1
1' di lettura
Guarda la video-intervista al regista Sam di Marzo

Un futuro distopico, una scelta difficile che può segnare il destino di tanti. E’ questo il filo conduttore di “Come cenere”. Un film girato da una squadra di giovanissimi, in larga parte irpini, diretti dal 21enne Sam di Marzo. Nella video-intervista di Alessandro Festa, su The Wam, Sam racconta il progetto di “Come cenere”: fra aneddoti e chicche.

Leggi anche  Nuova legge sul copyright: Internet non sarà mai più lo stesso

Il film è ambientato in Italia, in un futuro prossimo. Dove un governo dittatoriale ha preso il controllo mediatico della nazione. Roberto – il protagonista – è un italiano come tanti ma ha alle spalle un passato che tiene segreto: suo padre faceva parte di un gruppo di ribelli. Sarà proprio la sua eredità a portarlo in un’avventura contro il Sistema. Roberto dovrà scegliere se cambiare le cose o scappare dai suoi fantasmi. Nel film emerge un universo di matrice orwelliana dove il regime tiene sotto controllo il popolo anche attraverso una strumentalizzazione della comunicazione.

Leggi anche  Fabio Celenza: ho insegnato a Mick Jagger a parlare pugliese VIDEO

Il film è stato prodotto da Ac Films di Antonio Califano. 

Alessandro, candidato fake a presidente Usa: così ho convinto 30mila elettori

Articolo precedente

A teatro col Clan H: quel sogno che divora

Articolo successivo

1 Comment

  1. grande Alessandro Festa

Rispondi

Potrebbe piacerti anche