Deschema a Sanremo: un sogno l’Ariston e ora il tour mondiale

Deschema a Sanremo
3' di lettura

Ieri hanno raccolto consensi sul palco dell’Ariston di Sanremo. Per i Deschema l’ennesimo riconoscimento in mesi segnati dai successi. Il gruppo senese è composto dal cantante e tastierista Gianluca Polvere, dai chitarristi Nicola Facco e Giulio Cappelli, dal bassista Emilio Goracci e dal batterista Massimiliano Manetti. La band si è piazzata nelle prime tre posizioni a Sanremo Giovani con i vincitori Einar e Mahmood, già in gara come big. Abbiamo ascoltato Emilio Goracci, bassista dei Deschema, vincitori di Area Sanremo Tim che, con La Rua, Federica Abbate e Nyvinne, avrà l’opportunità di esibirsi dal vivo in un tour mondiale che atterrerà in sette città: Tokyo, Tunisi, Sydney, Buenos Aires, Toronto, Barcellona e Bruxelles. Come vincitori del Sanremo Giovani World Tour.

I Deschema a Sanremo

Emilio, che emozione è stato esibirvi sul palco di Sanremo?

“Fantastico. A fine agosto con i Deschema abbiamo deciso di provare Area Sanremo, ma non pensavamo di arrivare fino in fondo. La competizione ci ha dato sensazioni fantastiche. Calcare un palco così prestigioso genera grandi emozioni. Poi, quando abbiamo raccolto il 18 % dei voti per la nostra esibizione, abbiamo capito che ce l’avevamo fatta. Ora non vediamo l’ora che inizi il tour fra i cinque continenti. Quando avremo l’onore di essere fra gli ambasciatori della musica italiana nel mondo”.

Come nascono i Deschema?

“Ci conosciamo da quando eravamo molto giovani. Le prime esibizioni insieme risalgono addirittura al 2010 anche la nascita della band è avvenuto nel 2016. Il nome del gruppo, Deschema, vuole indicare proprio la volontà di uscire dai canoni della musica tradizionale. Ed è un impegno a non appiattirci sui luoghi comuni e i pregiudizi nell’arte e nella vita. Nel 2017 è arrivato il nostro primo album, Deschema con sei tracce. E, poi, un anno dopo la realizzazione del video-clip del singolo Nelly Bly. Da allora tutto è andato così veloce fino a Sanremo”. (Qui il link alla pagina facebook dei Deschema dove ci sono tanti riferimenti alla loro attività musicale)

Nella vostra musica è molto presente l’uso del sintetizzatore. Perché questa scelta?

“Ci piace la contrapposizione con il suono di chitarre ruvide. L’uso dei sintetizzatori asseconda la nostra voglia di sperimentare e consente anche una buona flessibilit di esecuzione”. (Il profilo Instagram della band con tante foto inedite e retroscena)

C’è qualche modello musicale di riferimento?

“Di sicuro ci piacciono molto di Subsonica e i Depeche Mode”. (A proposito di Sanremo, ci sono anche degli chef irpini. Dai un’occhiata a questa intervista all’urologo Gianfranco Testa, esperto di olio)

I Deschema a Sanremo
I Deschema

Per i Deschema è la prima volta a Sanremo e immagino siate state completamente assorbiti. A quale progetto vi dedicherete adesso?

“E’ in cantiere la realizzazione di nuovi brani. Dopo un periodo nel quale ci siamo dedicati a molti live. Come l’esibizione sul palco del Karemaski in apertura ai Julie’s Haircut o al Campi Beer Festival in apertura a Francesco Guasti. Gran parte della nostra attenzione, comunque, è focalizzata sul tour che inizierà. Un’occasione unica che vogliamo sfruttare al meglio”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie