Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza gennaio 2023: quando arriva?

Reddito di cittadinanza gennaio 2023: quando arriva?

Scopri quando è previsto il pagamento del reddito di cittadinanza (Rdc) nel mese di gennaio 2023.

di The Wam

Gennaio 2023

Il Reddito di cittadinanza (Rdc) di gennaio 2023 sarà pagato a metà mese per chi lo riceve la prima volta o aspetta l’accredito dopo il rinnovo e dal 27 del mese per tutti gli altri beneficiari. Vediamo in dettaglio le tempistiche e chiariamo chi non riceverà la ricarica. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegrame nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Quando arriva il reddito di cittadinanza di gennaio 2023?

Il pagamento del Reddito di cittadinanza per il mese di gennaio 2023 arriverà a partire dal 15 gennaiO 2023 per chi lo riceve per la prima volta o lo ha appena rinnovato e deve percepire il primo pagamento. Per tutti gli altri beneficiari, il pagamento sarà effettuato a partire dal 27 gennaio 2023.

A metà mese, infatti, partono le ricariche per i nuovi beneficiari dell’Rdc e per chi ha terminato il sussidio a novembre 2022 e ha chiesto il rinnovo.

Il pagamento della Pensione di cittadinanza (Pdc) seguirà le stesse tempistiche dell’Rdc e, quindi, la prestazione economica sarà erogata dal 15 gennaio 2023 per chi la riceve la prima volta e dal 27 di gennaio 2023 per tutti gli altri beneficiari.

Leggi quasi sono tutte le novità dell’Rdc 2023 in breve e come funzioneranno gli obblighi formativi.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

date-reddito-di-cittadinanza-gennaio-2023-pagamenti
Il pagamento del reddito di cittadinanza di gennaio 2023 sarà effettuato in due momenti del mese.

Quanto durerà ancora il reddito di cittadinanza?

Nel 2023 il Reddito di cittadinanza avrà una durata di sette mesi per le persone definite “occupabili“, ossia chi ha sottoscritto il Patto per il Lavoro, e non potrà essere rinnovato. Una volta ottenuto il sussidio, il beneficiario avrà 7 mesi di tempo per cercare un’occupazione e per rispondere alle offerte di lavoro che gli vengono presentate.

Il contributo economico avrà, invece, una durata di dodici mesi per chi rientra in una delle seguenti categorie:

Dal 2024 il Reddito di cittadinanza verrà abrogato e sostituito da nuove misure di sostegno che dovranno essere approvate dal governo.

È importante sottolineare che, indipendentemente dalla durata del Reddito di cittadinanza, il beneficiario è tenuto a rispettare il Patto per il Lavoro sottoscritto con il Centro per l’Impiego competente.

In caso di mancato rispetto del Patto per il Lavoro, infatti, si può incorrere in sanzioni, che prevedono la riduzione o la sospensione dell’erogazione del sussidio.

Nel corso del 2023, inoltre, sarà fondamentale rispettare gli obblighi di formazione previsti nel percorso di accompagnamento a lavoro o si perderà il diritto a ricevere il beneficio economico.

Quante volte si può rinnovare il reddito di cittadinanza?

Nel 2023 il Reddito di cittadinanza non potrà essere rinnovato dai cittadini occupabili che hanno terminato i sette mesi di fruizione previsti dalla norma e non è previsto il rinnovo nel 2024 per chi è definito inoccupabile.

Come spiegato nel paragrafo precedente, infatti, l’Rdc sarà abolito nel 2024 per far posto a nuove misure di welfare.

L’Rdc viene erogato mensilmente ai cittadini italiani e ai cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia, che soddisfano determinati requisiti di reddito, di possesso di beni e di residenza.

Il sussidio ha l’obiettivo di garantire un reddito minimo alle famiglie che vivono sotto la soglia di povertà, per favorire l’inclusione sociale e l’accesso ai servizi essenziali.

Inoltre, il reddito di cittadinanza è accompagnato da un percorso di inserimento lavorativo, attraverso il quale il beneficiario viene supportato nella ricerca di un’occupazione.

Cosa succede se tolgono il reddito di cittadinanza?

Al momento il governo non ha ancora chiarito quale sussidio prenderà il posto del Reddito di cittadinanza dal 2024, ma sono circolate delle ipotesi:

Fonti e Materiale di Approfondimento

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp