De Luca: test rapidi nelle scuole. Funzionerà così

Nella diretta facebook di oggi il presidente della Campania, Vincenzo de Luca, ha annunciato la volontà di somministrare test rapidi nelle scuole. L'accordo con i medici di medicina generale già sarebbe stato trovato.

2' di lettura

Durante la diretta facebook di oggi Vincenzo de Luca, presidente della regione Campania, ha annunciato che la regione sta provando a chiudere un accordo con i medici di medicina generale per fare test rapidi all’interno delle scuole.

Quest’azione fa parte del piano di screening di massa che la Campania ha deciso di intraprendere su tutto il personale scolastico, compresi i docenti e gli operatori. Di seguito le parole sulla scuola di De Luca, che oggi ha anche minacciato l’invalidazione del piano vaccinale.

De Luca, test volontari nelle scuole

«Dobbiamo guardarci le spalle, ma anche combattere quando ci sono operazioni non corrette. Per le scuole noi avevamo un obbiettivo chiaro: la valorosa ministra Azzolina ripeteva di riaprire tutto il 7 gennaio, ma noi e altre regioni abbiamo preso un’altra decisione: si riaprono le scuole solo dopo aver valutato lo stato dell’epidemia.

Volevamo sicurezza per alunni, personale scolastico e per le famiglie. Avevamo l’obbiettivo di scavallare gennaio. Quello che dice il TAR era quello che volevamo: si comincerà da febbraio, dopo che avremo superare la fase calda dell’epidemia.

Chi fa i ricorsi prescinde dall’epidemia: fanno finta che il coronavirus non esista. Credete che non siamo consapevoli dei problemi della DAD? Ma è assurdo non tener presente la necessità di riprendere l’attività scolastica ma contemperare anche questa esigenza con i dati dell’epidemia. Non è un problema questo?

De Luca: accordo con i medici. Test rapidi nelle scuole?
De Luca annuncia di aver trovato un accordo con i medici di medicina generale per organizzare la somministrazione di test rapidi nelle scuole.

Quando c’è un positivo in una classe va messa in quarantena tutta la classe. Altre regioni chiudono l’istituto. Chiaro di che parliamo?

Abbiamo preso gennaio per le superiori: il primo febbraio riapriranno le scuole. Abbiamo avviato lo screening sul personale scolastico.

I medici di medicina generale faranno i tamponi antigenici rapidi nelle scuole per verificare se il personale comprende qualche positivo. Senza accordi non era possibile fare controlli.

O fai vaccini o i tamponi o questi controlli. Domani fare una riunione operativa per organizzarli questi controlli. I test andrebbero fatti nelle scuole e saranno volontari».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie