Autunno e castagne: la ricetta per una crostata magica

Nelle miti giornate di una delle più belle stagioni, non c'è niente di più buono di una crostata di castagne al cioccolato.

5' di lettura

Quanto mi piace l’autunno! È una di quelle stagioni che ti arriva dritta al cuore. Le foglie colorate d’oro, bronzo e rame che cadono dagli alberi rimandano immediatamente alla poesia. I colori, gli odori, i sapori… l’atmosfera pare avvolta di magia.

Ispiriamoci agli alberi

Si respira un’aria nostalgica che riporta la mente ai ricordi del passato, ma che allo stesso tempo sembra farci promesse e concederci speranze per il tempo futuro.

Secondo me dovremmo prendere esempio dagli alberi in autunno: così come essi perdono le foglie rimanendo ancorati alla terra grazie alle loro radici, così noi dovremmo riuscire a lasciar andare persone e situazioni nocive rimanendo noi stessi, difendendo la nostra identità.

Non so perché ma io in questa stagione ci vedo energia, forza di orientare i pensieri verso nuovi orizzonti, verso nuovi progetti. Questa stagione aiuta a riflettere, a essere più in contatto con noi stessi, a prenderci una pausa da tutto il resto.  

Autunno malinconico?

Dicono sia una stagione malinconica l’autunno, dicono sia metafora di vita che declina: dopo lo splendore della giovinezza paragonata alla primavera e all’estate, l’autunno rappresenta quel periodo che «volge al desio», che prepara ed anticipa la vecchiaia.

Mah… forse… Ma quanta bellezza e consapevolezza c’è in quell’ora «che volge al desio»? No, non è triste l’autunno: ha i colori caldi della natura e i profumi della terra che regala ancora la mitezza di giornate luminose, ha sì coscienza dell’imminente inverno, ma sa che c’è ancora tempo per donare il meglio di quanto possiede.

Secondo me l’autunno è la stagione dei poeti; di coloro che sanno liberare il proprio animo artistico dando voce alle emozioni.

Nitzche diceva che «l’autunno non è una stagione ma uno stato d’animo». Ed è proprio vero! L’autunno è quella stagione nella quale il tempo sembra rallentare; è un periodo introverso in cui bisogna provare a chiudere gli occhi e sentire l’aria, ascoltarla e non solo respirarla.

È il tempo che ci dice di prenderci tempo, di non avere fretta, ma di riflettere su quello che sarà. E a fare questo ci aiutano i colori caldi; un’armonia cromatica che regala una sensazione di calore e passione.

Amo profondamente questo periodo e invito tutti a guardarlo diversamente dall’essere una semplice stagione transitoria. Apprezzatene le tante sfaccettature e godetevi il suo tempo.

I frutti autunnali

L’autunno, poi, ci regala uno dei frutti in assoluto più buoni: la castagna. Forma semitonda, polpa chiara ricoperta da una pellicola rosso-bruno e da una buccia marrone piuttosto resistente. Irresistibilmente affascinante quando la si vede avvolta dal riccio che la contiene e protegge.

Tra le tante varietà, troviamo la famosa castagna di Montella che ha ottenuto il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta).

Oggi, in onore della mia terra vi propongo la crostata di castagne avellinese. Questo dolce si prepara con una crema di castagne e cioccolato al profumo di Liquore Strega, liquore di tradizione beneventana. Credetemi è una vera goduria!

La ricetta del giorno

Suggerimento per tutti i celiaci come me: sostituite la farina 00 con quella consentita (consiglio 200 gr di farina di riso e 50 gr di fecola di patate).

crostata-alle-castagne

Ingredienti

Per la crema di castagne e cioccolato:

  • 280 gr castagne bollite sbucciate
  • 280 ml latte
  • 40 gr cacao amaro in polvere
  • 160 di zucchero
  • 50 di liquore Strega
  • 25 di burro
  • 50 gr cioccolato fondente
  • q.b. vaniglia
  • q.b. cannella

Per la pasta frolla:

  • 250 gr farina 00
  • 150 gr burro
  • 100 gr zucchero
  • 2 tuorli
  • q.b. scorza limone

Preparazione

  1. Per bollire le castagne pesatene circa 400-450 gr, lavatele bene e praticate un taglio a croce nella buccia di ciascuna castagna. 
  2. Versate le castagne in una pentola, copritele di acqua, aggiungete una foglia di alloro e lessatele per 20 minuti a partire dal momento della ebollizione. 
  3. Spegnete il fuoco, fate intiepidire un po’ le castagne nell’acqua di cottura e poi sbucciatele e spellatele.
  4. Versate in una pentola la crema di castagne, aggiungete il cacao amaro e lo zucchero e portate il composto sul fuoco.
  5. Cuocete la crema di castagne al cioccolato per circa 5-10 minuti o, comunque, fino a che non si sarà addensata.
  6. Quando la crema di castagne al cioccolato si sarà addensata, toglietela dal fuoco, aggiungete burro, vaniglia e cannella e mescolate bene fino a che il burro non si sarà completamente sciolto.
  7. Quando la crema di castagne si sarà completamente raffreddata, aggiungete anche il cioccolato fondente tritato grossolanamente ed il liquore strega e mescolare. 
  8. Ora occupatevi della pasta frolla.
  9. Lavorate farina, zucchero, burro e scorza di limone pizzicando il composto con le dita, in modo da sabbiarlo (oppure lavorate l’impasto con la frusta K della planetaria).
  10. Infine aggiungete i tuorli ed impastate pochissimo la pasta frolla, giusto il tempo di ottenere un panetto omogeneo. 
  11. Avvolgete nella pellicola trasparente il panetto di pasta frolla e fatelo riposare in frigorifero per 1-2 ore prima di utilizzarlo. 
  12. Trascorso il tempo necessario, prendete la frolla, stendetela e trasferitela in una teglia precedentemente imburrata ed infarinata (diametro 20-22 centimetri).
  13. Bucherellate la pasta frolla con una forchetta e versate la crema di castagne e cioccolato.
  14. Eliminate l’eccesso di pasta frolla dai bordi della crostata e decorate con le strisce.
  15. Infornate la crostata castagne e cioccolato in forno già caldo a 180° per circa 40-50 minuti, in base alla potenza del forno o, comunque, fino a che la pasta frolla non si sarà dorata.
  16. Sfornate la crostata e fatela raffreddare completamente prima di trasferirla in un piatto da portata e servite.
Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie