Detrazione dentista, oculista, visite specialistiche sul 730

Detrazione dentista, oculista e visite specialistiche nel Modello 730/21: quali sono, quanto si può detrarre, cosa serve, quali sono escluse. Una mini guida per orientarsi tra i costi per visite mediche che possono essere inserite nella dichiarazione del redditi.

4' di lettura

Vediamo quando è ammessa la detrazione dentista, oculista e visite specialistiche nel modello 730/21. Ovvero quando è possibile avere uno sconto del 19% sull’Irpef.

È chiaro che nel prossimo modello 730 (disponibile dal 10 maggio, ma si può inviare a partire dal 19 maggio e fino al 30 settembre 2021), rientrano i costi sostenuti per prestazioni medico specialistiche effettuate nel corso del 2020.

Dunque, le spese sanitarie affrontate per delle visite specialistiche possono essere portate in detrazione.

Sono inserite tra le prestazioni mediche che danno diritto alla “sconto”:

  • visita oculistica
  • cardiologo
  • dentista
  • geriatra
  • cardiologo

Quali visite specialistiche posso detrarre nella dichiarazione del redditi?

Quali sono quelle che rientrano nei costi detraibili?

Possono essere portate in detrazione nel modello 730/21 tutte le visite specialistiche.

Ovvero, tutte le prestazioni mediche effettuate da un medico che ha ottenuto una specializzazione.

I costi sostenuti possono avere uno sconto del 19% sull’Irpef.

Spese mediche, nessuna detrazione se pagate in contanti

Ma quali sono le condizioni per ottenere le detrazione delle spese mediche?

La detrazione dentista, oculista e altre visite specialistiche può essere ottenuta se si rispettano queste condizioni:

le spese mediche non devono essere superiori all’importo della franchigia, che è di 129,11 euro. La detrazione Irpef del 19% viene applicata solo all’importo che supera la franchigia.

Se si tratta di detrazioni per spese mediche e quindi il costo affrontato deve essere di natura strettamente sanitaria.

Niente cure estetiche

Cosa vuol dire?

Che ad esempio non sono detraibili le spese per interventi o cure estetiche.

Questa regola (“solo spese mediche”), si applica sia chiaro anche per quelle professioni mediche che sono inserite nella possibile agevolazione.

Un esempio: le cure dentistiche possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi se sono state effettuate per migliorare la salute dei denti. Sono escluse tutte le cure legate esclusivamente a migliorare l’estetica.

L’Agenzia delle Entrate fa rientrare tra le prestazioni detraibili anche quelle di questi professionisti:

  • psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche
  • biologi nutrizionista (la loro non è una professione sanitaria, ma è stata inserita nel Servizio sanitario nazionale)
  • ambulatori specialistici per smettere di fumare
  • Rientrano tra le spese detraibili anche queste terapie ed esami (che l’Agenzia delle Entrate riporta a titolo di esempio):
  • esami di laboratorio e controlli ordinari sulla salute della persona, ricerche e
  • applicazioni
  • elettrocardiogrammi, ecocardiografia, elettroencefalogrammi
  • T.A.C. (tomografia assiale computerizzata)
  • risonanza magnetica nucleare
  • ecografie
  • indagini laser
  • ginnastica correttiva e di riabilitazione degli arti e del corpo
  • sedute di neuropsichiatria
  • dialisi
  • cobaltoterapia
  • iodio-terapia
  • anestesia epidurale, inseminazione artificiale, amniocentesi, villocentesi, altre
  • analisi di diagnosi prenatale.

Queste spese, comunque, sono detraibili se gli esami e le terapie sono state eseguite in centri autorizzati e sotto la responsabilità tecnica di uno specialista.

I dispositivi medici detraibili

Nel modello 730/21, sono ammesse oltre alla detrazione dentista, oculista e visite specialistiche, anche le spese che sono state sostenute nel corso dell’anno per l’acquisto o il fitto di dispositivi medici.

Eccoli:

  • occhiali da vista (con esclusione delle spese sostenute per l’impiego nella montatura di metalli preziosi, quali oro, argento e platino) e lenti a contatto (comprese le spese per l’acquisto del liquido, indispensabile per il loro utilizzo);
  • apparecchi di protesi dentaria (indipendentemente dal materiale impiegato);
  • apparecchi di protesi oculistica (occhi e cornee artificiali), di protesi fonetica (laringectomizzati) e simili;
  • apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi (modelli tascabili a filo, retroauricolare, a occhiali, eccetera), comprese le batterie di alimentazione;
  • arti artificiali e apparecchi di ortopedia (comprese le cinture medico-chirurgiche e le scarpe e i tacchi ortopedici, purché entrambi su misura);
  • apparecchi per fratture (garza e gesso), busti, stecche, eccetera, appositamente prescritti per la correzione o la cura di malattie o di malformazioni fisiche;
  • stampelle, bastoni canadesi, carrozzelle, eccetera;
  • apparecchi da inserire nell’organismo per compensare una deficienza o un’infermità (stimolatori e protesi cardiache, pacemakers, eccetera).

La documentazione necessaria

Per ottenere la detrazione oculista, dentista e visite specialistiche, l’Agenzia delle Entrate chiede di conservare questa documentazione:

  • fattura o ricevuta fiscale che indica la natura sanitaria della prestazione. Se la documentazione è mancante, il medico specialista deve integrare il documento fiscale emesso.
  • Quando le spese rientrano tra quelle offerte dal Servizio Sanitario nazionale il contribuente deve conservare la ricevuta del ticket.
  • Necessario conservare le fatture per le spese che sono state sostenute per l’acquisto o l’affitto di protesi o apparecchiature che danno diritto alla detrazione Irpef del 19%.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie