Serie C, deferimento per il Catania e l’amministratore unico Astorina

Il Catania calcio raggiunto da 4 deferimenti ma la fiducia per l'iscrizione in Lega Pro è alta

2' di lettura

Il Catania calcio è stata raggiunto da quattro deferimenti a carico di propri dirigenti e dell’amministratore unico, Gianluca Astorina, comunicati dalla Procura Federale sul sito della Figc.

Questo il comunicato ufficiale:

“Il Procuratore Federale f.f., a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare: Sig. ASTORINA Giovanni Luca Rosario, Amministratore Unico e legale rappresentante pro-tempore della Società CALCIO CATANIA S.p.A.: per rispondere della violazione di cui all’art. 85, lettera C), paragrafo VI), punto 8) delle N.O.I.F. e del C.U. n. 186/A del 14/04/2020, per aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza, per non aver depositato, entro il 31 maggio 2020, l’indicatore di liquidità calcolato sulla base delle risultanze della relazione semestrale consolidata al 31/12/2019, l’indicatore di indebitamento e l’indicatore di costo del lavoro allargato. In relazione ai poteri e funzioni dello stesso, risultanti dagli atti acquisiti come trasmessi dalla Lega competente e ai periodi di svolgimento degli stessi;

La Società CALCIO CATANIA S.p.A.: – per la violazione dell’art. 6, comma 1, del C.G.S.: – per rispondere a titolo di responsabilità diretta, per il comportamento posto in essere dal sig. ASTORINA Giovanni Luca Rosario, Amministratore Unico e legale rappresentante pro-tempore della Società CALCIO CATANIA S.p.A.; – per la violazione dell’art. 85, lettera C), paragrafo VI), punto 8) delle N.O.I.F. e del C.U. n. 186/A del 14/04/2020: – per rispondere a titolo di responsabilità propria per non aver depositato, entro il 31 maggio 2020, l’indicatore di liquidità calcolato sulla base delle risultanze della relazione semestrale consolidata al 31/12/2019, l’indicatore di indebitamento e l’indicatore di costo del lavoro allargato; – con l’applicazione della recidiva prevista dall’art.18, comma 1, del vigente C.G.S..”

Sigi, nessun passo indietro

Nonostante le vicende giudiziarie che hanno coinvolto la scorsa settimana Antonio Paladino, membro della Sigi, società che intende rilevare il Catania calcio e salvarla dalla cancellazione, il club ha annunciato che le trattative per l’acquisto procederanno.

Dalla Sigi arrivano rassicurazioni sulla solidità finanziaria della società rispondente ai requisiti richiesti dal bando. Bando che, dalle ultime indiscrezioni circolate, non dovrebbe essere ritirato o rivisto. Fondamentale sarà la data del 5 agosto, che indicherà la scadenza assolutamente perentoria del termine per la presentazione della domanda d’iscrizione al campionato (qui abbiamo riportato tutti i requisiti per l’iscrizione). Non è scongiurato il rischio di ricevere ammende o punti di penalizzazione. Sempre meglio, comunque, della possibilità di vedersi cancellare il titolo e dover così ripartire dalla serie D.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie