Covid mondo. Quarantena dimezzata, è scontro tra Francia e Oms

Il Coronavirus continua ad avanzare negli Stati Uniti. Nelle ultime ventiquattrore i nuovi casi registrati sono stati oltre 35mila. Non va meglio in Europa dove Portogallo e Repubblica Ceca sono stati segnalati dati record che non accadevano da mesi. In India invece i nuovi casi sono stati quasi 90mila mentre America Latina e Caraibi hanno registrato il triste record dei decessi con più di 300mila morti dall'inizio dell'emergenza.

Coronavirus mondo: ecco le principali notizie sulla diffusione dell'emergenza sanitaria nelle zone più colpite del pianeta.


5' di lettura

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha annunciato che non sarà possibile nessuna vaccinazione di massa prima del 2022. Il capo scienziato dell’organizzazione ha sottolineato che a metà del 2021 sarà possibile avviare l’immunizzazione dei gruppi a rischio e sottolinea che i primi dovrebbero essere gli operatori sanitari.

Sempre l’Oms ha poi dichiarato che è importante che l’isolamento dei positivi sia di 14 giorni e non di meno.

Ieri la Francia aveva annunciato di dimezzare la quarantena per gli asintomatici visto che la carica virale dopo una settimana diminuisce nettamente. Gli scienziati però non sono d’accordo. Ecco le principali notizie sulla diffusione della pandemia.

I casi nel mondo

  • 6.330.316 Stati Uniti
  • 4.370.128 India
  • 4.162.073 Brasile
  • 1.037.526 Russia
  • 691.575 Peru
  • 679.181 Colombia
  • 642.860 Messico
  • 640.441 Sudafrica
  • 534.513 Spagna
  • 500.034 Argentina
  • 425.541 Cile
  • 393.425 Iran
  • 373.718 Francia
  • 354.934 Regno Unito
  • 331.078 Bangladesh
  • 323.012 Arabia Saudita
  • 299.659 Pakistan
  • 283.270 Turchia
  • 280.153 Italia

I morti nel mondo

  • 189.972 morti Stati Uniti
  • 127.464 morti Brasile
  • 73.890 morti India
  • 68.484 morti Messico
  • 41.683 morti Regno Unito
  • 35.577 morti Italia
  • 30.770 morti Francia
  • 29.976 morti Peru
  • 29.594 morti Spagna
  • 22.669 morti Iran
  • 21.817 morti Colombia
  • 18.080 morti Russia
  • 15.086 morti Sudafrica

Stati Uniti

Il dibattito sulla riapertura delle scuole è sempre un tema molto caldo negli Usa. Mentre le autorità locali stanno valutando se far ricominciare le lezioni in presenza, un giudice in Iowa ha stabilito che le scuole pubbliche di Des Moines devono riaprire le aule ai bambini per l’istruzione di persona per ottemperare a un mandato statale, nonostante l’aumento dei casi di coronavirus in città.

Intanto la maggioranza repubblicana sta valutando le misure mirate da adottare a sostegno dell’economia americana e delle piccole e medie imprese.

Il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha annunciato che la bozza del nuovo piano prevede 500 miliardi di dollari per piccole imprese, maggiori assicurazione contro la disoccupazione, assistenza all’infanzia, uffici postali, test sul coronavirus e scuole.

I ricercatori del Center for Health Economics & Policy Studies della San Diego State University hanno studiato le possibili conseguenze dell’enorme raduno motociclistico che si è tenuto un mese fa in South Dakota. All’evento hanno partecipato oltre 460mila persone e i possibili contagi derivati dalla manifestazione potrebbero essere stati oltre 265mila.

Dopo gli annunci di Donald Trump che nei giorni scorsi ha promesso un potenziale vaccino contro il Coronavirus entro novembre, il virologo della Casa Bianca lo ha subito contraddetto. Anthony Fauci ha infatti detto che è «improbabile un vaccino entro l’anno».

Europa

Il Portogallo ha registrato un netto aumento di nuovi casi di Coronavirus. Oggi ne sono stati individuati ben 646. Si tratta di un dato mai registrato dalle autorità sanitarie da oltre quattro mesi.

In Europa è ferma la sperimentazione del vaccino AstraZeneca dopo che un volontario ha sviluppato una grave malattia al midollo. Non si sa però se la patologia è legata ai test e adesso sono in corso le prime verifiche.

«A causa dell’evolversi della situazione, il ministero della Sicurezza ha deciso che, da mezzanotte, l’uso delle maschere sarà obbligatorio al chiuso», ha detto il primo ministro della Repubblica Ceca, Andrej Babis dopo che i nuovi contagi di Covid-19 hanno superato le mille unità.

In Italia invece i contagi sono stabili anche se i dati delle ultime ventiquattrore hanno restituito un lieve aumento dei positivi. Oggi è arrivata una buona notizia sul fronte dei test per scoprire l’eventuale presenza di Coronavirus.

Il prodotto prevede il prelievo di un campione di saliva con un batuffolo di cotone e grazie all’uso di tre reagenti il risultato sarà fornito in tre minuti. Se ci saranno due strisce vuol dire che si è positivi al Covid-19, se ce ne sarà una, negativi.

Boom di nuovi casi anche in Olanda che oggi hanno registrato 1.140 infezioni. «Si tratta del totale giornaliero più alto da aprile», ha detto il ministro della Salute.

Sempre più paesi in Europa stanno facendo ricorso ad app di tracciamento per individuare i contatti tra le persone in modo da risalire a eventuali contagi di Coronavirus. In Francia l’applicazione è stata un flop, un po’ meglio in Italia e Germania.

Nel Regno Unito il governo ha vietato i raduni con più di sei persone e il premier britannico si è detto pronto a fare 10 milioni di tamponi al giorno.

La Spagna ha registrato 8.866 nuovi casi. Di questi 1728 sono stati individuati nella capitale Madrid. I Paesi Baschi sono la seconda regione più colpita con 633 nuovi malati, seguiti dall’Andalusia con 366.

America Latina e Caraibi

Sono oltre 300mila i decessi di Coronavirus registrati dall’inizio dell’emergenza sanitaria in America Latina e Caraibi, circa un terzo di quelle mondiali.

I paesi più colpiti sono il Brasile, il Messico e il Perù che in totale hanno superato i 225mila morti. Intanto ieri il Brasile ha registrato 17.330 nuovi contagi, seguito dall’Argentina con 12.027 infetti in più nelle ultime ventiquattrore.

In America Latina è però il Cile il Paese con più malati di Covid-19 rispetto alla popolazione: 238 ogni 10mila abitanti.

India

Nonostante le notizie di oggi su un possibile effetto collaterale del vaccino prodotto da AstraZeneca, l’India ha dichiarato di essere pronta a continuare la sperimentazione volontaria del vaccino contro il Coronavirus anche se il produttore dei farmaci ha deciso di interrompere i test.

Nel frattempo l’India ha registrato il secondo giorno con aumenti record di casi in ventiquattrore. I nuovi contagi sono stati 89.706. Secondo il Ministero della Salute indiano, i contagi nel Paese dall’inizio dell’epidemia sono 4 milioni e 370mila mentre il bilancio totale delle vittime è salito a 73.890 persone con le oltre 1100 di ieri.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie