Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Decreto Sostegni bis: tagli a costi fissi e Tari. Più bonus

Decreto Sostegni bis: tagli a costi fissi e Tari. Più bonus

Decreto Sostegni Bis all'esame del Senato: previsti tagli ai costi fissi delle imprese, sconti sulla Tari e aiuti alle famiglie in difficoltà economica.

di The Wam

Maggio 2021

Nel Decreto Sostegni bis in discussione al Senato sono previsti altri tagli ai costi fissi delle imprese, risorse ai Comuni per il taglio della Tari e altri bonus sociali.

Questa è solo una parte degli interventi con i quali la maggioranza ha impegnato il Governo con un ordine del giorno che è stato approvato dalle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato al decreto Sostegni.

Ecco le misure previste

Ma quali sono le misure inserite nel Decreto Sostegni bis?

Sicuramente altri contributi a fondo perduto per i titolari di partite Iva e a tutte le imprese che sono state colpite in maniera più grave dalla crisi innescata dalla pandemia da coronavirus.

Proroga reddito di emergenza a luglio: ecco a chi spetta

Bonus docenti: spetta anche ai precari?

Ci saranno anche misure che aiuteranno a sostenere la copertura di parte dei costi fissi a carico delle imprese.

In particolare:

Proroga smart warking

Intanto è iniziata questa mattina nell’aula del Senato l’esame del decreto sostegni bis con misure per fronteggiare l’emergenza Covid.

Si discute anche sulla possibile proroga dello smart working fino a giugno.

In alternativa al lavoro agile, sarà possibile il ricorso a congedi parentali o bonus baby sitting.

Il provvedimento, arrivato dalla Camera, deve essere convertito in legge entro il 12 maggio.

Si vota oggi.

Superbonus 110% per alloggi popolari

Nel Decreto Sostegni bis anche il superbonus 110%, che sarà esteso anche agli alloggi popolari. È stato stabilito che nella somma da portare a detrazione sia inclusa anche l’Iva non detraibile dovuta alle spese che sono rilevanti per il superbonus, l’ecobonus e il sismabonus.

Bonus verde 2021 fino a 1800 euro: come ottenere lo sconto

Un chiarimento che sbloccherà l’impasse in cui si sono trovate molte imprese che operano nell’edilizia residenziale pubblica.

In molte Regioni le imprese non hanno avviato i lavori di efficientamento energetico proprio perché non sapevano se era possibile includere l’Iva nella somma da portare in detrazione.

Fondi per stabilimenti farmaceutici

Nel decreto sostegni-bis sono anche previsti 16,5 milioni di euro per lo stabilimento farmaceutico militare di Firenze dove sarà allestito un reparto dedicato all’infialamento dei vaccini.

Una scelta che va nella direzione di rendere l’Italia indipendente nello stoccaggio sia produzione dei farmaci.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp