De Luca: vi siete divertiti sul Lungomare? Ora zona rossa

De Luca: vi siete divertiti sul Lungomare e ora rischiamo di finire in zona rossa, purtroppo è matematico. La dura presa di posizione dopo la calca del fine settimana. Per il presidente della Regione «bisogna sbattere con la testa contro un muro prima di capire la gravità dei problemi». Attacco anche alle forze dell'ordine che non hanno vigilato a sufficienza.

3' di lettura

Non sono proprio piaciute al governatore Vincenzo De Luca le scene viste sul lungomare di Napoli (e non solo a Napoli), con una folla a spasso e assembramenti un po’ ovunque. Come non fosse stata annunciata il giorno prima la zona arancione per il peggioramento della curva dei contagi da coronavirus.

Vi siete divertiti? Ora rischiamo la zona rossa

«Cercate di essere prudenti – ha dichiarato questa mattina il governatore durante una manifestazione per la consegna di nuovi treni-, tenete la mascherina, non andate a gavazzare la domenica mattina sul lungomare. Vi siete divertiti? Vi siete sfrenati? Avete mangiato?… Buono. Siamo zona arancione e, se non stiamo attenti, tra poco andiamo in zona rossa».

Dove erano le forze dell’ordine?

«Purtroppo è matematico, ve l’avevo detto, ma abbiamo città che – ha aggiunto De Luca – sono totalmente fuori controllo a cominciare da Napoli. Solo domenica ho visto le transenne sul lungomare Caracciolo quando non servivano più a niente. Quando c’è un’ordinanza, vuole dire che le forze dell’ordine e le polizie municipali hanno la responsabilità di garantire il rispetto, ma se la sera dopo le sei ognuno fa quello che vuole e nelle piazze e nelle strade la metà siamo senza mascherine, siamo perduti».

Leggi anche: Vaccini. L’unica soluzione è produrli in Italia

Leggi anche: Nuovo Dpcm. Stop spostamenti tra Regioni. Si riapre a Pasqua

«Siamo un Paese – ha concluso – che deve sbattere prima con la testa contro il muro per arrivare a capire la gravità dei problemi».

Una cinquantina di sanzioni a Napoli

Tra sabato e domenica una cinquantina di persone a Napoli sono state sanzionate perché sorprese in feste o locali, senza rispettare le più elementari norme contro la diffusione del contagio.

Stavano festeggiando un compleanno i 12 napoletani tra i 26 e i 18 anni, di cui 4 già sanzionati nei mesi scorsi ed un altro denunciato nel settembre 2020 per violazione della quarantena, sanzionati per inottemperanza alle misure anti coronavirus perché sorpresi in una stanza.

A intervenire sono stati gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale durante il servizio di controllo del territorio sulla scorta di una segnalazione per schiamazzi e musica ad alto volume provenienti dalle stanze di un bed and breakfast.

Poco dopo, sempre in piazza Municipio, gli agenti hanno sanzionato il titolare di una paninoteca aperta oltre l’orario consentito, nonché l’avventore in quanto era fuori dal proprio domicilio oltre l’orario consentito e senza giustificato motivo.

La festa nel B&B

Infine, con il supporto di una pattuglia del commissariato San Ferdinando, sono intervenuti nuovamente presso lo stesso B&B di piazza Municipio per un’altra segnalazione di schiamazzi e, una volta dentro, hanno sorpreso altre 20 persone, napoletani tra i 55 e i 16 anni, tutti assiepati in un’unica stanza e intenti a mangiare e bere, e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti coronavirus.

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti anche in via Massimo Stanzione, al Vomero, per la segnalazione di una festa privata. Gli agenti, giunti sul posto, hanno udito forti rumori provenienti dall’interno di un appartamento e, una volta entrati, hanno sorpreso 7 napoletani tra i 24 e i 57 anni non appartenenti allo stesso familiare che, privi della mascherina, stavano festeggiando una laurea e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti coronavirus.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie