Bonus 1000 euro del Decreto Ristori: la guida completa

Con il Decreto Ristori viene messa in campo una nuova indennità Covid: un Bonus 1000 euro per alcune categorie di lavoratori: ne parliamo in questa guida.

Bonus 1000 euro: cosa prevede il Decreto Ristori. Le ultime news
Con il Decreto Ristori viene messa in campo una nuova indennità Covid, appunto, un Bonus 1000 euro riservato ad alcune categorie di lavoratori
3' di lettura

Il “cuore” del Decreto Ristori sono sicuramente i contributi a fondo perduto ma il provvedimento contiene anche delle misure che promettono di dare un po’ di respiro ai lavoratori e alle famiglie più in difficoltà. Da citare in questo senso le ulteriori due mensilità del Reddito di emergenza (Tutte le ultime news sul Rem nella nostra pagina speciale) e il Bonus 1000 euro. Ecco nello specifico a chi è rivolta la nuova indennità Covid (Consulta la nostra pagina speciale sulle indennità Covid).

Indice:

(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Decreto Ristori: come funzionano i contributi a fondo perduto? Una panoramica
I nuovi contributi a fondo perduto sono stati definiti il “cuore” del Decreto Ristori. Ecco come dovrebbero funzionare

Bonus 1000 euro: a chi spetta la nuova indennità Covid?

Con il Decreto Ristori viene messa in campo una nuova indennità Covid, appunto, un Bonus 1000 euro riservato ad alcune categorie di lavoratori, con tutta probabilità quelle più colpite dall’irrigidimento delle norme anti-contagio. Nello specifico, si tratta di:

  • Dipendenti stagionali, lavoratori in somministrazione, lavoratori a termine del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano visto cessare il proprio rapporto di lavoro nel periodo che va dal primo gennaio 2019 fino alla data di entrata in vigore del Decreto Ristori, che abbiano almeno 30 giornate di lavoro e non siano titolari di pensione o indennità di disoccupazione Naspi nello stesso periodo.

  • Lavoratori stagionali di settori diversi da quello del turismo e degli stabilimenti termali con almeno 30 giornate di lavoro dal primo gennaio 2019 alla data dell’entrata in vigore del Decreto Ristori

  • Lavoratori autonomi senza partita Iva iscritti alla Gestione separata alla data del 17 marzo 2020 che nel periodo che va dal primo gennaio 2019 alla data di entrata in vigore sono stati titolari di contratti autonomi occasionali ma non ne hanno più di attivi (con accredito di almeno un contributo mensile nello stesso periodo).

  • Incaricati delle vendite a domicilio titolari di Partita Iva iscritti alla Gestione separata che nell’anno 2019 possano far valere un reddito di almeno 5mila euro proveniente dall’attività di vendita a domicilio.

  • Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati sul Fondo tra il primo gennaio 2019 alla data di entrata in vigore del Decreto Ristori non titolari di pensione e con reddito non superiore ai 50mila euro, oppure con almeno 7 contributi giornalieri versati dal primo gennaio 2019 alla data di entrata in vigore del Decreto Ristori e con un reddito derivante da essi non superiore ai 35mila euro.

Il Bonus 1000 euro si può prendere per l’appartenenza a un’unica categoria tra quelle riportate sopra e non è cumulabile con il Rem. La domanda andrà inoltrata all’Inps entro il 15 dicembre attraverso un servizio che a breve dovrebbe essere disponibile.

Decreto Ristori: arriva anche il Bonus 800 euro

Nel Decreto Ristori non trova spazio solo il Bonus 1000 euro ma anche il Bonus 800 euro (prima di 600 euro) dedicato ai lavoratori dello sport (collaboratori di federazioni, enti di promozione sportiva, società e associazioni dilettantistiche). Le domande dovranno essere inoltrate attraverso il portale Sport e Salute entro il 30 novembre 2020.

Potrebbero interessarti:

  1. Decreto Ristori testo: ecco i bonus per le famiglie

  2. Reddito di emergenza: domanda e news sulla nuova rata

  3. Reddito di cittadinanza: pagamento in ritardo. Che succede?

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie