Troppa gente in piazza, il sindaco di Lauro smonta le panchine

La drastica decisione di Antonio Bossone, molte proteste ma non è l'unico in Italia



1' di lettura

A mali estremi, estremi rimedi. E il “male estremo” per molti amministratori comunali sono gli assembramenti. L’ha pensata così anche il sindaco di Lauro, Antonio Bossone, che ha deciso di passare alle maniere forti per evitare che in paese si formassero gruppi e gruppetti, magari senza mascherina. E così, ha fatto smontare le panchine del paese. Una a una. Una scelta forte, in linea con il personaggio. Poco incline alle mezze misure.

Una decisione che ha sollevato protesta. Soprattutto sui social, ma che non hanno spinto il primo cittadino a fare marcia indietro.

Non è la prima amministrazione a prendere una decisione così drastica. E’ stata già adottata a Sannicola, nel Salento e a Rocca San Casciano, a due passi da Forlì.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!