Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali / Ex Bonus Renzi aprile in busta paga: quando arriva e a chi

Ex Bonus Renzi aprile in busta paga: quando arriva e a chi

Quando arriva l'ex Bonus Renzi di aprile 2024 in busta paga? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Aprile 2024

Scopriamo chi ha diritto e come funziona l’ex Bonus Renzi di aprile 2024 in busta paga (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quendo arriva l’ex Bonus Renzi di aprile 2024 in busta paga?

Il “Bonus Renzi“, ora chiamato “Bonus Irpef” o “Trattamento Integrativo“, è un incentivo economico erogato ogni mese.

Questo beneficio è rivolto tanto ai lavoratori dipendenti quanto ai beneficiari della Naspi (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego), che si trovano in stato di disoccupazione.

Per quanto riguarda i dipendenti, l’importo del bonus è fornito in anticipo dal sostituto d’imposta, generalmente il datore di lavoro, per poi essere integrato direttamente nello stipendio mensile.

Per i disoccupati beneficiari della Naspi, invece, il Trattamento Integrativo è depositato direttamente nel conto corrente usato per ricevere l’indennità di disoccupazione, semplificando così la gestione del sostegno economico e assicurando una continuità dell’aiuto finanziario durante la fase di disoccupazione.

Elenco delle categorie a cui spetta il Trattamento Integrativo

Qui sotto trovate l’elenco completo delle categorie di lavoratori e disoccupati a cui spetta l’ex Bonus Renzi ad aprile 2024.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Come funziona il Bonus Renzi in busta paga di aprile 2024

Il Trattamento Integrativo, un tempo noto come Bonus Renzi, rappresenta un incentivo per i dipendenti sia del settore pubblico che privato.

Per facilitare la sua distribuzione, il beneficio viene corrisposto ogni mese assieme allo stipendio. Così facendo, i lavoratori dipendenti beneficiano dell’incentivo in modo continuativo, evitando procedure aggiuntive.

Come controllare importo e pagamento del Bonus Renzi in busta paga

Nella busta paga mensile dei lavoratori dipendenti, si trova una voce chiamata “Trattamento Integrativo L. 21/2020,” indicata accanto all’importo del bonus. Questo dettaglio funge da riferimento per il pagamento dell’ex Bonus Renzi.

I dipendenti del settore pubblico possono accedere al proprio cedolino in modalità digitale seguendo le istruzioni dettagliate disponibili nell’articolo dedicato a come accedere al portale NoiPA, che descrive come visualizzare online la propria retribuzione.

Grazie a questo servizio online, i dipendenti pubblici dispongono di un sistema veloce e pratico per verificare le informazioni sul loro stipendio.

Come richiedere l’ex Bonus Renzi

È frequente l’incertezza sulla necessità di inoltrare una richiesta specifica per ottenere il Trattamento Integrativo, precedentemente noto come Bonus Renzi.

Va precisato che non è richiesta alcuna domanda da parte dei beneficiari per ricevere il Trattamento Integrativo, il quale viene attribuito in maniera automatica.

La distinzione principale si trova nel modo in cui viene erogato: i dipendenti lo percepiscono attraverso la busta paga, mentre i disoccupati beneficiari dell’indennità di disoccupazione ricevono l’importo direttamente sul conto bancario utilizzato per l’indennità dall’INPS.

Di conseguenza, né i dipendenti a stipendio fisso né i beneficiari di Naspi o Dis-Coll sono tenuti a presentare richieste per accedere all’ex Bonus Renzi.

Il beneficio è concesso automaticamente a chi ne ha diritto, senza richiedere azioni aggiuntive da parte dei beneficiari. Questo assicura una fruizione semplice e diretta del vantaggio per tutti i qualificati.

Ex-Bonus-Renzi-di-aprile-2024-in-busta-paga-noipa
Il portale NoiPA.

Come si calcolano gli importi spettanti di ex Bonus Renzi

Nel 2024 l’importo massimo del Bonus Renzi è stato stabilito a 1.200 euro annuali, corrispondenti a 100 euro mensili, erogati direttamente nella busta paga o accreditati sul conto corrente per i beneficiari della Naspi.

L’ammontare del Bonus Irpef che si può ottenere varia in base al reddito annuo del percepito. È fondamentale evidenziare che l’importo pieno di 100 euro al mese è destinato esclusivamente a coloro il cui reddito annuo non eccede i 15.000 euro.

Per coloro che hanno un reddito annuo fra 15.001 e 28.000 euro, il Trattamento Integrativo è ancora applicabile, ma la sua entità decresce man mano che il reddito aumenta. Quindi, con l’incremento del reddito personale, il valore del bonus si riduce progressivamente, azzerandosi completamente per redditi annui superiori ai 28.000 euro.

FAQ: Domande frequenti sull’ex Bonus Renzi

Ex Bonus Renzi 730: a chi spettano i 100 euro?

Dal 1° gennaio 2022 il trattamento integrativo in busta paga, o ex bonus Renzi, è destinato in misura piena ai redditi fino a 15.000 euro. Altrimenti si riduce rispetto all’importo, come spiegato nel paragrafo dedicato.

Ex Bonus Renzi 2023 pensionati: possono riceverlo?

Sì, l’ex Bonus Renzi spetta ai pensionati che percepiscono prestazioni INPS se non ricevono altri trattamenti risarcitori o assistenziali come il Reddito di cittadinanza.

Ex Bonus Renzi 2023, qual è il limite di reddito?

I 28mila euro rappresentano la soglia di reddito da non superare per ricevere il trattamento integrativo.

Quando finisce la Naspi finisce anche il Trattamento integrativo?

La durata della Naspi e del Trattamento integrativo non è sempre la stessa. La Naspi è una prestazione di disoccupazione erogata per un periodo determinato, mentre il Trattamento integrativo potrebbe avere una durata diversa.

Solitamente, il Trattamento integrativo cessa di essere erogato alla scadenza della Naspi. Tuttavia, è essenziale verificare le specifiche normative e le condizioni applicabili nel tuo caso particolare.

Ex Bonus Renzi 2023 pensionati: possono riceverlo?

Sì, l’ex Bonus Renzi spetta ai pensionati percettori di prestazioni INPS se non ricevono altri trattamenti risarcitori o assistenziali come il Reddito di cittadinanza.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul fisco e sulle tasse:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp