Pagamento del bonus 200 euro dal 18 luglio: ecco per chi

Pagamento del bonus 200 euro: ecco la data di partenza. Scopri la categoria fortunata e i requisiti previsti dal bonus.

6' di lettura

Pagamento del bonus 200 euro. Contro ogni aspettativa, è uscita una nuova data di pagamento del bonus 200 euro. La categoria interessata è quella dei lavoratori domestici. Scopri i dettagli in questo articolo (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Pagamento del bonus 200 euro: data per lavoratori domestici

I pagamenti del bonus 200 euro sono ufficialmente iniziati! Finora sono stati erogati i primi accrediti alla categoria dei pensionati, a cui spetta in automatico sulla pensione di questo mese, ma solo se si rispettano i requisiti previsti dal Decreto Aiuti (dl n. 50/2022).

Ma una grande novità è stata invece la disposizione di una nuova data, prevista tra pochi giorni e destinata ai lavoratori domestici (tra cui rientrano, per esempio, colf e badanti).

Infatti, mentre fino a poco tempo fa si pensava che il pagamento per questa categoria sarebbe slittato addirittura a ottobre, alcuni utenti che hanno presentato apposita domanda, hanno visto la disposizione di pagamento sulla sezione personale dell‘INPS.

Nello specifico, come puoi vedere nell’immagine qui sotto, la data di pagamento del bonus 200 euro per i lavoratori domestici sarebbe prevista per il prossimo lunedì 18 luglio 2022.

Date pagamento del bonus 200 euro

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pagamento del bonus 200 euro: requisiti per colf e badanti

Ora che abbiamo avuto prova di questa bella notizia, ricordiamo brevemente quali sono i requisiti da rispettare per i lavoratori domestici per ottenere l’indennità di 200 euro.

In particolare, per questa categoria di persone è necessario:

  • non percepire il Reddito di cittadinanza;
  • non essere titolari di trattamenti pensionistici, ossia di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022;
  • avere un reddito personale assoggettabile a IRPEF (per l’anno 2021) non superiore a 35mila euro al netto dei contributi previdenziali e assistenziali;
  • alla data 18 maggio 2022 avere in essere uno o più rapporti di lavoro di tipo domestico e non essere titolare di altra tipologia di rapporto di lavoro dipendente;
  • essere cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione europea, o titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;

Pagamento del bonus 200 euro: come fare domanda

Prima abbiamo detto che riceveranno il pagamento del bonus 200 euro alla data indicata i lavoratori domestici che hanno presentato apposita domanda. Visto che, come ricorderai, all’inizio dovevano ricevere l’indennità in busta paga (come gli altri lavoratori dipendenti), ci sembra opportuno fare un riepilogo della procedura prevista.

Come abbiamo anticipato in questo articolo di TheWam.net, attraverso la circolare del 24 giugno 2022, l’INPS ha dato delle istruzioni su come fare domanda di bonus 200 euro tramite il sito ufficiale.

Dalla circolare emerge che per presentare la domanda bisogna andare sulla sezione dedicata al bonus 200 euro. Nello specifico, per trovare questa sezione si deve andare sul sito dell’Istituto di Previdenza e scrivere nella barra di ricerca “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche“.

A quel punto apparirà in automatico, in alto a sinistra, una sezione di colore rosa con scritto “Servizio“. Bisogna cliccarci sopra e fare l’accesso attraverso le proprie credenziali SPID, CIE o CNS.

All’interno della sezione, in basso a destra, dovrebbe apparire il link dedicato alla richiesta del bonus 200 euro.

Infine, resta solo compilare i campi richiesti e seguire le istruzioni.

Pagamento del bonus 200 euro: ecco la data per lavoratori domestici

Pagamento del bonus 200 euro: chi deve fare domanda

La procedura per fare domanda descritta nel paragrafo precedente è la stessa per tutte le categorie per cui è necessario presentare la domanda, poiché non riceveranno il bonus in automatico. Di chi si tratta?

Oltre ai lavoratori domestici, il bonus 200 euro sarà corrisposto su domada anche a queste categorie di lavoratori:

  • collaboratori coordinati e continuativi co.co.co.;
  • lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti;
  • lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • lavoratori incaricati alle vendite a domicilio.

Al contrario, non dovranno presentare alcuna domanda i pensionati, i lavoratori dipendenti privati e pubblici, i percettori di Reddito di cittadinanza e i titolari di disoccupazione.

Infatti, come anticipato prima, i pensionati ricevono il bonus direttamente sulla pensione (qualcuno anche insieme alla quattordicesima); i dipendenti pubblici lo ricevono probabilmente verso la fine del mese in un cedolino separato dallo stipendio; i dipendenti privati lo riceveranno in busta paga insieme allo stipendio del mese, ma solo dopo aver consegnato apposita autocertificazione al datore di lavoro; i percettori di Rdc e i titolari di disoccupazione vedranno il pagamento erogato con l’accredito delle rispettive indennità nelle date previste.

Una categorie finora ignorata è invece quella dei titolari di Partite Iva, per cui si stanno ancora aspettando notizie certe dall’Istituto di previdenza sociale.

Infine, in questo articolo puoi trovare tutte le categorie escluse dal bonus 200 euro.

Pagamento del bonus 200 euro: a chi spetta

Visto che le informazioni cambiano di continuo ed è facile fare confusione, potrebbe essere utile fare un riepilogo di tutti i destinatari del contributo una tantum.

Solo per quest’anno, il bonus 200 euro sarà destinato a:

Per avere un quadro completo dei requisiti categoria per categoria, potrebbe interessarti questo articolo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie