De Luca, l’80 per cento dei contagi dall’estero: chiudiamo le frontiere

L'allarme lanciato dal presidente della Regione: sono necessari controlli accusati alle persone che entrano in Italia, in caso contrario è molto meglio chiudere le frontiere. L'80 per cento dei nuovi contagiati è stato provocato da persone che provenivano dall'estero.

De Luca, l'80 per cento dei contagi dall'estero: controlli o chiudiamo le frontiere
L'allarme di De Luca sui contagi provocati da chi proviene dall'estero: subito controolli accusati o saremo costretti a chiudere le frontiere.


1' di lettura

“Senza controlli rigorosi le frontiere saranno chiuse”. Il governatore Vincenzo De Luca non usa mezzi termini. Soprattutto dopo che è stato verificato, in Campania ma non solo, che la gran parte dei nuovi contagi sono stati causati da persone che provenivano dall’estero.

L’80 per cento dei nuovi contagi arriva dall’estero

“Abbiamo verificato, negli ultimi giorni – ha dichiarato il presidente della giunta regionale della Campania – , che l’80 per cento dei contagi registrati deriva da contatti con cittadini provenienti o rientranti dall’estero. E’ indispensabile sottoporre quanti arrivano o rientrano dall’estero all’obbligo di quarantena in relazione ai voli provenienti da Paesi a rischio”.

Controlli stringenti o frontiere chiuse

“Sono indispensabili – ha aggiunto De Luca – il controllo della temperatura corporea ma anche test sierologici, e una stretta rigorosa sui controlli, altrimenti diventerà inevitabile la chiusura delle frontiere. L’invito ai cittadini è di rispettare rigorosamente le misure di precauzione e prevenzione previste, senza le quali va evitato di avere contatti con quanti, anche familiari, rientrano da viaggi all’estero”.

E in effetti molti degli ultimi focolai campani sono stati innescati da persone che provenivano dall’esterno. Spesso dai paesi balcanici, ma anche dagli Stati Uniti o dalla Spagna. Una situazione che è attentamente monitorata anche dal governo.

In Europa c’è la seconda ondata

In Europa molti Paesi stanno assistendo a una seconda ondata di contagi. Soprattutto la Spagna, la Francia, la Romania, la Bulgaria. Ma anche la Germania e il Belgio o la Russia. Una situazione di rinnovata emergenza che – dopo qualche mese di pausa – sta riemergendo con forza in tutto il vecchio continente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie