Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Pensioni » Previdenza e Invalidità / Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità?

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità?

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? Le due misure possono coesistere o bisogna sceglierne una delle due, vediamo.

di The Wam

Febbraio 2022

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? Nel variegato mondo dell’invalidità civile e dei benefici e trattamenti che ne derivano è facile confondersi. Anche perché molte misure hanno denominazioni simili, a volte quasi uguali.(aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Capita, tra l’altro, in due casi: assegno per invalidi civili totali e per la pensione di inabilità.

Queste due prestazioni hanno poco in comune (come vedremo), quello che ci chiediamo in questo articolo è se sono cumulabili. Ovvero: chi riceve l’assegno di invalidità civile può avere anche la pensione di inabilità?

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? La prima differenza

Prima di continuare evidenziamo subito la differenza sostanziale tra le due misure:

l’assegno di invalidità civile (o pensione di invalidità) è una misura assistenziale, viene infatti erogata alle persone con disabilità che hanno difficoltà economiche;

la pensione di inabilità è invece un trattamento previdenziale, per il quale oltre al requisito sanitario è indispensabile anche quello contributivo (minimo).

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? Sì, ma…

In linea di massima i due trattamenti potrebbero essere cumulabili perché hanno natura diversa (previdenziale e assistenziale). Ma la pensione di invalidità civile viene erogata solo se si rientra i una soglia di reddito annuale.

Vediamo meglio, però, analizzando brevemente le due misure.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? Pensione invalidità civile

La pensione di invalidità civile viene riconosciuta quando sussistono questi due requisiti preliminari:

Vediamo cosa è necessario:

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? Pensione invalidità civile, importo

L’assegno mensile è di 291,69 euro. La cifra può essere aumentata con l’incremento al milione (se non ci sono redditi annui superiori a 8.500 euro) di circa 650 euro. In questo caso i limiti di reddito variano a seconda se l’invalido sia o meno coniugato.

Non rientrano le calcolo per determinare i limiti i redditi dei familiari.

Non vengono conteggiati neppure questi redditi:

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? Pensione di inabilità al lavoro

Come detto la pensione per inabilità al lavoro è una prestazione previdenziale. Il che significa anche che non è esente da Irpef.

E questo ci consente di rispondere alla domanda iniziale:

è possibile avere diritto alla pensione per invalidi civili totali anche percependo una pensione per inabilità al lavoro, solo se il reddito che produce quest’ultimo trattamento non superi i 17.050,52 euro l’anno.

Sono cumulabili pensione di invalidità civile e inabilità? A chi spetta

La pensione di inabilità al lavoro (detta anche pensione di inabilità ordinaria), spetta per chi soffre di infermità gravi, quelle che hanno come conseguenza la totale e permanente impossibilità di svolgere attività lavorative.

In questo caso, dunque, non basta solo l’invalidità al 100%. Serve anche una “aggiunta”: l’incapacità assoluta e permanente di lavorare.

Ma non solo. Sono necessari anche 5 anni di contributi Inps (3 versati negli ultimi 5 anni).

Per i motivi appena esposti chi riceve la pensione di inabilità non può lavorare.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1