Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Gestione del Debito » Servizi Finanziari / Crif e debiti, cancellare dati negativi: si può accelerare?

Crif e debiti, cancellare dati negativi: si può accelerare?

Come cancellare i dati del Crif? Vediamo insieme quando si può chiedere la cancellazione dei dati e se è possibile accelerare la pratica.

di Carmine Roca

Marzo 2023

Come cancellare i dati del Crif? Si può accelerare la pratica? Scopriamolo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Come cancellare i dati del Crif: si può accelerare la pratica?

È possibile cancellare i dati del Crif e si può accelerare la pratica? Possiamo rispondere subito a queste due domande.

Sì, è consentito anticipare la cancellazione dei dati del Crif rivolgendosi alla finanziaria o alla banca. Questo accade quando un errore commesso dall’istituto di credito causa problemi seri al contribuente.

Ad esempio, se per un bollettino ricevuto in ritardo non vi è stato possibile pagare l’importo dovuto e siete stati accusati di morosità, potrete richiedere la revoca della segnalazione Crif, rivolgendovi direttamente all’istituto di credito “colpevole”.

In questo caso, infatti, si può chiedere la cancellazione del Crif prima della scadenza dei termini previsti dal codice deontologico, che vedremo nel corso di questo articolo.

Attenzione, però: non è possibile accelerare la pratica di cancellazione del Crif.

Per ottenere la cancellazione è necessario attendere che si sviluppino e si esauriscano le verifiche. Solitamente occorrono almeno 30 giorni, ma alcune pratiche richiedono verifiche più lunghe e dettagliate e potrebbe volerci anche più di un mese.

Quindi, vi consigliamo di diffidare e di non credere assolutamente a chi vi promette la cancellazione dei dati Crif in tempi rapidi, tramite il pagamento di una somma di denaro.

Sia chiaro: nessun esborso economico vi consentirà di accelerare la pratica di cancellazione.

Scopri la pagina dedicata ala gestione del risparmio e agli investimenti.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come cancellare i dati del Crif: cos’è il Crif?

Una volta aver visto come cancellare i dati del Crif vediamo insieme cos’è il Crif e quando si viene segnalati.

Il Crif è l’acronimo di Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria e si tratta di un sistema gestionale privato che raccoglie e contiene le informazioni legate ai movimenti finanziari effettuati (pagamenti rateizzati, prestiti, concessioni).

Ogni individuo che chiede un mutuo, un prestito o un finanziamento ha un profilo personale nel database del Crif. Nel caso in cui dovesse essere riconosciuto come cattivo pagatore, verrà segnalato sul proprio profilo creditizio.

In pratica, il Crif è un servizio privato che corre in soccorso di banche e finanziarie fornendo loro informazioni sul cliente. Una forma di tutela per gli istituti di credito alle prese con pagatori morosi.

Come cancellare i dati del Crif: cosa c’è nel profilo Crif?

Nel profilo Crif non vengono inserite soltanto le informazioni negative sull’individuo, ma anche i dati positivi, in modo tale da rendere più agevole l’erogazione di un prestito ai pagatori puntuali e rispettosi.

Nel profilo Crif vengono caricati e segnalati tutti i pagamenti effettuati, i debiti saldati e quelli rimasti inevasi, fornendo una descrizione dettagliata e completa del pagatore.

Chi può consultare il database Crif? Questo servizio è a disposizione delle finanziarie, delle banche, degli addetti alla gestione delle pratiche di mutui, a coloro che rilasciano carte di credito revolving.

È chiaro che un buon pagatore abbia un profilo migliore rispetto a chi, invece, è considerato un ritardatario nei pagamenti o, ancora peggio, un pessimo pagatore.

Quindi, verificando il profilo del cliente che è in banca a chiedere un mutuo, ci si può rendere conto che, anche possedendo uno stipendio basso o un contratto di lavoro a tempo determinato, questi è un buonissimo pagatore: a quel punto la diffidenza dell’istituto di credito potrà essere arginata consentendo al richiedente di ottenere quanto richiesto.

Diversamente, anche avendo tutte le carte e i documenti in regola, un buono stipendio e un posto fisso, se si viene ritenuti cattivi pagatori, questo influirà negativamente sulla valutazione finale e difficilmente porterà all’erogazione di un mutuo o di un prestito.

Come cancellare i dati del Crif
Come cancellare i dati del Crif: in foto una donna preoccupata e un uomo con alcuni documenti in mano.

Come cancellare i dati del Crif: tempistiche

Come cancellare i dati del Crif? La cancellazione è automatica e segue tempi diversi a seconda del ritardo accusato.

La politica del Sistema Informazioni Creditizie (SIC), infatti, prevede che le informazioni restino nel database per un determinato periodo di tempo.

I tempi di conservazione sono i seguenti:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp