La messa è gremita. Il parroco: stiamo insieme alla faccia del Covid (VIDEO)

A Parete, in provincia di Caserta, il parroco ha lanciato una improvvida sfida al Covid in una messa che è stata anche trasmessa in diretta Facebook. Super assembramento nella chiesa e sull'altare. Ha anche consigliato ai fedeli: sciogliete il cuore e togliete le mascherine.

La messa è gremita. Il parroco: stiamo insieme alla faccia del Covid (VIDEO)
A Parete in provincia di Caserta un parroco ha celebrato messa nella chiesa gremita: stiamo insieme alla faccia del Covid e togliete le mascherine.


2' di lettura

E va bene la voglia di socializzare, ma quello che è accaduto nella parrocchia della Santissima Trinità Oblati di San Giuseppe, a Parete, in provincia di Caserta è certamente fuori luogo. Soprattutto in questo periodo. E le parole del parroco «c’è troppo isolamento in giro, c’è bisogno di socializzare alla faccia della pandemia. Stasera possiamo stare tutti insieme», hanno suscitato più di qualche polemica.

Le immagini dell’assembramento in chiesa

Le immagini della messa sono state trasmesse in diretta Facebook. Suscitando anche tra i fedeli più di qualche dubbio. Chiesa gremita, con canti e balli sull’altare, nessuna mascherina. Davvero alla faccia del covid, come in una qualsiasi discoteca sull’isola di Pag, in Croazia.

Sciogliete il cuore e togliete le mascherine

E sapete perché le mascherina, il parroco ha rivolto un accorato invito ai fedeli: «Sciogliete il cuore e togliete le mascherine, non ce n’è più bisogno. Dite al Signore ciò che volete».

Un comportamento assai rischioso. Che contraddice i ripetuti appelli alla prudenza e al rispetto delle regole. Anche perché i numeri contraddicono il parroco anti covid: il virus c’è ancora e delle mascherine ce n’è ancora bisogno.

L’esempio dei due conventi nel Lazio

Eppure il prete casertano dovrebbe sapere che in tutto il mondo sono diversi e gravi i focolai scoppiati durante affollate cerimonie religiose. E purtroppo non è bastata la fede in Dio a evitare il contagio.

Basterebbe ricordare quello che è accaduto a due conventi di suore, uno a Roma e uno ai Castelli romani. Con 59 casi di coronavirus accertati tra le religiose. Sono le Figlie di San Camillo di via Anagnina a Grottaferrata e le suore angeliche di San Paolo, sulla via Casilina, nella capitale.

Nel primo caso le religiose positive sono 40 nel secondo 19 su 21.

Cosa ha ottenuto la Conferenza episcopale

Nel frattempo, il governo accogliendo una richiesta della Conferenza episcopale italiana, ha concesso che i componenti del coro potessero non stare a distanza di sicurezza e tra i banchi i componenti dei nuclei familiari sedersi anche uno accanto all’altro. Un po’ diverso da quello che ha invece fatto il parroco casertano.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie