Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Reddito di cittadinanza / Assegno unico su Rdc dalla prossima settimana: ecco per chi

Assegno unico su Rdc dalla prossima settimana: ecco per chi

L’INPS sta sbloccando le lavorazioni per i pagamenti dell’assegno unico su Rdc. Ma a chi spettano? Ecco i dettagli.

di Chiara Del Monaco

Agosto 2022

Mentre continuano i pagamenti dell’assegno unico con domanda, arrivano nuove date per l’assegno unico su Rdc. Scopri chi deve aspettarsi l’accredito e quando (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Sono ufficialmente iniziate le ricariche del Reddito di cittadinanza, a partire da ieri, 26 agosto 2022, per chi non ha ricevuto la ricarica di metà mese e aspettava quella ordinaria di fine mese.

Nel frattempo, l’INPS ha iniziato le lavorazioni per l’accredito dell’assegno unico previsto la prossima settimana. In particolare, lunedì 29 agosto sarà una data decisiva per capire a chi spetta il pagamento.

Le date di pagamento dell’assegno unico universale cambiano da persona a persona e vanno controllate sul fascicolo previdenziale del cittadino, l’area riservata del sito INPS, accessibile tramite SPID, CIE o CNS.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Leggi le tabelle con tutti gli importi dell’assegno unico, controlla se ti stanno pagando tutte le maggiorazioni dell’assegno universale, vedi come funziona per chi è disoccupato e come cambiano le cifre dell’assegno unico con i figli con disabilità

Indice

Assegno unico su Rdc: pagamenti in arrivo

L’ultima settimana di agosto, come d’altronde l’ultima settimana di ogni mese, è decisiva per capire quali prestazioni arriveranno ai cittadini e se qualcuno resta escluso.

Abbiamo visto che nella data del 26 agosto 2022, tra le 13:30 e le 14:00, sono iniziati i pagamenti della ricarica ordinaria di Reddito di cittadinanza e continueranno fino al 31 agosto 2022.

Allo stesso tempo, sempre nella stessa giornata sono anche iniziate le lavorazioni dell’assegno unico, per chi ha presentato la domanda sul sito INPS, per chi sta aspettando gli arretrati dei mesi scorsi sulla carta Rdc, nonché per l’integrazione dell’assegno unico su Rdc riferito a luglio 2022.

Di conseguenza, la prossima settimana, e in particolare lunedì 29 agosto 2022 dalle ore 18:00, sono previsti tre pagamenti per chi riceve l’assegno unico:

Ricordiamo, infatti, che chi aspetta l’assegno unico su Rdc riceve l’integrazione poco dopo la ricarica di fine mese del Reddito di cittadinanza, quindi tra il 27 e il 31 del mese.

Tra queste tre erogazioni di pagamento, la più interessante è probabilmente quella destinata agli arretrati dei mesi scorsi. La ragione è che, proprio chi ha compilato il modulo Rdc Com Au, si è ritrovato sempre penalizzato, con ritardi di pagamento o importi bassissimi.

E a proposito di importi bassi, questo è un rischio che si potrebbe correre anche per il pagamento di lunedì. Infatti, già il mese scorso è capitato che alcune famiglie che avevano compilato il modulo, hanno ricevuto un importo pari anche a una decina di euro.

Il motivo, purtroppo, è legato al fatto che nei primi accrediti degli arretrati, il sistema automatizzato non tiene conto dei dati integrati dai cittadini. Di conseguenza, i primi importi arrivano senza le maggiorazioni spettanti.

Visto che il pagamento più atteso riguarda la categoria di percettori che ha compilato il Modulo Rdc Com Au, forse è il caso di fare un riepilogo di chi ha dovuto compilarlo in primo luogo.

Continua a leggere per scoprirlo.

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

Assegno unico su Rdc: chi deve compilare il modulo Rdc Com Au

L’INPS, nella circolare n. 53 del 28 aprile 2022, ha spiegato che dovranno compilare il modulo Rdc Com Au quelle famiglie delle quali l’Istituto non ha tutte le informazioni utili per far partire i pagamenti.

Attraverso il modulo, i cittadini interessati devono dichiarare una di queste condizioni:

Assegno unico su Rdc e non solo: pagamenti di agosto

Finora abbiamo visto che lunedì 29 agosto sarà una data decisiva per tre categorie di persone in attesa dell’importo dell’assegno unico su Rdc e con domanda. Tra questi, in particolare, ci sono coloro che in un primo momento non hanno ricevuto neanche una mensilità, poiché mancavano delle informazioni utili ad avere diritto al sussidio, e poi hanno dovuto compilare un modulo, chiamato Rdc Com Au.

Adesso invece, nell’attesa dei prossimi pagamenti dell’assegno unico su Rdc, facciamo un passo indietro e rivediamo brevemente quali e quanti pagamenti sono stati erogati nel corso del mese in merito all’assegno unico: arretrati, su Rdc o con domanda.

Innanzitutto, abbiamo visto due date di pagamento degli arretrati a inizio mese, e in particolare:

Per il resto, la maggior parte delle date ha riguardato l’assegno unico con domanda:

Insomma, il mese di agosto è stato abbastanza florido dal punto di vista dei pagamenti dell’assegno unico. Speriamo che finisca con altrettante buone notizie anche per i nuclei familiari che ricevono mensilmente il Reddito di cittadinanza.

Assegno unico su Rdc dalla prossima settimana

Assegno unico su Rdc: come controllare il saldo

Visto che in tempi di pagamenti è bene tenere gli occhi aperti per sapere tutte le novità sugli accrediti e per controllare le lavorazioni in atto, ricordiamo brevemente come si controllano le disposizioni di pagamento dell’assegno unico su Rdc.

Verificare il pagamento dell’assegno unico su Rdc non è complicato. L’unico elemento fondamentale, come ormai per molte prestazioni legate all’INPS, è avere lo SPID o un altro tipo di identità digitale.

Come ormai saprai, per controllare i pagamenti in lavorazione e i relativi importi bisogna innanzitutto entrare nel Fascicolo previdenziale del cittadino, ossia l’area riservata del sito INPS, a cui è possibile accedere attraverso le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Una volta dentro, è necessario cliccare su “prestazioni e servizi” e poi su “pagamenti“.

A quel punto potrai vedere tutti i dettagli di pagamento dei bonus che ti spettano, in questo caso dell’assegno unico su Rdc.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp