Covid. Contagiati due salumieri. Il sindaco: andiamo verso il lockdown

E' accaduto a Teano, il contagio dei due commercianti ha causato un grave allarme sanitario: si sta facendo di tutto per arginare un nuovo potenziale focolaio di infezioni da Covid. Il sindaco: tutti casi d'importazione, chiudiamo le frontiere o sarà sempre peggio.

Contagiati due salumieri. Il sindaco: così andiamo verso il lockdown
Due salumieri sono stati contagiati a Teano in provincia di Caserta: l'Asl ha avviato una serie di accertamenti con il tampone per arginare il possibile focolaio.


2' di lettura

Due salumieri sono rimasti contagiati a Teano, in provincia di Caserta, suscitando una certa apprensione non solo tra la popolazione, ma anche tra il personale dell’Asl che ha subito attivato i protocollo ed effettuato decine di tamponi su famigliari, amici e clienti dei due commercianti.

Tamponi anche a dieci bambini

Venti tamponi sono stati eseguiti sui contati diretti, altri 10 analizzeranno l’eventuale contagio su altrettanti bambini che hanno frequentato gli stessi ambienti dei due contagiati.

La tensione in paese è alta. Il primo tentativo delle autorità sanitarie è quello di evitare psicosi di massa nel comune casertano. Un obiettivo che è comune al Centro operativo comunale, che ha somministrato kit per test rapidi anche a tutti i contatti indiretti.

Sanificazione dell’esercizio commerciale

Questa mattina al lavoro anche la polizia municipale, per accertare la sanificazione dell’attività commerciale. Poi bisognerà aspettare l’esito dei tamponi, in particolare ai dipendenti della stessa azienda commerciale.

Si sta facendo di tutto per arginare un potenziale focolaio di casi.

Tutti casi d’importazione

“Se i tamponi daranno esito negativo – ha dichiarato il sindaco D’Andrea – , come penso, nessuno dovrà temere di essere stato contagiato presso l’attività commerciale anche perché il giovane positivo è in ferie dal 25 luglio, per cui non ha avuto contatti di lavoro presso l’attività”.

“Un po’ di amaro in bocca questa situazione la lascia – ha continuato il primo cittadino – , in quanto i casi positivi sono tutti di “importazione”, legati alla scarsa protezione personale, sia le mascherine sia la sanificazione delle mani, di persone che rientrano dal Nord o dai paesi dell’est”.

Così andiamo verso un nuovo lockdown

“Basterebbe “chiudere” la Campania – ha aggiunto – o meglio le frontiere nazionali. Di questo passo andremo verso un nuovo lockdown, intanto saranno rese più stringenti le punizioni per chi non usa dispositivi di protezione personale e mette a rischio la salute altrui. Il virus è cambiato, è meno aggressivo, ma le terapie funzionano di meno: fortunatamente le microbolle di saliva per le alte temperature evaporano, ma arrivare così ad ottobre con le basse temperature significherebbe rischiare seriamente la vita. Ora è arrivato il momento di rispettare le regole: protezione personale e limitazione dei viaggi extra regionali”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie