Niente mascherina, o quasi: ecco dove, quando e perché indossarla

De Luca ha spiegato le ragioni della decisione. “E' facoltativa, non significa non metterla, portatela sempre con voi”



1' di lettura

Il governatore De Luca ha spiegato nel dettaglio la decisione di eliminare l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto a partire dal prossimo 22 giugno.

Facoltativa, ma portatela sempre con voi

“Da lunedì 22 l’uso della mascherina sarà facoltativo all’esterno. Rimarrà obbligatorio l’utilizzo nei luoghi chiusi, nei locali senza areazione e dove ci sono assembramenti. Quando si parla di uso facoltativo significa che è sempre bene indossarla. E’ ragionevole e prudente mantenerla, anche se c’è la possibilità di toglierla. Del resto ci avviciniamo all’estate e quindi diventa difficile indossarla, lo sappiamo bene. Ma usiamola e comunque portiamola sempre con noi”.

“Voglio ribadirlo: la mascherina resta obbligatoria nei locali chiusi. Nei pronto soccorso continueranno a essere vietati gli assembramenti. Lì non ci potranno essere mai, e in nessun caso, degli assembramenti”.

In ospedale potrà accedere un familiare alla volta

“Le direzioni sanitarie avranno la facoltà di consentire l’ingresso di un solo familiare nei reparti. E’ una materia delicata, e bisognerà agire con prudenza. Anche per questo ripeteremo i tamponi per tutto il personale sanitario. Non dimentichiamo che in Lombardia e in altre regioni alcuni dei focolai più rilevanti sono nati dentro gli ospedali”.

“In Campania – ha concluso De Luca – ci impegneremo per garantire una sicurezza assoluta alle strutture ospedaliere. E infine, saranno effettuati tamponi anche nelle case per anziani”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!