De Luca: dateci più vaccini o fermiamo tutto

Il presidente dell Campania, Vincenzo de Luca, ha minacciato il governo di avanzare un'azione legale per invalidare il piano vaccinale. La richiesta è chiara: più vaccini. I presupposti del piano di distribuzione sarebbero sbagliati: se ci sono più persone, allora vanno date più dosi.

3' di lettura

Il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, nella consueta diretta trasmessa sulla sua pagina Facebook ha minacciato un’azione legale se se non saranno recuperate le dosi di vaccino che, a suo pare, sarebbero spettate alla sua regione. La minaccia al governo è quella di agire per l’invalidazione del piano vaccinale, che si baserebbe su presupposti errati.

Ecco le parole di Vincenzo De Luca e la sua posizione sulla distribuzione dei vaccini.

De Luca: vaccini, squilibri nella distribuzione

«Quando il governo dice che i vaccini sonostati tarati sul numero delle RSA non è vero. Ci sono regioni che hanno più RSA della Campania, ma avere il doppio delle strutture, non significa avere il doppio di anziani. Ci sono anziani non spitati nelle RSA e magari soffrono anche di più. I presupposti del piano vaccinale sono sbagliati. Tutto quello che è venuto dopo è rapportato a quel piano.

La conseguenza di queste ore è questa: nella distribuzione dei vaccini noi abbiamo avuto 135mila vaccini (-10% per colpa di Pfizer); Emilia Romagna 180mila; Lazio 179mila; Lombardia 304mila; Piemonte 170mila; Veneto 164mila.

Abbiamo chiesto un riequilibrio. Stiamo discutendo con Arcuri su come garantire i richiami. Qualcuno ha detto sbagliando che la Campania non ha accumulato le scorte. È un’idiozia: se abbiamo una sotto-dotazione, che scorte devo accumulare? Non abbiamo neanche il necessario per coprire la domanda essenziale.

Finiamo con le manfrine o ci tuteleremo in tutte le sedi. Potremmo arrivare a chiedere l’invalidazione del piano di distribuzione approvato venti giorni fa».

De Luca: vogliamo due dosi a testa

«Ci auguriamo che venga effettuato un recupero a nostro vantaggio per la distribuzione dei vaccini. Dal primo febbraio vogliamo quello che non ci hanno dato. La distribuzione giusta è quella per numero di abitanti. Vogliamo fare un vaccino a persona. Questo è l’unico criterio.

Vogliamo finire di vaccinare tutti in Campania, entro il 2021, sempre se ci arrivino i vaccini. Stiamo lavorando per attrezzare su tutta la regione, per la Fase 2, ossia marzo, quando cominceremo la vaccinazione di massa, 150 punti di somministrazione dei vaccini. Dobbiamo vaccinare 4,6 milioni di cittadini. Se i vaccini a disposizione sono quelli che abbiamo, va fatta la doppia somminitrazione, quindi si parla di 9,2 milioni di dosi.

De Luca: dateci più vaccini o fermiano tutto
Il presidente della Campania, Vincenzo de Luca, ha parlato chiaro nella diretta facebook: più vaccini o chiederà l’invalidazione del piano vaccinale.

Quando si parla di 9 milioni di persone da vaccinare parli di uno sforzo organizzativo gigantesco e una operazione di carattere militare. Questo è quello che abbiamo deciso di fare, sempre se avrmeo i vaccini. Dovremo avere entro l’estate la disponibilità di almeno 9 milioni di dosi. Ad oggi ne abbiamo appena 135mila.

Vogliamo le dosi di vaccino rapportate alla popolazione, poi sarà nostra responsabilità darci un’organizzazione efficiente. Vogliamo arrivare a 60mila vaccinazioni al giorno.

Finché non avremo vaccinato tutti, saremo sempre su un terreno accidentato. Non avremo mai la serenità e la tranquillità per la ripresa delle attività scolastiche, culturali, economiche e sociali. Vogliamo vaccinare tutti: è una guerra».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie