Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Avellino, Festa alla città: apriremo i cunicoli longobardi

Avellino, Festa alla città: apriremo i cunicoli longobardi

L'Avellino sotterranea sarà di nuovo visitabile. Un piccolo passo in avanti per il rilancio del centro storico.

di Antonio Dello Iaco

Luglio 2020

Avellino presto rivedrà i suoi cunicoli longobardi. A dirlo è il sindaco del capoluogo, Gianluca Festa, con un post sui social. Il primo cittadino ha fatto un sopralluogo nelle antiche gallerie avellinesi insieme ad alcune guide turistiche cittadine.

I cunicoli longobardi

Si tratta di un luogo unico della città, dimenticato negli ultimi anni. I cunicoli longobardi, infatti, rappresentano l’Avellino sotterranea mai conosciuta da molti e ancora non del tutto esplorata dagli esperti.

Le gallerie attraversano tutto il centro storico fino ad arrivare al Casino del Principe e al Castello del capoluogo. L’ultima volta che sono stati aperti era il gennaio del 2019. L’Ordine degli architetti, insieme all’associazione TerraFuoco, organizzò un evento ad hoc per farli visitare. Poi sono stati chiusi di nuovo. Per anni si è detto che erano inagibili o che non c’erano tutti i requisiti di sicurezza per le visite turistiche.

Il rilancio del Centro Storico

Adesso l’amministrazione comunale ha intenzione di riaprirli e restituirli alla città. Un buon inizio se veramente si vuole puntare sul centro storico. Purtroppo però la zona più antica della città ha bisogno di numerosi interventi per salvaguardare le sue bellezze. Diverse volte abbiamo segnalato le condizioni dei monumenti, come la chiesa di San Nicola dei Greci o del togato di Fabio Massimo.

Speriamo che quello di Festa non sia un semplice annuncio ma che a breve il centro storico di Avellino possa tornare a essere una delle zone più attenzionate da chi governa. Perché dove c’è cultura e storia, c’è futuro.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp