Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Bonus 150 euro maggio: prima data di pagamento

Bonus 150 euro maggio: prima data di pagamento

Scopri le ultime novità sulle date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023 e chi è in attesa del contributo.

di Chiara Del Monaco

Maggio 2023

Finalmente sono arrivate delle novità sulle date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023. Gli accrediti di questo mese spettano a chi ancora non ha ricevuto il Bonus. In questo approfondimento vediamo a chi spetta la prima data annunciata (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Dopo settimane di attesa, ricominciano le date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023. L’INPS ha annunciato il primo accredito del mese solo poche ora fa per i cittadini che aspettano il contributo una tantum in automatico.

Ricordiamo che tutti i prossimi annunci di pagamenti riguardano solo chi non ha ancora percepito l’indennità introdotta dal Decreto Aiuti ter, in quanto spetta una sola volta per beneficiario se si rispettano i requisiti previsti dalla legge.

Nei prossimi paragrafi vediamo chi sono i destinatari della prossima data di pagamento, come controllare le disposizioni di accredito e chi altro è in attesa del contributo economico.

Indice

Date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023: prima data, per chi

Gli ultimi giorni hanno portato buone notizie dal punto di vista del pagamenti dell’INPS. Tra questi, uno dei più attesi è senza dubbio quello del Bonus 150 euro per chi ancora non ha ricevuto l’accredito.

La prima data di questo mese è il prossimo venerdì, 12 maggio 2023, e riguarda i cittadini che nel 2022 hanno beneficiato dei cosiddetti Bonus Covid da 1.600 e 2.400 euro introdotti dai Decreti Sostegni e Sostegni Bis.

Questa categoria rientra tra i destinatari che non hanno dovuto fare domanda perché avevano diritto all’indennità una tantum in automatico, sulla stessa modalità di pagamento su cui hanno ricevuto i Bonus Covid.

Questa platea di cittadini, insieme ai disoccupati con Naspi o Dis-Coll o disoccupazione agricola, doveva ricevere il contributo economico entro febbraio 2023. Come sappiamo, però, si sono verificati molti ritardi che hanno fatto slittare anche chi ha fatto domanda del Bonus da 150 euro.

Ricordiamo, inoltre, che per sapere se e quando arriverà il pagamento spettante bisogna controllare il fascicolo previdenziale del cittadino. Nel prossimo paragrafo facciamo un riepilogo della procedura.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Nel frattempo, ecco un video con i pagamenti dell’INPS per i destinatari dell’Assegno Unico Universale.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023: come controllare l’accredito

I primi destinatari interessati dalle date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023 sono i beneficiari delle indennità Covid da 1.600 e 2.400 euro, che riceveranno il contributo una tantum in automatico venerdì 12 maggio 2023.

Se anche tu fai parte di questa categoria, o comunque sei in attesa dell’indennità da 150 euro, ti consigliamo di controllare le disposizioni di pagamento sul fascicolo previdenziale del cittadino, ossia una sezione dell’area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Si tratta di una sezione molto utile per monitorare le date di accredito e i periodi di riferimento delle prestazioni economiche erogate dall’Istituto, tra cui anche il Bonus 150 euro.

Per accedere, bisogna utilizzare l’identità digitale SPID, CIE o CNS. Poi, una volta nella pagina del fascicolo, bisogna cliccare sul menu a sinistra e selezionare la voce Prestazioni. Da qui, si clicca sulla voce Pagamenti. A questo punto, basta selezionare l’anno di riferimento e la prestazione interessata (indennità una tantum Bonus 150 euro) per la categoria interessata.

In questo modo, si potrà vedere con precisione il giorno di pagamento del Bonus 150 euro.

In alternativa, ci si può sempre affidare al servizio gratuito di un Caf o Patronato, oppure si può chiamare il Contact Center dell’INPS, al numero 803 164 da telefono fisso oppure 06 164 164 da cellulare.

Leggi tutti i dettagli sul bonus 150 euro: quando arriva il contributo economico e quali sono i requisiti reddituali. Scopri anche quando spetta ai lavoratori, ai pensionati, agli invalidi e disabili e ai percettori di Reddito di cittadinanza.

Date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023: in foto, tre banconote da 150 euro.

Date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023: chi lo aspetta ancora

Ne paragrafi precedenti abbiamo visto le prime date di pagamento del Bonus 150 euro a Maggio 2023 e come si controlla la disposizione di accredito sul fascicolo previdenziale del cittadino.

Tuttavia, ricordiamo che i beneficiari dei Bonus Covid non sono gli unici “ritardatari” del Bonus una tantum, ma ci sono ancora tanti cittadini in attesa del contributo economico. La maggiora parte ha presentato un’apposita domanda entro il 31 gennaio 2023. Si tratta in particolare di queste categorie di destinatari:

A questi si aggiungono anche i lavoratori autonomi che hanno presentato la domanda entro il 30 novembre 2023 e che devono ricevere i Bonus 200 e 150 euro insieme (in presenza dei requisiti). Inoltre, tra i beneficiari in attesa ricordiamo anche alcune famiglie che percepiscono il Reddito di cittadinanza e devono ancora ricevere il Bonus una tantum su Rdc.

Infine, l’ultimo gruppo di destinatari dell’indennità una tantum sono i lavoratori autonomi e liberi professionisti senza Partita Iva, che hanno potuto fare domanda del Bonus 150 euro entro il 30 aprile 2023. Per queste persone, il pagamento potrebbe arrivare a giugno, quindi il prossimo mese.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp