Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Diritto » Tecnologia / Da oggi cambio di residenza online, ecco dove

Da oggi cambio di residenza online, ecco dove

Da oggi cambio di residenza online: il servizio, gratuito, è stato attivato nei primi 30 comuni, sarà esteso a tutti nel giro di pochi mesi, ecco dove è già possibile.

di The Wam

Febbraio 2022

Da oggi sarà possibile fare il cambio di residenza online, quindi senza mettere piede negli uffici comunali (e senza spendere soldi). L’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), ha individuato i primi 30 Comuni che attiveranno il sevizio per il cambio di residenza o di dimora dal portale dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (Anpr). (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

L’attivazione del servizio è stata resa nota dal ministro per l’Innovazione tecnologica e transizione digitale, dal ministero dell’Interno e dalla Sogei (la società tecnologica che opera per l’amministrazione economico-finanziaria).

È stato anche ribadito che questa prima fase di applicazione durerà due mesi. Subito dopo, e gradualmente, il servizio sarà reso disponibile a tutti i comuni italiani.

Nel giorno di qualche mese, forse entro l’estate, tutti potranno cambiare residenza con qualche click.

Un risparmio di tempo notevole. E ancora meno file di fronte agli sportelli degli uffici comunali.

Cambio di residenza online: cos’è

Questo servizio, insieme ad altri che arriveranno, è possibile anche perché dal 18 gennaio tutti i comuni italiani sono ora in una banca dati digitale, quella, appunto, dell’Anagrafe Nazionale. Lì dentro ci sono i dati di 67 milioni di italiani.

Questo sistema consente ai cittadini registrati in Anpr di cambiare la residenza per i trasferimenti da un qualsiasi comune, anche dall’estero per i cittadini che sono iscritti nell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (Aire), a uno dei comuni che sono coinvolti.

Ovviamente anche nel caso di cambiamento di abitazione all’interno di uno di questi stessi comuni.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Cambio di residenza online: come funziona

Si può accedere al portale dell’anagrafe con lo Spid, la Carta d’Identità Elettronica o la Carta Nazionale dei Servizi.

Bisogna compilare la dichiarazione anagrafica seguendo le indicazioni che sono presenti nell’area riservata ai servizi per il cittadino.

L’Anagrafe Nazionale è accessibile da qui e da qui.

Cambio di residenza online: dove

I comuni che rientrano in questa prima fase potranno gestire le dichiarazioni online in due modi:

Queste sono le prime amministrazioni che aderiscono all’iniziativa:

C’è anche di più, e questo vale per i cittadini residenti in tutti i 7.903 comuni italiani (e anche per quelli residenti all’estero e iscritti all’Aire): possono verifica e chiedere l’eventuale correzione dei propri dati anagrafici online.

Cambio di residenza online: altri certificati online

Ricordiamo che dal 15 novembre dello scorso anno è già possibile scaricare, in tutti i Comuni della Penisola, 14 diversi certificati digitali. In modo autonomo e gratuito.

Anche in questo caso il progetto è stato voluto dal ministero dell’Interno e realizzato alla Sogei che ha curato la realizzazione del nuovo portale. A coordinare gli interventi è sempre il dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Questi i certificati che si possono scaricare gratis dal 15 novembre:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp