Bonus 200 euro su Rdc, caos INPS: nei prossimi mesi

Siamo alla fine di settembre e ancora non c’è traccia del bonus 200 euro su Rdc per alcune famiglie. Vediamo cosa dice l’INPS.

8' di lettura

Nonostante le erogazioni di luglio e agosto 2022, ci sono ancora alcuni nuclei percettori di Reddito di cittadinanza in attesa del bonus 200 euro su Rdc. Nel frattempo, L’INPS alimenta la confusione dei cittadini. In questo articolo approfondiamo la situazione nel dettaglio (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Mentre arrivano i pagamenti del Reddito di cittadinanza di settembre e dell’assegno unico su Rdc che segue la data canonica della misura anti-povertà, c’è ancora chi attende il bonus 200 euro su Rdc.

Sulla base delle tempistiche dei mesi scorsi, il bonus dovrebbe arrivare prima della fine di settembre, e quindi entro domani 30 settembre 2022. Tuttavia, nell’aria ci sono solo incertezza e frustrazione. Ecco perché nei prossimi paragrafi ci concentreremo meglio sulle famiglie che ancora devono ricevere l’indennità.

Nel frattempo, ricordiamo che, a differenza dell’assegno unico su Rdc, il bonus 200 euro non può essere prelevato. Inoltre, va speso tutto entro la fine del mese successivo alla data di accredito. Quindi, se è stato pagato il 29 agosto 2022, dovrà essere speso entro il 30 settembre 2022. Per quanto riguarda i limiti di spesa, invece, valgono le stesse regole del Reddito di cittadinanza e dell’assegno unico su Rdc.

In proposito leggi perché non è visibile il pagamento del bonus 200 euro sull’Rdc di agosto, come funziona per il prelievo dei 200 euro sul reddito di cittadinanza e quali sono le prossime date di pagamento del bonus 200 euro su Rdc. Leggi anche se il bonus 200 euro su Rdc va speso tutto e come funziona per la possibilità di risparmiarlo.

Indice

Bonus 200 euro su Rdc: quando arriva?

Il bonus 200 euro è stato pagato a 800mila percettori di Reddito di cittadinanza tra la fine di luglio e l’inizio di agosto 2022. Poi sono arrivati altri pagamenti alla fine di agosto. Tuttavia, alcune famiglie ancora non hanno ricevuto il sussidio.

Il ritardo è dovuto a una serie di controlli effettuati dall’Istituto di previdenza sociale sulle famiglie in cui siano presenti altri membri che potrebbero aver accesso al bonus 200 euro (come lavoratori o titolari di trattamento previdenziale o assistenziale).

E sono proprio queste, in effetti, che sono in attesa dell’accredito dell’indennità una tantum a settembre. In particolare, visto che nei mesi scorsi il bonus 200 euro su Rdc è stato sempre pagato a fine mese (rispettivamente il 29/30 di luglio e agosto 2022), e nello specifico dopo la ricarica ordinaria del Reddito di cittadinanza, i cittadini si aspettavano delle lavorazioni già in questi giorni.

Ricordiamo che le date di accredito sono sempre visibili sul fascicolo previdenziale del cittadino, area personale del sito INPS, accessibile tramite le credenziali dell’identità digitale SPID, CIE o CNS. I giorni di pagamento vanno controllati periodicamente perché cambiano da persona a persona, e perciò potrebbero anche non corrispondere alle date annunciate.

Tuttavia, poiché domani si conclude anche il mese di settembre e non c’è traccia di comunicazioni né tantomeno di pagamenti da parte dell’INPS, alcune persone hanno cominciato ad allarmarsi e si sono quindi rivolte all’Istituto per avere chiarimenti in merito.

Purtroppo, come spesso accade quando si parla di integrazioni del Reddito di cittadinanza, le risposte dell’INPS non sono state rassicuranti. Nel prossimo pargrafo vediamo perché.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro su Rdc: l’ambiguità dell’INPS

Come dicevamo, molte famiglie che percepiscono il Reddito di cittadinanza si ritrovano ancora senza Bonus 200 euro su Rdc. Per questo motivo, alcune di loro si sono rivolte direttamente all’INPS per avere spiegazioni sul ritardo e capire finalmente quando arriverà l’indennità una tantum sulla carta Rdc.

Purtroppo, le risposte ricevute tramite e-mail dall’Istituto di previdenza sociale sono state tutt’altro che rassicuranti. Al contrario, hanno alimentato ulteriormente la frustrazione dei cittadini in attesa, aprendo scenari piuttosto negativi.

Infatti, come ci è stato segnalato dal alcuni utenti, l’INPS avrebbe detto che “nei prossimi mesi sarà elaborato un pagamento consuntivo con l’erogazione del bonus a tutti i restanti nuclei percettori del Reddito di cittadinanza […] che non lo abbiano ancora ricevuto“.

Secondo questo messaggio dell’Istituto, le persone che ancora non hanno ricevuto il bonus 200 euro su Rdc sarebbero coloro che all’interno del nucleo familiare abbiano un membro che potrebbe avere accesso al bonus ad altro titolo, per esempio pensionati, lavoratori o titolari di trattamenti assistenziali.

Tuttavia, come si può notare, l’INPS non fa riferimento a date precise per l’erogazione del bonus 200 euro su Rdc; viene solo detto che il pagamento arriverà “nei prossimi mesi“. Questo potrebbe voler dire a ottobre, a novembre o chissà quando.

Purtroppo, per avere informazioni certe non si può fare altro che attendere ulteriori aggiornamenti e continuare a sollecitare l’Istituto tramite i vari canali su cui è raggiungibile o direttamente di persona.

Leggi il calendario con i prossimi pagamenti del bonus 200 euro, chi riceverà il contributo da 200 euro ad agosto 2022 e come sono cambiate le date di pagamento del bonus 200 euro dopo la proroga.

Bonus 200 euro su Rdc: chi non lo riceverà

Finora abbiamo condiviso la frustrazione dei cittadini percettori di Reddito di cittadinanza che ancora non hanno ricevuto il bonus 200 euro su Rdc e che si sentono giustamente ignorati, se non presi in giro, dalle risposte ambigue dell’INPS.

Tuttavia, è bene ricordare che non tutti i percettori di Reddito di cittadinanza hanno diritto all’indennità una tantum. Quindi, se non hai ancora ricevuto il bonus 200 eur su Rdc, è probabile che tu non abbia diritto a questo sussidio perché rientri in una delle seguenti condizioni:

  • coloro che lo hanno già ricevuto nel mese di luglio e agosto 2022, in quanto non sono previsti due pagamenti del sussidio;
  • chi appartiene a un nucleo familiare in cui sono presenti già altre persone che avevano diritto al bonus, per esempio i lavoratori dipendenti e i pensionati. Sul punto l’INPS si è espresso più volte, specificando che i controlli infiniti effettuati su ogni famiglia sono legati proprio alla verifica che nessun altro, all’interno di una famiglia percettrice di Rdc, abbia diritto al bonus 200 euro, per esempio perché riceve trattamenti assistenziali o di accompagnamento;
  • chi a giugno ha terminato le mensilità del Reddito di cittadinanza, avendo il mese di sospensione del sussidio a luglio 2022.

Se ti ritrovi in una di queste situazioni appena elencate, allora non c’è bisogno di aspettare il bonus 200 euro su Rdc perché vuol dire che non ti arriverà.

Bonus 200 euro su Rdc: caos inps e pagamenti

Bonus 200 euro su Rdc: chi deve restituirlo

Se da un lato c’è chi non riceverà il bonus 200 euro su Rdc, come abbiamo descritto nel paragrafo precedente, dall’altro c’è anche chi lo ha ricevuto in maniera indebita e quindi rischia di restituirlo. Per quale motivo?

In breve, anche se hai già ricevuto il saldo del bonus una tantum, c’è la possibilità sia per i percettori di Rdc sia per altre categorie, che questo vada restituito. Infatti, già alcuni mesi fa, poco dopo l’introduzione del bonus 200 euro con il Decreto Aiuti (dl 50/2022), l’Istituto aveva annunciato che alla fine dell’anno sarebbero stati effettuati i dovuti controlli su chi ha ricevuto il bonus 200 euro, per verificare eventuali irregolarità.

Inizialmente, la categoria dei nuclei percettori di Rdc era stata esclusa da questo rischio, visto che i dati reddituali sono sempre aggiornati. Eppure, se si considera tutta la confusione che si è aggirata in questi mesi su chi ha diritto al bonus 200 euro su Rdc e in quali casi, non è da escludere che anche qualche titolare di Reddito di cittadinanza dovrà restituirlo. Ma quali soggetti rischiano di più?

Come forse immaginerai, a rischiare di più la restituzione del bonus 200 euro su Rdc sono quelle famiglie i cui membri appartengono alle categorie che danno diritto all’indennità una tantum. Nello specifico:

  • nuclei familiari con uno o più persone titolari di trattamenti pensionistici, i quali hanno ricevuto o riceveranno l’indennità da 200 euro in automatico;
  • nuclei familiari in cui siano presenti uno o più lavoratori a cui spetta il sussidio una tantum e che lo hanno ricevuto o lo riceveranno dal datore di lavoro.

In generale, la restituzione bonus 200 euro su Rdc riguarda tutti coloro che hanno percepito l’indennità indebitamente.

Ricordiamo, infatti, che l’INPS ha ribadito più di una volta che il bonus 200 euro su Rdc spetta all’intero nucleo familiare e in nessun caso può arrivare due volte.

Quindi, se dopo i controlli di fine anno risulterà che qualcuno abbia ricevuto il bonus 200 euro sulla carta Rdc, pur non avendone diritto, questo dovrà essere restituito all’Istituto di previdenza sociale.

Inoltre, bisogna specificare che i percettori di reddito di cittadinanza non sono gli unici a rischiare di dover restituire il bonus. Scopri chi altro rischia di restituire il bonus 200 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie