Date pagamenti arretrati Naspi a settembre: senza 200 euro

Ecco chi sono i fortunati che riceveranno il pagamento anticipato Inps della Naspi del mese di settembre domani e venerdì.

6' di lettura

Buone notizie per i percettori della nuova assicurazione sociale per l’impiego: sono già in arrivo i primi accrediti del mese di settembre. Andiamo subito a vedere quando e a chi sarà accreditata la Naspi (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Naspi: ecco le prime date di accredito

Il mese di settembre non è ancora iniziato, ma sono già uscite le prime date di accredito della Naspi, l’indennità di disoccupazione introdotta con il decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22.

Solitamente, l’Inps effettua i pagamenti della Naspi durante la prima settimana del mese, in particolare, intorno all’8 e che proseguono nelle giornate successive. A settembre, però, verranno effettuate delle ricariche straordinarie, che arriveranno proprio domani 1° settembre e dopodomani 2 settembre.

Scopri tutti i bonus in scadenza al 31 dicembre 2022.

Occorre sottolineare, però che il pagamento previsto per domani non interesserà tutta la platea dei beneficiari della Naspi, anche perché ormai sappiamo che l’Istituto di Previdenza Sociale effettua gli accrediti per flussi, in particolare, procedono secondo la data di presentazione della domanda, oltre che la città o la provincia dei percettori.

Insomma, come abbiamo visto, le date da segnare sul calendario sono due: il 1° e il 2 settembre, con ben una settimana di anticipo rispetto ai pagamenti standard. Ma a chi arriveranno questi accrediti? Andiamo a vedere chi sono i fortunati.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

A chi arrivano i pagamenti della Naspi del 1° e del 2 settembre?

Gli accrediti straordinari della nuova assicurazione sociale per l’impiego arriveranno nei primi due giorni del mese di settembre per i soldi cittadini che hanno presentato domanda all’Inps nei mesi di luglio agosto.

Scopri qui tutte le news sugli ultimi pagamenti di agosto.

Insomma, se siete tra i beneficiari abituali della Naspi non contate su un accredito anticipato, poiché i pagamenti arriveranno nelle date standard, a partire dalla fine della prossima settimana. Vuoi sapere come controllare l’accredito? Ve lo spieghiamo subito! Per verificare quando sarà accreditata la Naspi basterà effettuare l’accesso sul fascicolo previdenziale online del cittadino di Inps, con una delle credenziali digitali fra:

  • SPID – sistema pubblico d’identità digitale
  • CIE – carta d’identità elettronica
  • CNS – carta nazionale dei servizi

Una volta entrati all’interno del vostro fascicolo previdenziale, potrete accedere nella sezione dedicata ai pagamenti della misura. Qui, vi appariranno tutte le date di accredito.

È importante sottolineare, però, che né gli accrediti di inizio mese per i primi percettori della misura, né i pagamenti standard arriveranno contornati dal bonus 200 euro. Andiamo a scoprire subito il perché.

Naspi in arrivo a settembre, ma senza il bonus 200 euro

Abbiamo visto che gli accrediti della Naspi di inizio mese sono rivolti solo ad una specifica categoria di percettori, mentre i beneficiari “abituali” riceveranno il pagamento a partire dalla prossima settimana. Entrambi i versamenti, però, arriveranno senza l’indennità una tantum del valore di 200 euro. Perché?

Bonus 200 euro a tutti i disoccupati da ottobre: scopri le ultime.

Ricordiamo che il sostegno contro il caro vita è stato inserito all’interno del maxi pacchetto di aiuti dello scorso 17 maggio 2022, decreto in cui sono stati definiti i percettori del bonus, le date e le modalità di erogazione della misura.

naspi
naspi settembre

Insomma, i primi cittadini fortunati che sono riusciti a percepire il bonus 200 euro sono stati sicuramente i pensionati, anche se alcuno sono riusciti a vedersi accreditare la misura solo con la ricarica del mese di agosto, abbiamo poi i percettori di reddito e pensione di cittadinanza, che hanno iniziato anch’essi a ricevere il sussidio economico contro il caro vita durante gli ultimi giorni di luglio e di agosto, compreso oggi. A queste due categorie l’accredito è stato fatto direttamente dall’Inps e in automatico, dunque, senza necessità di presentazione di una domanda.

Tra i fortunati, poi, ci sono anche i lavoratori domestici, che hanno dovuto richiedere il sostegno mediante l’apposita piattaforma sul sito Inps e che avranno tempo fino al 30 settembre per presentare la domanda. Coloro che hanno inoltrato per primi la richiesta hanno ricevuto il sostegno già a luglio, anche se l’istituto ha continuato a pagare la prestazione anche nel mese corrente e continuerà anche nei prossimi giorni.

Ma per i beneficiari delle indennità di disoccupazione come la Naspi? Per costoro occorrerà attendere la cosiddetta “fase due” che inizierà ad ottobre e che riguarderà nello specifico:

  • i percettori di Naspi, Dis-coll e disoccupazione agricola;
  • le ex indennità Covid-19 dell’anno scorso (bonus 2.400 euro e bonus 1.600 euro);
  • le partite iva.

Ricordiamo che con il decreto aiuti bis il bonus 200 euro è stato riconfermato, anche se per i percettori “esclusi” dal decreto-aiuti uno.

Bonus 200 euro sulla Naspi, come funziona?

Infine, ricordiamo che ai percettori dell’indennità di disoccupazione Naspi, il sostegno verrà erogato in maniera del tutto automatica, senza la necessità di presentare domanda all’Inps. Il sussidio, inoltre, potrà essere percepito una sola volta per singolo beneficiario e si potrà prendere visione del pagamento mediante il fascicolo previdenziale Inps, seguendo la procedura sopradescritta.

Per percepire il bonus 200 euro sulla Naspi occorrerà:

  • aver percepito l’indennità di disoccupazione nel mese di giugno 2022;
  • avere redditi 2021 non superiori a 35 mila euro.

Chiariti tutti gli aspetti relativi alle prime ricariche del mese e alla mancanza del bonus 200 euro, non ci resta altro da fare che attendere le prossime ricariche Inps ordinarie, per i percettori standard.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie