Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali / Ex Bonus Renzi giugno in arrivo: date, Naspi, per chi

Ex Bonus Renzi giugno in arrivo: date, Naspi, per chi

Scopri a chi spetta il pagamento dell'ex Bonus Renzi a giugno 2023, i requisiti e gli importi del trattamento integrativo.

di The Wam

Giugno 2023

Vediamo le prossime date dei pagamenti dell’ex Bonus Renzi 2023. Capiremo a chi spetta e quali importi sono previsti. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unicoLeggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Quando arriva l’ex Bonus Renzi 2023 a giugno 2023

Il pagamento del trattamento integrativo sulla Naspi arriverà lunedì, 26 giugno 2023, per chi vede questa data sul fascicolo previdenziale può aspettarsi l’accredito del bonus.

Per verificare la data del pagamento, bisogna accedere proprio al fascicolo previdenziale del cittadino, dal sito dell’INPS. Per usare il servizio, si devono utilizzare le proprie credenziali personali (SPID, CNS o CIE), per visualizzare la data dei pagamenti.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus Renzi 2023 requisiti: a chi spetta?

Il Bonus Irpef, conosciuto anche come ex Bonus Renzi, è un sostegno al reddito introdotto dalla Legge di Bilancio 2021. Il trattamento integrativo è destinato ai lavoratori con redditi fino a 40mila euro, il bonus può raggiungere fino a 1.200 euro.

date-pagamenti-ex-bonus-renzi-giugno-2023-naspi-importi
L’INPS ha elaborato nuovi pagamenti dell’ex Bonus Renzi a giugno 2023 – Nella foto un calendario e delle monete.

A chi spetta l’ex Bonus Renzi 2023?

Non solo ai lavoratori dipendenti, ma anche a:

Come viene calcolato l’ex Bonus Renzi 2023?

L’ex Bonus Renzi, chiamato anche “bonus busta paga”, fa parte del decreto Cura Italia. Il suo importo può arrivare fino a 1200 euro e varia in base al reddito, delle imposte lorde e delle detrazioni presenti in busta paga.

Per redditi fino a 15mila euro si percepiscono 1200 euro annuali.

Per redditi tra 15mila e 28mila euro si percepisce la differenza fra detrazioni e imposta lorda, ossia le tasse da pagare al lordo.

Se le detrazioni ammontano a 1900 euro e l’imposta lorda è di 1100 euro, avrò diritto a 800 euro di trattamento integrativo. Ripetiamo, l’importo non può superare i 1200 euro.

 Ecco le detrazioni da tenere in considerazione per il calcolo del bonus:

Consigliamo di rivolgersi a un commercialista o a un patronato per il calcolo del trattamento integrativo riferito alla propria situazione reddituale.

FAQ: domande frequenti sull’ex Bonus Renzi

Quando arriva l’ex Bonus Renzi?

A partire dal 26 giugno 2023, il pagamento dell’ex Bonus Renzi sarà disponibile per coloro che vedono questa data nel loro fascicolo previdenziale.

Come posso controllare la data di pagamento del mio ex Bonus Renzi?

Puoi verificare la data di pagamento del tuo ex Bonus Renzi accedendo al tuo fascicolo previdenziale sul sito dell’INPS. Dovrai accedere con le tue credenziali personali (SPID, CNS o CIE).

Come funziona il trattamento integrativo 2023?

L’ex Bonus Renzi 2023 è destinato a un’ampia varietà di persone, non solo ai lavoratori dipendenti. Tra questi, si includono soci lavoratori di cooperative, lavoratori in cassa integrazione, collaboratori con contratto a progetto, stagisti, tirocinanti, lavoratori socialmente utili, sacerdoti, disoccupati in vari regimi, lavoratrici in maternità per congedo obbligatorio, e lavoratori in congedo di paternità.

Trattamento integrativo 2023: importi

L’importo dell’assegno universale varia in base al reddito, alle imposte lorde e alle detrazioni presenti in busta paga. L’importo massimo raggiungibile è di 1.200 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti nell’ultima settimana:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp