Covid. Sale l’età dei contagiati: il virus dai giovani ai famigliari

Dati preoccupanti nel report settimanale dell'Istituto superiore della Sanità. La circolazione del virus è sempre più rilevante, un aumento costante da sei settimane. Cresciuti anche i ricoveri in ospedale e nelle terapie intensive. L'età media dei positivi è risalita a 35 anni. E l'indice Rt è superiore a 1. Difficile in questa fase che si riducano i giorni in quarantena come era stato ipotizzato nelle ultime ore.

Covid. Torna a salire l'età media dei contagiati: dai giovani è passato ai famigliari
Il report dell'Istsituto superiore della Sanità indica che è risalita l'età media dei contagiati e l'indice Rt è sopra 1: ma sono aumentati anche i ricoveri in ospedale e nelle terapie intensive.
2' di lettura

La diffusione del Covid in Italia è in lento e progressivo peggioramento e torna a salire l’età media dei contagiati. Il dato è confermato dal report settimanale dell’Istituto superiore di sanità che ha ormai accertato «una circolazione sempre più rilevante del virus in tutto il Paese». I contagi sono infatti in aumento dal sei settimane, così come cresce il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva.

Sull’età media dei contagi che è di nuovo salita, l’Iss ha le idee chiare: sono i giovani che inevitabilmente trasmettono il virus tra i famigliari.

L’indice Rt superiore a 1

Preoccupa anche un altro aspetto: l’indice Rt è da quasi un mese sopra 1 che è un limite importante. Oltre l’1, e quando si avvicina a 1.5, la pandemia diventa difficile da contenere come sta accadendo in Spagna, in Francia e come è successo in Italia in Lombardia e Veneto, soprattutto, nei mesi di marzo e aprile.

Difficile ridurre la quarantena

Proprio l’aumento dei contagi alimenta perplessità sulla riduzione dei giorni di quarantena, che è una ipotesi la vaglio del ministro della Salute, Roberto Speranza. Il quale però proprio ieri ha dichiarato: «Nessuna decisione è ancora stata presa, sono valutazioni che faremo con i nostri scienziati ma va considerato che in questo momento l’indicazione dell’Oms è e resta quella dei 14 giorni».

Se ne discuterà martedì, nella prossima riunione del Comitato tecnico scientifico. Con questi numeri sembra comunque difficile ipotizzare una riduzione del tempo di isolamento (in Francia è sceso a sette giorni): dovrebbe essere mantenuta la situazione attuale, e quindi due settimane di quarantena.

Riaprono anche le scuole

Anche per un motivo evidente: con la riapertura delle scuole se si accorciano i tempi di isolamento c’è il rischio di ridurre anche la possibilità di individuare eventuali positivi.

Per gli esperti «la riduzione a 10 giorni comporterebbe una perdita di rilevamento dei casi sintomatici tra i contatti stretti dei casi confermati di circa il 6%».

Che è una percentuale rilevante per la tutela della salute pubblica.

Alzata l’età media dei contagiati

C’è poi l’età media dei contagiati che si è alzata. E quello è un altro segnale d’allarme che non può essere ignorato. Ora è tornata a 35 anni, con il 28% dei positivi registrati nelle ultime settimane che ha più di 50 anni.

«E’ il sintomo – si legge nel report dell’Istituto superiore della Sanità – di una maggiore trasmissione in ambito domiciliare/familiare con circolazione anche in persone con età più avanzata».

Più ricoveri in ospedale

C’è anche un conseguente aumento dei ricoverati. «A livello nazionale – si legge ancora nel dossier l’Iss – il tasso di occupazione in area medica è aumentato dall’1% al 2% e quello nelle terapie intensive dal 2 al 3%, con valori superiori al 5% per alcune regioni».

Non c’è da essere troppo sereni.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie