La foto giusta nel curriculum: tutto quello che c’è da sapere

Tutti i consigli per scegliere l'immagine giusta e aumentare la probabilità di ottenere il posto di lavoro.

Foto curriculum quale fare
La guida per scegliere la foto giusta per il curriculum.
4' di lettura

Bene, è arrivato il momento di scrivere il tuo curriculum vitae, e hai già fatto quasi tutto: hai scelto il layout con un design azzeccato, hai scritto la tua presentazione personale, hai creato un’ottima lista di esperienze e abilità e hai concluso il tutto con hobby e passioni personali.

Manca soltanto un dettaglio, su cui di sicuro ti sarai fatto qualche domanda: va messa o non va messa la foto sul CV? E, nel caso, come va fatta questa procedura?

E’ un interrogativo che ci si pone molto spesso quando si realizza il proprio curriculum, che sia il primo oppure no.

Il dibattito nel mondo del lavoro e dei datori di lavoro è sempre molto acceso e porta spesso ad opinioni discordanti, nonché crea dei bei grattacapi a chi cerca lavoro: la fotografia d’altronde è un dettaglio potenzialmente molto importante, ma potrebbe rivelarsi addirittura un’arma a doppio taglio.

Vediamo come comportarsi.

Sommario:

  1. L’usanza delle foto nel Cv in Italia

  2. Quando non inserire la foto nel Cv

  3. Consigli sulla scelta della foto

  4. Gruppo whatsapp offerte di lavoro, bandi e concorsi

L’usanza della foto nel CV in Italia

La foto nel CV può essere definita a tutti gli effetti come un’usanza, una consuetudine, anzi, una buona consuetudine in molti casi, ma non in tutti. Ci sono alcuni paesi in cui inserire la foto nel curriculum non è forse uno dei migliori vantaggi.

In Italia, ad esempio, la presenza della foto del curriculum costituisce un fattore di credibilità agli occhi dei recruiter e dei selezionatori. Tramite la foto infatti, il selezionatore può collegare le skills (qualità) presentate a un volto, oppure, qualora ci si dovesse candidare per una posizione in cui l’immagine della persona è importante, allora la fotografia costituisce davvero un elemento importante per la valutazione del candidato.

La foto nel CV, pertanto, in Italia non è obbligatoria ma è consigliabile inserirla.

In molti altri Paesi nel mondo, la foto nel cv è pressochè obbligatoria. Se doveste proporvi per un lavoro in Cina o Giappone, ad esempio, la foto nel CV non deve assolutamente mancare: si tratta di una buona usanza molto diffusa, che vi renderà più accettati dai datori di lavoro.

Quando non inserire la foto nel CV

Vi sono alcune aree geografiche in cui, al contrario, la foto nel CV non va assolutamente messa. Sia chiaro, non si tratterebbe di un reato, ma di qualcosa completamente fuori logo e del tutto inutile. In particolare stiamo parlando di Stati Uniti, Canada e la già citata Gran Bretagna: se il vostro sogno nel cassetto è di trovare lavoro in uno di questi tre Paesi, evitate di inserire la foto nel curriculum per risultare consoni alla tradizione lavorativa.

Consigli sulla scelta della foto

Entriamo in una serie di dettagli a dir poco fondamentali. Poniamo caso che avete già scelto di inserire la fotografia nel curriculum: non vi resta che scegliere quale foto inserire. E non potrà essere affatto una foto a caso, o una scelta fatta in modo superfluo, ma dovrà essere una scelta a dir poco oculata.

Anzitutto, una buona foto per il CV dovrà essere simile ad una fototessera, dunque in una posizione molto naturale. Ciò significa che vanno evitate in modo assoluto foto in posizioni “scanzonate”, come selfie o altro.

A ciò si accompagna la necessità di assumere un’espressione il più neutra possibile: niente facce strane, ovviamente, ma nemmeno facce troppo seriose o espressioni che comunque potrebbero portare a pensar male.

Insomma, nel complesso la fotografia dovrà essere molto equilibrata e dovrà restituire un’idea di professionalità.

A proposito di quest’ultimo aspetto, ricordate di tenere in stretta considerazione l’abbigliamento scelto per la foto. L’abbigliamento dovrà essere senz’altro scelto in base al tipo di lavoro per cui vi state proponendo, ma in linea di massima preferite sempre giacche e cravatte, oppure giacche e t-shirt monocolore sotto di esse. Niente colori sgargianti e niente capi d’abbigliamento fuori luogo per un contesto lavorativo!

Gruppo whatsapp offerte di lavoro, bandi e concorsi

Entra nel nostro gruppo whatsapp e ricevi articoli su offerte di lavoro, bandi, guide legate alle nuove misure di agevolazione regionali e nazionali per privati e famiglie. Per entrare clicca qui. Sul gruppo si riceveranno solo i link utili.

Per ricevere tutte le news puoi anche seguire il servizio GNews su Google, Facebook e Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie