamo un problema legato all’importazione, soprattutto da Paesi a forte epidemia in questo momento: Bulgaria, Romania, Serbia».

De Luca: appello al senso di responsabilità

«Basta un minimo di senso di responsabilità – ha aggiunto – per poter governare con tranquillità in questa fase di transizione. Dobbiamo continuare a far crescere il senso di responsabilità, la prudenza nei comportamenti, perché è evidente che nel momento in cui il governo nazionale apre tutto, attività economiche di spettacolo, le frontiere, abbiamo un solo modo per garantirci: l’uso delle mascherine, il lavaggio frequente delle mani, ed evitare assembramenti in condizioni di non tranquillità sanitaria».

Sui mezzi di trasporto tolleranza zero

«Mi auguro – ha concluso il governatore – che soprattutto sui mezzi di trasporto si applichino le regole dell’ordinanza regionale in maniera rigorosa. Se su un autobus, su un treno, su un traghetto c’è anche una sola persona senza mascherina bisogna interrompere il servizio facendo scendere quella persona perché non possiamo far correre il rischio ad un’intera comunità per comportamenti irresponsabili».

Effetto multe: più mascherine in giro

Intanto proseguono i controlli negli esercizi commerciali per verificare se titolari e clienti indossano i dispositivi di sicurezza. Lo spauracchio dei mille euro di multa ha convinto in tanti ad alzare la soglia dell’attenzione. E già in questi giorni si sono viste molte più persone in mascherina. Il nodo restano gli assembramenti serali e in parte la movida, quando è incontrollata. La speranza è che il numero dei contagi non aumenti in modo repentino, anche perché in quel caso ci ritroveremmo di nuovo alle soglie di un altro lockdown, e sarebbe un dramma, non solo per le conseguenze sanitarie (evidenti), ma anche per il danno economico che colpirebbe tante attività commerciali che hanno riaperto a fatica e a fatica stanno andando avanti.

A Salerno contagiato anche un 16enne

Pochi muniti fa è stato registrato un altro caso di Covid a Salerno, nel quartiere di Torrione. Si tratta di un ragazzo di 16 anni. Il ragazzo è in quarantena e i medici dell’Asl hanno fatto scattare il consueto protocollo per il tracciamento di tutti i contatti avuti dal 16enne nelle ultime due settimane. A ora sarebbero stati individuate 25 persone che sono state vicino al giovane. Due sono già stati sottoposti a tampone. Gli altri sono precauzionalmente in isolamento. Ora i nuovi contagiati a Salerno sono 37.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie