Covid nel Salernitano: cinque casi, chiuso pronto soccorso

Altri due contagi in città, un altro commerciante. A Sarno positivo al test un bengalese, chiuso il pronto soccorso. Spenti due focolai campani. Timori nei campi rom

2' di lettura

Allarme Covid nel Salernitano. Ieri altri cinque casi, due nella città capoluogo. E un sospetto contagio, che ha causato la chiusura precauzionale del pronto soccorso di Sarno.

Positivo al test, si aspetta il tampone

Ieri pomeriggio nella struttura di “Martiri di Villa Malta” è arrivato, da solo, un giovane originario del Bangladesh, residente nei paesi vesuviani. Aveva forti dolori alla testa. Come da prassi è stato sottoposto al test sieriologico (non attendibilissimo), che ha dato esito positivo. L’uomo è stato ricoverato in una camera isolata, in attesa del tampone, nel frattempo sono stati sanificati tutti i locali.

Rischio focolaio

La comunità bengalese nei paesi vesuviani è molto estesa. Un eventuale caso positivo potrebbe comportare il pericolo di un focolaio, anche perché gli immigrati vivono spesso in gruppi numerosi all’interno delle stesse abitazioni. Se ne saprà di più nelle prossime ore.

I cinque casi di Salerno

Gli ultimi due contagiati a Salerno, sono un amico del barista del Carmine (già positivo), e il proprietario di un negozio di latticini nella zona di Mercatello. La situazione nel capoluogo salernitano viene monitorata con grande attenzione. Da giorni si registrano nuovi contagi, in diverse zone e in diversi contesti. Il che lascia supporre la presenza, non quantificabile ma concreta, di un discreto numero di asintomatici.

La speranza sfumata di un’estate senza Covid

I casi degli ultimi giorni hanno spezzato un lungo periodo di “contagio zero”, che lasciava immaginare, o almeno sperare, un’estate senza Covid.

Per ora i controlli dell’Asl hanno evitato che i singoli casi si trasformassero in focolai. Ma l’attenzione deve restare altissima. Così come la prudenza dei cittadini.

Gli altri casi sono stati riscontrati – lo ricordiamo – ad Angri, San Valentino e Casalvelino (una anziana che è stata trasferita a Napoli).

Contagio nel campo rom

Sotto stretto controllo anche il Napoletano, dove casi singoli continuano a essere segnalati. Preoccupa la situazione nel campo rom di Scampìa dove una giovane mamma è risultata infetta dal coronavirus.

Due focolai “spenti”

Sembrano rientrate le situazioni ad alto rischio di Mondragone, in provincia di Caserta e nel Serinese, in Irpinia.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie