Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Assegno unico settembre, per me niente arretrati: che fare?

Assegno unico settembre, per me niente arretrati: che fare?

Arretrati assegno unico non pagati? Ecco le possibili motivazioni e cosa puoi fare se non ti arriva il pagamento.

di Chiara Del Monaco

Settembre 2022

L’INPS continua ad annunciare nuove date di pagamento dell’assegno unico universale di settembre. Nel frattempo, c’è chi non ha ricevuto gli arretrati previsti negli ultimi giorni. Vediamo di chi si tratta e cosa fare in questo caso (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ieri, venerdì 16 settembre 2022, è arrivato l’accredito dell’assegno unico per chi vedeva questa data sul fascicolo previdenziale. Si tratta solo di una delle numerose date annunciate dall’INPS per questo mese.

Ricordiamo che le date di accredito si controllano sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Sempre nella stessa giornata, poi, sono partiti i pagamenti di alcuni arretrati del sussidio per famiglie destinati ai percettori di Reddito di cittadinanza in attesa degli importi dei mesi scorsi. Tuttavia, c’è ancora chi non ha ricevuto nulla, ed è proprio su queste persone che ci concentreremo in questo approfondimento.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Leggi le tabelle con tutti gli importi dell’assegno unico, controlla se ti stanno pagando tutte le maggiorazioni dell’assegno universale, vedi come funziona per chi è disoccupato e come cambiano le cifre dell’assegno unico con i figli con disabilità

Indice

Assegno unico settembre: i pagamenti

L’assegno universale per famiglie è stato erogato nel corso di questa settimana e continuerà a essere pagato anche nei prossimi giorni. In particolare, l’INPS ha pubblicato altre due date di settembre per il pagamento del sussidio: mercoledì 21 settembre 2022 e lunedì 26 settembre 2022.

Generalmente, la ricarica arriva dopo le 18:00 a tutte le persone che vedono la data prestabilita sul fascicolo previdenziale del cittadino.

Discorso a parte, invece, riguarda i percettori di Reddito di cittadinanza, che ricevono l’importo spettante dell’assegno automaticamente sulla carta Rdc. L’erogazione segue le tempistiche del Rdc, quindi avverrà molto probabilmente tra il 28 e il 30 settembre 2022.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Prima di addentrarci nel merito degli arretrati, riportiamo il calendario delle date dell’assegno unico e i giorni in cui sono avvenuti o avverranno gli accrediti:

Come dicevamo in apertura, il giorno venerdì 16 settembre 2022 si è rivelato proficuo non solo per la ricarica dell’assegno con domanda, ma anche per le famiglie che percepiscono il Reddito di cittadinanza. Infatti, mentre l’accredito riferito ad agosto è previsto, come di consueto alla fine del mese, quello relativo agli arretrati arriva solitamente a metà mese.

Dopo le lavorazioni del 15 settembre, infatti, c’è chi ha trovato la data di ieri, 16 settembre 2022, indicata sul sito INPS e relativa al pagamento degli arretrati del sussidio per famiglie.

Purtroppo, però, non tutti hanno visto questa o un’altra data nell’area riservata e ci si chiede giustamente il motivo. Nel prossimo paragrafo elenchiamo i possibili scenari.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico settembre: niente arretrati, ma perché?

Quella degli arretrati non pervenuti è una situazione ormai comune e molte persono sono giustamente stanche e spazientite dall’attesa continua.

A ritrovarsi in questa situazione spiacevole sono in particolare le famiglie percettrici di Reddito di cittadinanza che, per un motivo o per l’altro, hanno riscontrato dei problemi fin dall’introduzione del sussidio per figli a carico.

Anche questa volta, nonostante molte persone abbiano confermato di aver trovato la disposizione di pagamento per il 16 settembre 2022, altre sono ancora in attesa.

A tal proposito, si può pensare a tre scenari principali sul mancato pagamento degli arretrati.

In primo luogo, è possibile che l’INPS elabori le pratiche relative agli arretrati nei prossimi giorni, quindi si tratterebbe solo di una questione di tempo prima di vedere la data di accredito sul sito INPS.

In secondo luogo, scenario un po’ meno ottimista del precedente, l’INPS potrebbe elaborare i pagamenti tra il 28 e il 30 settebre 2022, cioè quando è prevista l’integrazione dell’assegno unico sul Rdc di agosto.

Infine, il terzo scenario è quello che speriamo non si verifichi, e cioè il rinvio degli arretrati direttamente alla metà di ottobre, poco dopo la ricarica di metà mese del Reddito di cittadinanza.

Come abbiamo ribadito più volte, non c’è modo di velocizzare le procedure, ma ci si può sempre interfacciare con l’INPS per segnalare eventuali difficoltà o ritardi ingiustificati.

Continua a leggere per scoprire quali sono i modi per contattare l’Istituto di previdenza sociale.

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

Assegno unico settembre, niente arretrati

Assegno unico: come avvertire l’INPS

Per avvertire l’INPS di un mancato pagamento o di un qualsiasi problema relativo a una prestazione, in questo caso all’assegno unico, si possono adottare diverse modalità.

Ecco un elenco dei modi per contattare l’Istituto:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp